1 5

Tutti i segreti dei peperoni: le regole per cucinarli e le ricette

/pictures/2017/09/22/tutti-i-segreti-dei-peperoni-le-regole-per-cucinarli-e-le-ricette-556862764[1000]x[416]780x325.jpeg Shutterstock
Troppo spesso sottovalutati o considerati "pesanti", i peperoni sono in realtà un ortaggio decisamente interessante per gli usi che se ne possono fare in cucina. Andiamo a vedere le basi e qualche ricetta sfiziosa

Come cucinare i peperoni

Se abbiamo voglia di preparare piatti festosi, colorati e allegri ma che non manchino di gusto, sapore e particolarità, ecco allora che l’ortaggio giusto è proprio il peperone. Di seguito, troverete consigli su come pulirli, abbrustolirli, cucinarli e preparare manicaretti e piatti veloci, oppure preparazioni più elaborate al forno, delizie da portare in tavola con gusto e allegria.

Ecco il sommario dell'articolo:

Come pulire i peperoni

Per pulire i peperoni è importante eseguire alcuni passaggi che ci permetteranno di rimuovere nel modo adeguato tutti i semi e tutte le nervature non gradite al palato. In prima battuta dobbiamo tagliare la calotta con il picciolo in modo da poter aprire il peperone e asportare tutti i semi attaccati alla grande parte centrale, eliminando anche le nervature bianche.

A questo punto potremmo lavarlo per bene ed asciugarlo su carta assorbente o scottex: ecco che il peperone è pronto per essere utilizzato per le nostre preparazioni culinarie, tagliato a listarelle, cubetti o fettine o ancora, alla julienne.

Fusilli cremosi con peperoni e briciole di pane: la video ricetta

Come spellare i peperoni

I peperoni risultano un po' indigesti quasi sempre per colpa della pelle: proprio per questo il miglior modo per rendere i peproni più digeribili è proprio spellarli. Farlo a secco però è praticamente impossibile. I metodi più usati sono tre:

  • abbrustolire il peperone direttamente sulla fiamma del fornello, e poi tirar via la pelle che dovrebbe staccarsi facilmente;
  • mettere il peperone nel forno a microonde per pochi minuti alla massima pontenza, e poi subito riporlo in un sacchetto da cucina: dopo 5 minuti la pelle viene facilmente;
  • arrostire i peperoni ben unti con l'olio in forno per circa 25-30 minuti ad almeno 200 gradi e poi procedere a togliere la pelle

Peperoni in padella

Per la preparazione di peperoni in padella partiremo da una ricetta semplice semplice che ci permetterà di gustare appieno il sapore rotondo e delicato del peperone: quello che ci serve sono peperoni, aceto di vino bianco, olio extravergine di oliva e sale. Dopo aver scaldato olio ed aglio tagliamo i peperoni a pezzetti e uniamoli al soffritto, lasciandoli cuocere per un quarto d'ora. A questo punto aggiungiamo l'aceto e lasciamo cuocere il tutto a fiamma bassa per una ventina di minuti, con coperchio. Una volta cotti serviamoli caldi o freddi in base al gusto personale.

Una seconda proposta di peperoni in padella vede cubetti di peperoni che possono essere serviti come contorno ma anche come antipasto con crostini di pane abbrustolito. Anche in questo caso dovremmo utilizzare peperoni rossi, gialli e verdi e prepararli aggiungendo olive in salamoia, capperi e origano. A questo punto potremmo servirli come accompagnamento oppure come antipasto saporito per una cena con amici.

Peperoni al forno

Per le ricette di peperoni al forno abbiamo pensato di proporre i peperoni sabbiosi: è una ricetta molto semplice ma anche carica di gusto e decisamente profumata. Dopo aver lavato i peperoni, asciughiamoli, tagliamoli a pezzetti e mettiamoli in una ciotola insieme al pangrattato, olio, aglio tagliato, rosmarino tritato, capperi, acciughe sminuzzate e parmigiano grattato amalgamando bene il tutto. Accendiamo il forno a 200° affinché si riscaldi e versiamo i peperoni e il condimento nella teglia a formare uno strato non troppo spesso. Inforniamo e lasciamo cuocere per una mezz'ora controllando che non brucino: spegniamo poi il forno e lasciamo intiepidire.

Pasta fredda tonno e peperoni

In alternativa, se vogliamo qualcosa di più semplice e più veloce, possiamo preparare i peperoni Julienne al forno: come fare? Semplicissimo. Affettiamo i peperoni puliti con una mandolina e condiamoli con olio direttamente sulla teglia del forno. Regoliamo di sale e lasciamo cuocere per circa mezz’ora a 200 gradi. Serviamo come contorno e gustiamo caldi o tiepidi.

