1 5

Calendario Frutta e Verdura di stagione: cosa mangiare mese per mese

/pictures/2017/10/20/calendario-frutta-e-verdura-di-stagione-cosa-mangiare-mese-per-mese-1761283105[965]x[401]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0
Mangiare sano dovrebbe essere un must da seguire ogni giorno, per essere sempre in forma e in salute! Ma quali sono le primizie del periodo? Ecco il calendario per conoscere la frutta e la verdura di stagione per mangiare fresco e sano ogni mese: quali sono ortaggi e frutti e le stagioni in cui maturano durante l'anno

Calendario Frutta e verdura di stagione

Il segreto per seguire una dieta sana e nutriente è scegliere sempre frutta e verdura di stagione. Siamo abituati a trovare contemporaneamente sugli scaffali del supermercato alimenti che giungono a maturazione in stagioni diverse e questa è un'indiscutibile comodità, tuttavia mangiare cibi freschi è certamente una scelta sana. Ma conosciamo la stagionalità di frutta e verdura? Molte di noi certamente ignorano quando gli ortaggi e i diversi tipi frutti vanno a maturazione, ma avere una piccola tabella da tenere a portata di mano, magari in cucina appuntato sul frigo, nei libri di ricette o vicino al blocco su cui segniamo man mano la lista della spesa, può fare davvero comodo. Abbiamo elaborato questa tabella della stagionalità della frutta e della verdura inserendo mese per mese i prodotti freschi che potete trovare al mercato o al supermercato. Mangiare fresco non solo fa bene, ma permette anche di risparmiare perché quando frutta e verdura sono di stagione sono anche più economiche. Se avete l'ambizione di coltivare da voi almeno una parte della frutta o della verdura che consumate, oltre a questo schema potete tenere vicino un calendario dell'orto che, oltre a segnalarvi quali sono i periodi della raccolta, specifica anche il tempo della semina e del trapianto delle giovani piantine. E' utile conoscere come conservare la frutta e la verdura una volta acquistate affinché si mantengano fresche nel tempo.

Frutta e verdura di stagione: perché conviene?

La scelta di frutta e verdura maturata di stagione, garantisce più gusto, maggior risparmio e maggiore genuinità grazie a una maturazione naturale, ideale soprattutto per rispondere ai nostri bisogni nutritivi. Infatti, la natura offre naturalmente al nostro corpo quello di cui ha bisogno, sia in termini di vitamine sia in termini di sali minerali e nutrienti.

Secondo ricercatori ed esperti di salute naturale, è importante mangiare seguendo i cicli della natura, quindi consumare solo cibo maturato nel periodo in questione. Mangiare stagionalmente non è solo un beneficio per la salute, ma promuove anche l'equilibrio con le risorse della terra e le sue forme di vita: il cambiamento stagionale è una fonte di diversità naturale che dovrebbe essere abbracciata piuttosto che combattuta. 

Uno studio condotto dal Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione londinese, ha scoperto che il valore nutrizionale del latte raccolto in l'estate era diverso rispetto a quello raccolto di inverno. A causa del cambiamento nella dieta delle mucche dovuto alla minor disponibilità di piante fresche in estate, gli animali hanno prodotto un latte nutrizionalmente diverso. Ricercatori giapponesi hanno anche riscontrato enormi differenze nel contenuto nutrizionale degli spinaci raccolti in estate rispetto a quelli raccolti in inverno inverno. 

Al fine di preservare gli alimenti fuori stagione, questi prodotti vengono spesso ricoperti di pesticidi, cere e conservanti per mantenere il loro aspetto fresco. E sul fatto che pesticidi e conservanti non siano certo un toccasana per la salute, siamo tutti d'accordo. Mangiare frutta e verdura di stagione quindi, conviene, e non solo per la salute: 

  • Supporta gli agricoltori locali che scelgono di coltivare in modo sostenibile;
  • Preserva l'ambiente;
  • Aiuta il portafoglio.

