1 5

Sistemi repellenti antizanzare chimici e naturali

/pictures/2017/03/14/sistemi-repellenti-antizanzare-chimici-e-naturali-3403675871[3709]x[1546]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-casa
Con l'arrivo della bella stagione, arrivano anche le fastidiose zanzare: ecco 4 sistemi repellenti antizanzare chimici e naturali che possiamo utilizzare per allontanarle

Sistemi repellenti antizanzare chimici e naturali

In arrivo il bel tempo, il sole e la bella stagione, in arrivo ahimè anche i fastidiosi insetti estivi e le zanzare. Senza dubbio risolveremo tantissimo mediante barriere meccaniche alle zanzare, ovvero, tende e zanzariere a porte e finestre. Se però abbiamo un giardino o un terrazzo e vogliamo trascorrere del tempo fuori, allora i sistemi repellenti devono essere altri: possiamo scegliere tra quelli naturali e quelli artificiali.

I sistemi repellenti naturali contro le punture di insetti sono quelli che meno vanno a intaccare l’ambiente e sono utilizzabili anche in presenza di bambini o persone allergiche, poiché impiegano essenze di piante e fiori per allontanare infastidendo leggermente, le zanzare. I sistemi artificiali repellenti utilizzano prodotti chimici che non devono essere inalati poiché potrebbero causare irritazione e problemi alle vie respiratorie: è quindi bene disporli in alto affinché non possano essere raggiungibili dai più piccoli, oppure in basso in caso di attacco alla presa di corrente. In ogni caso è bene sempre lavarsi le mani accuratamente dopo ogni utilizzo.

Come eliminare gli insetti in casa

Principi attivi dei sistemi repellenti antizanzare

I principi attivi sono le sostanze che rendono efficace un repellente per zanzare: quelli artificiali, di sintesi e cioè sintetici sono i più efficaci. Tra i principi attivi chimici troviamo:

  • Deet: è presente in Off!, Autan e Vape ed è molto efficace ma è utilizzabile sono dopo i 12 anni. Infatti dosi concentrate di questo repellente possono causare irritazione e in alcuni casi può essere tossico visto le dosi elevate. Per i bambini è opportuno utilizzare appositi repellenti con indicazione junior oppure baby.
  • Icaridina: questo invece è il principio attivo utilizzato in molti Autan per i più piccoli. Ha efficacia per 4-8 ore e si può usare dai 2 anni.

Tra i principi attivi ed essenze naturali invece ci sono:

  • Citrodiolo: è un estratto naturale, l’efficacia è un po’ più forte della conosciutissima citronella e si può usare dai 3 mesi. È l’unico sistema antizanzare davvero naturale che possa vantare una definizione di repellente.
  • Citronella: la troviamo in salviette, cerotti e pastigliette da inserire in apposite scatoline, garantiscono una bassa protezione che dura circa una ventina di minuti.

La citronella e i suoi composti non possono essere definiti repellenti ma solo cosmetici, visto che non sono presidi medico chirurgici e quindi non vantano alcun potere contro questi insetti. Per una maggiore certezza, quando acquistiamo un prodotto repellente per zanzare da applicare sulla persona cerchiamo sul retro la scritta “presidio medico chirurgico” per accertarci della effettiva repellenza.

Le differenti tipologie dei sistemi repellenti antizanzare

Esistono tanti differenti formati di repellenti per le zanzare che potremo acquistare, ma qual è quello adeguato alle nostre esigenze?

  • Spray: comodo, pratico e veloce da applicare, può essere dato anche sui capi poiché non macchia. Garantiscono una copertura forte e prolungata nel tempo poiché la concentrazione del principio attivo è più elevata.
  • Salviette: sono perfette per i più piccolini poiché non producono sostanza volatili e sono molto valide anche per i grandi ma devono essere applicate più frequentemente e in piccole zone del corpo.
  • Lozioni e gel: devono essere spalmati e possono essere utilizzati anche per i bambini, sono generalmente più sicuri degli spray ma sono allo stesso tempo molto concentrati e ricchi di principio attivo.
  • Stick: sono comodi e pronti subito all’uso, ma poco igienici se devono essere utilizzati da diverse persone. È bene in questo caso avere il proprio personale.

Inoltre, esistono quattro diciture che troviamo segnate sulle confezioni, di cui dobbiamo conoscere il significato per effettuare la scelta adatta a noi:

  • Strong: troviamo la scritta strong sui prodotti che hanno una concentrazione di principio attivo di almeno il 30%. Sono ideali per i paesi tropicali e per le ore di punta delle zanzare offrendo una buona copertura e protezione dalle punture.
  • Family: il principio attivo in questo caso è ridotto al 10-15% e la protezione non supera le 4 ore dalla prima applicazione. Sono indicate in presenza di poche zanzare.
  • Junior e baby: concentrazione ancora ridotta al 6-10%, con una protezione adatta ai bambini in luoghi e orari in cui le zanzare siano poche e non aggressive.
  • A base di oli essenziali: in questo caso non c’è percentuale di principio attivo ma solo oli essenziali di citronella, geranio o lavanda. Il potere repellente è piuttosto basso con barriera cutanea pressoché nulla.

Se siamo all’aperto e vogliamo avere garantita una protezione protratta nel tempo possiamo utilizzare spirali piretroidi, quelle spirali verdi che una volta accese all’estremità emanano fumo dall’odore fastidioso che allontana le zanzare. Utilissime anche lampade o fornelletti che bruciano piastrine repellenti contenenti gli stessi principi attivi. Ricordiamoci sempre di lavarci con cura le mani dopo aver maneggiato piastrine e spirali poiché le sostanze chimiche contenuti sono fortemente irritanti per gli occhi e molto tossiche se ingerite. Ultrasuoni sia in strumenti elettrici sia in app, braccialetti con aromi pseudo repellenti e cerottini naturali e candele varie alla citronella non garantiscono alcuna protezione se non solo un buon profumo a chi gradisce geranio, citronella oppure lavanda.

gpt skin_mobile-casa-0