1 5

Come usare la lavastoviglie in maniera intelligente

/pictures/2018/02/14/come-usare-la-lavastoviglie-in-maniera-intelligente-2726121600[1382]x[577]780x325.jpeg Shutterstock
Come utilizzare in maniera intelligente la lavastoviglie per valorizzare al meglio il suo lavoro e scegliere il programma più adatto al tipo di carico: tutti i consigli utili per avere prestazioni di lavaggio migliori

Uso corretto della lavastoviglie

È la macchina più amata da chi non sopporta di immergere le mani nell’acqua saponata e pulire una pentola incrostata. La lavastoviglie (vai ai codici sconto) è un'invenzione tecnologica rivoluzionaria. L’importante, però, è conoscere tutti i suoi segreti e valorizzare al meglio il suo lavoro scegliendo il programma più adatto al tipo di carico. Vediamo insieme allora come usarla in maniera intelligente.

  • La scelta del detersivo

Usate un detersivo di qualità e specifico, avendo cura che siano ecologici. Vi permetterà, così, di avere prestazioni di lavaggio migliori e preservare la lavastoviglie. Se dopo una serie di lavaggi vi accorgete che i piatti e i bicchieri presentano una sorta di patina bianca e non sono lavati bene è arrivato il momento di utilizzare un prodotto specifico chiamato cura-lavastoviglie.

Come rimuovere le 10 peggiori macchie in cucina

  • Pulire prima le stoviglie

Usate la lavastoviglie sempre a pieno carico, in questo modo risparmierete acqua ed energia. Iniziate dai piatti. Comprate una spazzola o spatola o anche un pezzo di carta che passerete sulle superfici dei piatti sporchi sotto l’acqua prima di metterli dentro. In questo modo eliminerete i residui di cibo che possono rovinare gli ingranaggi della macchina. Fatelo, soprattutto se non intendete far partire immediatamente il lavaggio e se le stoviglie sono particolarmente sporche. Eviterete, così, anche la formazione di cattivi odori.

  • Caricare con ordine

Caricate la lavastoviglie con metodo. Mettete i piatti in maniera ordinata, piani e fondi negli appositi spazi senza mescolarli. Le pentole e le padelle vanno messe a testa in giù per permettere così ai getti d’acqua di pulire a fondo. Le forchette, e soprattutto i coltelli, vanno inseriti nel cestello con le punte verso il basso. Mentre per i bicchieri o le tazze fate sempre molta attenzione che non urtino tra di loro rischiando di rompersi, soprattutto se sono delicati. Non esagerate caricando troppo la lavastoviglie, questo comprometterebbe la pulizia generale.

  • Manutenzione ordinaria ottimale e risparmio energetico

Non dimenticate mai di inserire il sale (di regola ogni 2 settimane), quello specifico per lavastoviglie, ed il brillantante. Ricordatevi anche che la macchina regala un aiuto ecologico: si spreca meno acqua a lavare in lavastoviglie che a mano, e si risparmia sulla bolletta elettrica. Bisogna lavarla regolarmente, magari quando fate la pulizia del forno

  • Fine lavaggio

Scaricate la lavastoviglie subito a fine lavaggio senza aspettare, perché le stoviglie potrebbero nuovamente bagnarsi per la condensa del vapore. Deodorare la lavastoviglie con prodotti appositi che profumano l’ambiente. Alternate, poi, i vari tipi di lavaggio (normale, energico, rapido), in modo da permettere il più possibile alla macchina una pulizia interna.

gpt skin_mobile-casa-0