Calendario stagionalità Frutta e verdura mese per mese

 Mese       

Frutta Verdura
Gennaio                    Arance, mandarini, melograno pere, kiwi    Varietà di cavolo, broccoli, carciofi, rape,carote, sedano
Febbraio Arance, kiwi, pere, mele                                   Radicchio, rapanelli, spinaci, insalata catalogna
Marzo Arance, cedri, limoni, pere, mele, kiwi         Asparagi, puntarelle, agretti, carciofi
Aprile Fragole, nespole, agrumi Fave, piselli, asparagi, carciofi
Maggio Ciliegie, fragole, nespole Piselli, fave, fagiolini
Giugno Pesche, ciliegie, albicocce, cocomero, melone Lattuga, zucchine, melanzane, peperoni, cicoria, pomodori
Luglio Fichi, susine, albicocche, frutti di bosco Ceci, lenticchie, fagioli, piselli, insalate, melanzane, peperoni
Agosto Uva bianca e nera, fichi, susine Fave, zucche, melanzane
Settembre Fichi, fichi d'india, uva, pesche, susine Broccoli, finocchi, patate
Ottobre Uva, castagne, pere, mele Porri, zucca, patate, broccoli, peperoni, bietole
Novembre Mandarini, arance, kiwi Zucca, spinaci, radicchio, porri
Dicembre Arance, kiwi, pere, mele Cavoli, cavolfiori, broccoli, zucca, porri


App per il giardinaggio

Ecco allora una guida più approfondita di una semplice tabella che potremmo utilizzare per districarci e orientarci tra gli scaffali del supermercato, con lo scopo di acquistare prodotti di stagione sia frutta sia verdure. Per quanto riguarda la frutta valutate se è opportuno mangiarla dopo i pasti o no.

Frutta e verdura di stagione mese per mese

Mesi invernali

Gennaio, febbraio e marzo sono caratterizzati per lo più da una quantità di frutta limitata in tipologia, come agrumi, pere, mele e kiwi. Per quanto riguarda la verdura, troviamo frutti del gelo come cavoli vari, insalate invernali, carote e radicchio. Scopriamoli insieme nel dettaglio.

Centrifughe con frutta e ortaggi invernali

Gennaio

  • Frutta: a gennaio, la frutta è prettamente invernale. La natura ci offre tutta una serie di agrumi dagli aranci, ai mandarini, alle clementine, ai pompelmi, mele, melograno, pere e kiwi.
  • Verdura: per quanto riguarda la verdura, troveremo cavolo verza, cavolo cappuccio, cavolfiore, broccoli, carciofi, insalata invernale di vario genere, porri, rape, zucche, coste, cima di rape, barbabietole, carote e sedano. In questo mese e in tutti i mesi invernali verdure e ortaggi sono ideali per garantire calde minestre e zuppe succose che riscaldino e offrano un piacevole tepore degustativo.

Febbraio

  • Frutta: nel mese di febbraio la frutta è per lo più la stessa del mese di gennaio, quindi troveremo agrumi vari, kiwi, pere e mele, ideali per confezionare deliziose torte per la colazione e la merenda di tutta la famiglia.
  • Verdura: anche la verdura non vede grandi modifiche rispetto al mese di gennaio, se non un'aggiunta di catalogna, radicchio, rapanelli e spinaci con cui preparare deliziose torte salate e sformati al forno.

Marzo

  • Frutta: a marzo la frutta è ancora quella prettamente invernale e consta di agrumi tra cui arance, mandarini, clementine, pompelmi, cedri e limoni, pere, mele e kiwi.
  • Verdura: per quanto riguarda la verdura troviamo asparagi, agretti, puntar elle, insalate primaverili, cipollotti, aglio fresco, carciofi, carote, cavolo verza e cavolfiore.

Mesi primaverili

Ad aprile, maggio e giugno la frutta s’inizia ad arricchire di colore e dolcezza con fragole, ciliegie, nespole, susine, meloni e angurie nei mesi più caldi. Possiamo iniziare a mettere via la frutta nei barattoli o fare dolcissime marmellate per la merenda dei nostri bimbi. Per quanto riguarda la verdura s’iniziano a gustare insalatine primaverili, zucchine, valeriana, melanzane, peperoni e cipollotti freschi.

Aprile

  • Frutta: sempre di più colore e dolcezza man mano che arriva il caldo, con fragole e nespole mantenendo ancora gli agrumi invernali che potremo ancora gustare in questo mese insieme a mele e kiwi.
  • Verdura: per quanto riguarda la verdura, cipollotti, aglio fresco, fave, piselli, insalatine primaverili, asparagi, agretti, carciofi, puntarelle, mantenendo ancora cavolfiore, cavolo verza e carote.

