1 5

Come ordinare e pulire il frigorifero in maniera veloce

/pictures/2015/01/15/metti-in-ordine-il-frigorifero-3515508639[996]x[417]780x325.jpeg
gpt
Come ordinare e pulire il frigorifero | Quante volte ci è capitato di dimenticare per settimane degli alimenti scaduti in fondo al frigo? Ecco la guida utile per fare in modo che ciò non accada più

Come ordinare e pulire il frigorifero

Sei una calcolatrice compulsiva? Se la tua vita è un’agenda scandita da appunti, orari e obiettivi da perseguire e raggiungere, perché non applicarli anche alla gestione del frigorifero? Non tutti i mali, soprattutto di “pancia”, vengono per nuocere. In ufficio sei ordinata, sistematica e tieni la scrivania come gli strumenti in una sala operatoria? Allora puoi trasferire questa “tendenza” anche nell’organizzazione del frigorifero (vai ai codici sconto) della tua casa.

La riscoperta del sapone di Marsiglia e 10 modi per usarlo

Il frigorifero a volte sembra il campo di battaglia di Waterloo, pezzettini di un ex rigogliosa insalata sparsi sui ripiani, rimasugli di cibo dentro il porta uova ed altri non identificati elementi sparsi ovunque. Dovete applicare la massima: “Ordine e disciplina” e riorganizzarlo dalla A alla Z, con un tocco deciso e rivoluzionario. Semplici mosse che vi proponiamo per renderlo perfetto come una scrivania. Dove tutto è al posto giusto. Il primo passo è osservare l’oggetto, aprire lo sportello e fare il punto della situazione. Definite e sfruttate, in modo intelligente, tutti gli spazi. Dopo una prima e attenta analisi, via libera al restyling completo. Create un piano dettagliato di ciò che dovete fare. Ogni scompartimento rappresenta l’applicazione di una regola per una corretta conservazione del cibo e del gusto. Ogni scompartimento è un compito da portare a termine. Happy organizing!

Frigorifero: come regolare la temperatura, pulirlo e fare manutenzione

Promemoria alle pareti

Appendente una lavagnetta sullo sportello del frigorifero oppure potete usare i classici post-it colorati. Piccoli e importanti memo. Scrivete le date di scadenza dei cibi, oppure le verdure che sono da cuocere, ma anche la lista della spesa e il menù per una cena particolare. Post-it e to do come quelli messi sotto il display del pc. Il giusto modo per avere tutto sempre sotto controllo!

Ogni alimento al suo posto e rispettate le scadenze

Lo spazio più in basso del frigorifero è quello più freddo. E’ buona norma mettere qui i cibi più freschi e deperibili come pesce, carne e salumi. Controllate sempre le scadenze. Il pesce deve essere consumato entro 24 ore. La carne ha dei tempi di conservazione diversi a seconda del tipo di taglio e composizione. 3/4 giorni é il tempo “massimo”, invece, di affettati non confezionati. Avvolgete i tranci di salumi da affettare in teli di stoffa puliti.

Nei ripiani più in alto la temperatura aumenta. Mettete qui latticini, uova e cibi cotti, quest’ultimi vanno sempre prima fatti raffreddare. 

Nel cassettone in basso, che generalmente ha una temperatura di 8 °C potete riporre frutta e verdura.

4 insospettabili piante perfette per cucinare!

L’aiutino arriva dai contenitori 

Ordinate il frigorifero in modo flessibile e intelligente. Un aiutino arriva dai contenitori. Utilizzate quelli di vetro trasparente che impediscono il contatto tra un alimento e l'altro. Meglio non usare la pellicola che avvolge frutta, verdura e le uova al momento dell'acquisto al supermercato perché potrebbe veicolare germi.

Pulizia: easy ed ecologica

Il frigorifero andrebbe pulito almeno una volta la settimana, così come bisognerebbe pulire il forno con la stessa frequenza, e inserito fra le regolari pulizie della cucina. Resterà così sempre igienico e splendente. Utilizzate per la pulizia dei cassetti e dei ripiani uno spray fai-da-te realizzato con acqua e bicarbonato o acqua e il classico aceto (le nonne lo sanno bene). Pulite il tutto con una spugna, risciacquate con un panno umido e infine asciugate con uno strofinaccio asciutto e pulito.

 
gpt