Crostini con peperoni e olive

Peperoni grigliati

Cosa di più semplice e profumato dei peperoni grigliati? Per la realizzazione basterà lavare esternamente i peperoni e disporli ancora chiusi e con la pelle sulla piastra ardente. Una volta bruciacchiati e bollosi, togliamoli, lasciamoli raffreddare e poi spelliamoli. Solo in seguito, priviamoli dei semini e delle parti bianche, le nervature. Facciamone striscioline e condiamoli con olio, sale e aglio, gustandoli tiepidi o freddi.

Peperoni ripieni

Deliziosi, questi peperoni ripieni al forno con patate arrosto: dopo aver preparato una sorta di polpettone con carne, parmigiano, mollica, prezzemolo, uovo, sale e pepe tagliamo a metà i peperoni precedentemente sbollentati in acqua bollente e disponiamo su ogni metà il ripieno di carne. Disponiamoli poi su una teglia da forno, tagliamo a cubetti le patate o a spicchi in base alle preferenze e condiamole con sale, olio, pepe e distribuiamole sulla teglia. Mettiamo in forno i peperoni con le patate e cuociamo a 180° per circa 45 minuti: serviamo e gustiamo caldi. Qui la ricetta completa.

Come seconda deliziosa ricetta di peperoni ripieni proponiamo i peperoni gratinati, piccole delizie ripiene di pangrattato aromatizzato all'aglio e pecorino e qualche erba aromatica. Possiamo utilizzarli per accompagnare pietanze di carne o pesce oppure anche come gradevole antipasto. Per la cottura basteranno 45 minuti in forno e potremmo servirli sia caldi sia freddi.

Peperoni in agrodolce

Un classico intramontabile e facilissimo da realizzare. Per questa ricetta di peperoni in agrodolce con le olive dovremmo pulire i peperoni eliminando semi e nervature bianche. Tagliamo i peperoni a striscioline e facciamoli saltare in padella con olio e uno spicchio d'aglio che poi elimineremo. Saliamo e cuociamo per 10 minuti a fiamma bassa, uniamo poi le olive private del nocciolo con origano e mezzo bicchiere di acqua calda, cuocendo ancora per una ventina di minuti. A fine cottura aggiungiamo uno o due cucchiai di aceto bianco lasciando sfumare: aggiungiamo poi prezzemolo tritato e serviamo caldi oppure tiepidi, ma sono deliziosi anche freddi.

Pasta con i peperoni

Un primo delizioso che potremmo gustare senza troppi pensieri, date le importanti proprietà organolettiche di questo ortaggio. Per preparare questa gustosa pasta peperoni e salciccia ci serviranno pochi ingredienti: salsiccia, peperoni, cipollotto, basilico e fusilli. Mettiamo in padella la salsiccia sbriciolata a scaldare con dell'olio, sfumiamola con del vino rosato. Tagliamo a listarelle i peperoni e mettiamoli a rosolare aggiungendo poi il cipollotto tagliato a fettine sottile. Insaporiamo poi con basilico spezzettato e sale, lasciando stufare il tutto per un quarto d'ora. Una volta cotta la pasta scoliamola al dente e saltiamola nel sugo completando con acqua di cottura per non far risultare il piatto troppo asciutto. Serviamo immediatamente e gustiamo. Qui la ricetta originale.

Peperoni e patate

Un piatto perfetto per le fredde serate invernali, una teglia di patate e peperoni al forno, insaporito con gusto: per la preparazione basterà alternare uno strato di fettine di patate a uno di peperoni fino a completamento della teglia, terminando con pangrattato e pomodorini. Saliamo e pepiamo a piacere, completando con un filo d’olio. Qui la ricetta completa.

Peperoni sotto sale e in salamoia

Per la preparazione dei peperoni sotto sale dobbiamo utilizzare sale grosso: per il procedimento dovremo tagliare a pezzetti i peperoni, adagiandoli poi su un letto di sale con la parte tagliata verso il basso. Dopo un paio di giorni il peperone sarà pronto per essere utilizzato per insaporire oppure per essere messo sott'olio. In genere questo trattamento si utilizza per i peperoncini piccanti o per i pomodori che saranno poi essiccati.

In alternativa possiamo utilizzare la salamoia. Si tratta di una soluzione di acqua, sale e aromi che serve a conservare l'ortaggio nel tempo senza oli e grassi. Per aggiungere aromi alla nostra salamoia possiamo utilizzare aglio sbucciato, pepe, alloro, aneto fresco oppure finocchietto. La salamoia deve essere sempre preparata con acqua bollente e ricoprire totalmente l'ortaggio. Un consiglio è quello di non utilizzare peperoni verdi poiché non sono indicati per questo tipo di conservazione.

gpt skin_mobile-cucina-0