1 5

Come preparare la colazione americana

/pictures/2018/05/25/come-preparare-la-colazione-americana-3803671380[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt
La colazione americana vi incuriosisce? Se volete organizzare un brunch sostanzioso la formula della colazione americana può fare al caso vostro: ecco come prepararla a regola d'arte con tutte le ricette indispensabili

Colazione americana

Sicuramente non dietetica, la colazione americana è un mondo a sè, che però non manca di ingolosirci, spesso quando facciamo colazione in vacanza. Uova, bacon, pancake, muffin, piccole golosità salate e dolci ci renderanno la prima colazione una vera bomba: ecco allora cosa ci serve, come prepararla e come gustarla seguendo semplici ricette. Prima di andare a vedere come preparare la colazione americana però facciamo una doverosa premessa: si tratta di una colazione davvero ricchissima e ipercalorica, quindi considerando le abitudine alimentari mediterranee va bene più che altro per un brunch, che bypassi il pranzo. Anche perchè dopo una colazione del genere difficilmente riavrete fame molto presto: insomma non possiamo annoverarla fra le colazioni più sane.

Ricette con l'avena per la colazione

Colazione all’americana: ingredienti fondamentali

La colazione all'americana è un vero e proprio pasto completo, e anzi è considerato il pasto più importante di tutta la giornata ed è quindi quello che deve essere maggiormente sostanzioso. Questo perchè nei paesi anglosassoni (ma anche in nord europa) le tempistiche e le quantità dei vari pasti giornaliere sono organizzate in modo estremamente diverso rispetto ai paesi mediterranei. Il pasto principale del giorno non è il pranzo (come spesso accade in Italia), che anzi è spesso molto frugale se addirittura non viene saltato, mentre la cena si fa molto più presto. Proprio per questo la colazione deve essere estremamente ricca.

4 luglio: idee cool per festeggiare l'indipendenza americana

Importante quindi valutare un menù adeguato all'occasione: dovranno esserci varie portate tra cui caffè americano, succhi, spremuta d'arancia, yogurt, cereali, latte freddo, burro, frutta fresca, formaggio spalmabile, cioccolata, burro di arachidi, marmellate e diverse tipologie di pane.

Per quanto riguarda il salato, è importante è che non manchino salsicce, bacon croccante, patate fritte e uova che possiamo preparare al tegamino, strapazzate, alla coque, in frittata, con le verdure o alla Benedict. Inoltre non dovranno mancare muffin, french toast, waffle, pancake, chocolate chips cookies: dovranno essere serviti con miele, marmellata, sciroppo d'acero, composto di frutta cotta e panna montata.

Preparazione della colazione all’americana

Per la preparazione della colazione americana fatta in casa è importante preparare preventivamente, anche il giorno prima, tutte quelle portate che potremo riscaldare al momento o che magari necessitino di cotture decisamente più lunghe. Parliamo quindi di cookies e muffin visto che necessitano di cottura in forno.

Dolci facili da preparare a casa per la colazione

Prima di preparare la colazione invece, è importante preparare le patate, il bacon croccante, le salsicce e le uova nel modo che più desideriamo. Le portate salate dovranno essere tenute in caldo, nel mentre potremmo friggere i french toast con il burro,preparare i pancake e i waffle, che dovranno essere fatti al momento, mentre la pastella potrà essere preparata anche la sera prima. Mentre waffle e pancake cuoceranno, potremo tostare il pane, preparare spremute fresche di arancia, caffè ed eventuali succhi, dopodiché potremo sederci a tavola.

Allestimento della tavola

Per l'allestimento della tavola è importante impiattare le pietanze nel modo corretto e disporre tutto adeguatamente. Sistemiamo in maniera ordinata latte, succo d'arancia, caffè, sciroppo d'acero, granola, confettura, frutta fresca, burro, formaggio spalmabile, pane, bagel, marmellata e cereali, dopodiché dedichiamoci alla preparazione dei piatti.

Ogni piatto deve essere preparato per ogni singolo commensale: dovremmo disporre un paio di strisce di bacon croccante oppure una salsiccia, accompagnati da patate saltate e uova. In piatti da portata centrali andiamo poi a disporre tutti i dolci: dai cookies, ai muffin, ai pancake, ai waffle, ai french toast e mettiamoli in posizione comoda affinché ogni commensale possa servirsi in maniera autonoma.

La colazione americana si inizia gustando cibi dolci per passare al salato, finendo poi con pancake ricoperti di sciroppo d'acero. Vediamo ora due ricette fondamentali da provare.

Come fare una colazione vegana

Ricetta dei pancake

I pancake sono uno dei cibi più comuni nella colazione americana. Ecco cosa ci serve per prepararli.

Ingredienti:

  • 25 grammi di burro
  • 2 uova
  • 15 g di zucchero
  • 125 g di farina doppio zero
  • 200 ml di latte intero
  • un cucchiaino di lievito in polvere per dolci
  • sciroppo d'acero per completare

Procedimento

  1. Dopo aver sciolto il burro a fuoco basso dividiamo i tuorli e gli albumi che sbatteremo a mano.
  2. Incorporiamo ai tuorli il burro fuso e il latte: il composto deve essere spumoso e andremo poi ad aggiungere la farina e il lievito mescolando con una frusta molto lentamente .
  3. Montiamo gli albumi aggiungendo lo zucchero e incorporiamo al composto.
  4. Cuociamo sul fuoco medio in padella antiaderente piccole quantità di composto e una volta cotti disponiamoli uno sull'altro ricoprendoli di sciroppo d'acero.

Uova alla Benedict

Per la preparazione delle uova alla Benedict è fondamentale seguire la ricetta affinché possono essere preparate ad hoc.

Ingredienti:

  • ue panini piccoli
  • 4 fette di bacon
  • 2 cucchiaini di aceto
  • 4 uova
  • Sale e pepe q.b.
  • salsa olandese
  • erba cipollina o cipollotto tritato per guarnire

Procedimento

  1. Primo step, cuociamo il bacon in una padella affinché sia croccante e tostiamo il pane sotto il grill: sistemiamo in un piatto e mettiamo da parte.
  2. La cottura delle uova è fondamentale: dopo aver riempito una casseruola con una decina di centimetri d'acqua aggiungiamo l'aceto e portiamo quasi a ebollizione.
  3. Rompiamo poi l'uovo facendolo scivolare direttamente nell'acqua calda facendo attenzione che il tuorlo resti intatto: cuociamo a fiamma bassa senza bollire per circa 3 minuti finché vedremo l'albume rassodato ma il tuorlo morbido.
  4. Scoliamo per bene l'uovo con la schiumarola con molta cura, senza romperlo.
  5. Disponiamo una fetta di bacon su ogni panino e poggiamoci sopra l'uovo, saliamo e pepiamo a piacere e completiamo con la salsa olandese, guarnendo poi con erba cipollina o cipollotto tritato e gustiamo caldo.
gpt