Maggio

  • Frutta: è il mese del rosso sangue delle ciliegie tendente al viola, del rosso vivo delle fragole succose, delle polpose nespole, ma troviamo ancora kiwi, pompelmi, pere e mele reminescenze dell'inverno quasi alla fine.
  • Verdure: per quanto riguarda la verdura troviamo puntar elle, asparagi, insalate primaverili, aglio fresco, cipollotti, piselli, fave, fagiolini, cipolle, ancora cavolo verza e carote

Giugno

  • Frutta: a giugno il sole e il calore aumentano, così come anche i frutti succosi e colorati che potremo gustare. Pesche, ciliegie, albicocche, amarene, nespole, fragole, susine, anguria e meloni, con cui preparare succulenti e freschi frullati, frappè e sorbetti alla frutta.
  • Verdure: anche le verdure diventano più colorate e più croccanti. Troviamo verdura a foglia larga come lattuga, rucola ma anche zucchine, melanzane, cicorie, valeriana, peperoni che potremo gustare crude al naturale, aglio fresco, piselli, fave, fagiolini e cipolle.

Mesi estivi

Luglio, agosto e settembre avranno libero sfogo al colore alla succosità dei frutti e delle verdure e ai pomodori per gustare succose insalate e sfiziose bruschette.

  • Luglio: ci offre tantissima frutta dolce, succosa e carica di aroma tra cui pesche albicocche, nespole, fragole, ciliegie, fichi dolcissimi, anguria, meloni, susine, frutti di bosco come mirtilli, ribes, more e lamponi per gustose e coloratissime macedonie.
  • Verdure: si arricchiscono ancora più di colore e di sali minerali, con un'aggiunta di tantissimi legumi tra cui ceci, lenticchie, fagioli, piselli, fagiolini ma anche rapanelli, bietole, carote, cipolle, zucchine, peperoni, melanzane, cicoria, sedano, fave, pomodori e cetrioli per gustosissime insalate e contorni.

Ricette di centrifughe estive

Agosto

  • Frutta: troviamo nel mese più soleggiato dell’anno a grandi linee la stessa di luglio ma si arricchisce di succosa uva matura bianca e nera.
  • Verdure: anche la verdura non si discosta molto da quella di luglio ma non troveremo più le fave mentre iniziamo a trovare le prime zucche.

Settembre

  • Frutta: il mese dei fichi dei Fichi d'India, dell’uva matura, dell'uva spina, delle pesche tardive, delle susine tonde, grosse e succose, sempre accompagnati da pere mele colte da poco che si manterranno per l’inverno.
  • Verdura: La verdura si arricchisce di broccoli finocchi patate e troviamo ancora gli ultimi pomodori.

Mesi autunnali

Ottobre, novembre e dicembre ci accolgono con cavoli, broccoli, cavolfiori di ogni tipo, dai dolcissimi romani a quelli bianchi ideali per insalate tiepide, zucche, melanzane, peperoni e bietole. Per quanto riguarda la frutta libero sfogo a pere e mele nuove, uva, castagne e iniziamo a gustare i primi mandaranci insieme a tutti gli agrumi invernali nei mesi successivi.

Ottobre

  • Frutta: quella che troveremo in questo periodo sarà piuttosto limitata. Infatti, vedremo tantissima uva bianca e nera, a chicchi grossi, piccoli, tondi e allungati, castagne da fare abbrustolire in pentola o per farine in gustosi dolci con frutta secca, pere e mele.
  • Verdura: si arricchisce di cavoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, broccoli, peperoni, bietole, carote, porri, zucca, patate, cicoria, le ultime zucchine e melanzane per ricchi piatti e calde, succulente minestre.

Novembre

  • Frutta: vediamo aggiungersi tanta frutta carica di vitamina C, che ci aiuterà a combattere raffreddori e malanni di stagione da raffreddamento. In questo mese troviamo gli agrumi con mandaranci, mandarini, aranci, cedri, cachi, kiwi, sempre accompagnati da pere, mele, uva e castagne.
  • Verdura: per quanto riguarda la verdura, vediamo aggiungersi alla varietà di ottobre spinaci e radicchio.

Dicembre

  • Frutta: in questo mese troviamo agrumi, kiwi, pere, mele e uva.
  • Verdura: contempla tutta la serie di cavoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, broccoli ideali per essere lessati e infornati a gratinare croccanti, con zucchine, peperoni, melanzane, cicorie, patate, porri, zucca e radicchio ideali per preparare ricche minestre, spinaci con aggiunta di carciofi e cardi, per contorni sfiziosi e primi piatti particolari.
gpt