1 5

Come far durare a lungo il tuo reggiseno preferito

/pictures/2015/04/29/come-conservare-a-lungo-il-tuo-reggiseno-preferito-936066895[993]x[415]780x325.jpeg
Come far durare il reggiseno | Ce ne siamo innamorate a prima vista e una volta indossato non ce ne siamo più separate. Ma quanto può durare un reggiseno? Con alcuni accorgimenti anche molto a lungo...

Come far durare il reggiseno

Tutte noi abbiamo almeno un reggiseno del cuore, che proprio come “l’amica del cuore” vorremmo non ci abbandonasse mai; tuttavia, esattamente come nei rapporti d’amicizia o d’amore, anche il reggiseno ci può tradire, e spesso accade a causa della nostra trascuratezza nei suoi confronti. Insomma, il reggiseno del cuore non va dato per scontato, ha bisogno di cure e di attenzioni.

L’espressione “reggiseno del cuore” deriva da un attaccamento quasi viscerale ad un capo di biancheria intima che riesce inspiegabilmente nell’intento di farci avere le tette che avremmo sempre desiderato: più sode, più alte, più tonde e perché no anche un po’ più grandi. E un miracolo così tendente alla perfezione non si trova mica tutti i giorni. E non è detto nemmeno che pagando di più in un negozio specializzato si ottenga un risultato migliore rispetto ad un prezzo irrisorio speso in un umilissimo banco del mercato.

I 6 capi di intimo che una donna deve avere ad ogni costo

Essendo dunque totalmente soggettivo e casuale l’incontro col reggiseno perfetto, una volta che l’abbiamo trovato non ce ne vorremmo staccare più. Ma come nelle migliori storie d’amore, commettiamo qualche fatale errore.

Come conservare quindi in aeternum il nostro amatissimo reggiseno senza che si sgualcisca o cambi forma e/o colore? Ecco qualche prezioso consiglio per riuscire nell’intento:

Non lavatelo troppo spesso

Sembra un paradosso, ma i lavaggi frequenti tendono a rovinare i reggiseni, soprattutto se imbottiti. Lo stesso discorso non vale molto per quelli sportivi, già predisposti per essere maltrattati di più

Usate il sacchetto salva-biancheria

Utilizzate sempre un sacchetto per reggiseno quando lo mettete in lavatrice. Qualcuno vi dirà che si tratta di un oggetto inutile e invece è fondamentale per mantenere intatte le proporzioni dei reggipoppe. In un sacchetto possono starci più reggiseni, a seconda della taglia degli stessi. Su Amazon ne trovate diversi a pochi euro, ma li valgono tutti!

Intimo modellante: a cosa serve e quali capi comprare

Lavate i reggiseni a mano, ogni tanto

Il lavaggio risulterà ovviamente e sicuramente meno aggressivo e i reggiseni non avranno alcuna conseguenza. L’ideale, anche per combattere la noia, sarebbe alternare un lavaggio a mano a uno in lavatrice (naturalmente sempre munite di sacchetto-magico). Se volete ottenere risultati migliori col lavaggio a mano, usate un detersivo delicato e lasciate i capi in ammollo per qualche minuto prima di sciacquare e stendere

Niente asciugatrice

Non utilizzate l’asciugatrice quando c’è in ballo il reggiseno del cuore! La sua azione infatti potrebbe deformare ineluttabilmente l’amato indumento intimo, con risultati disastrosi e lacrime amare. Meglio stenderlo con la cara vecchia molletta

Quanto conta la grandezza del seno nella vita di una donna?

Seguite le istruzioni sull'etichetta

Leggete attentamente le eventuali istruzioni contenute nelle etichette del reggiseno: potrebbero rivelarsi utili e preziose per non sbagliare lavaggio e per non rischiare di compromettere irreversibilmente il vostro reggiseno del cuore!

Ripiegatelo con cura prima di riporlo nel cassetto

Attenzione anche a quest’ultima operazione: la sistemazione infatti è fondamentale per non rischiare di deformarlo, anche soltanto aprendo il cassetto e strattonando il prezioso indumento. So che cercate di essere ordinatissime, ma rassegnatevi non siete tutte Marie Kondo

gpt skin_mobile-casa-0