1 5

Come organizzare l'aperitivo perfetto a casa

/pictures/2016/06/21/l-aperitivo-perfetto-a-casa-3435997997[4090]x[1702]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-cucina
Un aperitivo fresco è quello che ci vuole nel tardo pomeriggio dopo una giornata di lavoro oppure nel week end, per rilassarsi. Ecco come organizzare un delizioso happy hour: cosa comprare, come ricevere e cosa servire per un divertente preludio alla serata fra amici

L'aperitivo in casa

L'aperitivo in casa? Perchè no? L'aperitivo è una piacevole abitudine sempre più diffusa, per non parlare del fatto che la tradizione dell'aperitivo ha una storia antichissima. Incontrarsi con amici e colleghi, mangiucchiare tante cose diverse e golose, bere in compagnia, ascoltando buona musica e non fare troppo tardi é diventato un buon compromesso per incontrare gli amici anche senza stare a organizzare laboriose cene. E alla fine é anche un modo abbastanza economico di mangiare e, se non si bissa con la cena, non fa neanche troppo male alla linea. Ovviamente bisogna avere le ricette giuste per l'aperitivo, che siano gustose e sfiziose, sia per gli stuzzichini che per i cocktail. Non dimentichiamo infatti che le bevande sono fondamentali per un bell'aperitivo. In più vedremo qualche consiglio organizzativo utile.

Un happy hour post lavoro è la soluzione perfetta per socializzare nonostante le nostre vite super impegnate. Siamo abituati a consumare l'aperitivo nei bar, nei ristoranti e nei pub, ma non c'è motivo per cui tu non possa trarre ispirazione dall'idea e ospitare i tuoi colleghi o amici a casa! Un aperitivo è un modo semplice per accogliere le persone a casa senza lo stress di preparare un'intera cena: idee sfiziose e semplici da realizzare saranno la tua salvezza! Ecco la nostra guida per organizzare un perfetto aperitivo a casa step by step:

Come organizzare l'aperitivo: i consigli

Fai una lista degli invitati: 10 possono andare bene in casa, fuori si può aumentare il numero. Molto dipende poi dallo spazio a tua disposizione, ma anche se organizzare un aperitivo sembra molto più semplice rispetto a una cena è bene non esagerare, in modo da non finire tutti appiccicati in un salotto troppo piccolo.

Molto importante anche la questione tempistiche. Visto che non puoi cacciare la gente dopo l'happy hour organizza l'aperitivo in un giorno "strategico", vale a dire un infrasettimanale. Se invece hai scelto un giorno del finesettimana l'aperitivo può essere un piacevole preludio prima del concerto, del teatro o del cinema. Altrimenti pensa a un seguito: un film da vedere, le vacanze da organizzare, giochi di società.

Attenzione anche a scegliere gli ospiti. L'aperitivo è sinonimo di relax: sì ai vecchi cari amici, ad ospiti spigliati che si sanno relazionare, al personaggione della compagnia, a mescolare gente diversa. No ai musoni, alle coppiette chiuse e a chi non ama le cose informali e non sa divertirsi. In generale è bene assortire bene gli invitati.

Scegli un eventuale tema (estivo, vegetariano o vegan, in rosso). Fai una lista delle bevande e dei cibi da comprare, e non dimenticare di prevedere almeno un cocktail analcolico. Pianifica un menù con un piatto forte da preparare con anticipo - una pasta al forno, delle crepes - e tanti stuzzichini. Non esagerare con la porzioni: importante e divertente è variare. Un'altra idea utile: prepara tante tapas in stile spagnolo.

Servilo in un luogo dove gli ospiti possano stare comodi. Una stanza con divani o cuscini in terra, uno spazio ampio dove muoversi, con luci soffuse. Assicurati che fra gli invitati ci sia almeno una persona a cui piace preparare i cocktail per tutti, se non sei tu a farlo. Non far mancare la musica. La tua preferita, ovvio. Altrimenti compilation lounge, jazz, fusion, colonne sonore e pezzi easy listening che andranno benissimo

Cosa comprare per l'aperitivo a casa

Per servire un buon aperitivo non possono mancare gli strumenti da cocktail. Una buona lista dovrebbe comprendere:

  • Shaker
  • Mixer
  • Bicchiere graduato con misurino
  • Frullatore ad immersione
  • Spremiagrumi
  • Caraffa in vetro o termica con tappo
  • Secchiello per il ghiaccio con pinze
  • Coppe e insalatiere in vetro per aperitivi poco alcolici
  • Cucchiaini con manico lungo per mescolare
  • Bicchieri di diverse forme e dimensioni per i vari cocktail
  • Posate, stoviglie, tovaglioli e vassoi

I cocktail e i drink per l'aperitivo a casa

Come abbiamo premesso i drink sono il pezzo forte dell'aperitivo. Questo vuol dire che bisogna prestare particolare attenzione alla preparazione delle bevande. Il principe dell'aperitivo è sicuramente il cocktail: preparate almeno i più famosi come lo spritz o il gin tonic, ma prevedete un'alternativa anche per chi è astemio o non può esagerare con l'alcol.

Potete preparare dei cocktail analcolici, ma anche procurarvi le più note bevande analcoliche che alla fine tutti bevono: cola, aranciata, chinotto per i più raffinati. Sono tutte cose che si trovano facilmente al supermercato e averle non guasta mai.

Passiamo poi al capitolo vino: c'è chi non ama fare l'aperitivo analcolico, e allo stesso tempo non è fan dei cocktail superalcolici. Con ogni probabilità potremo accontentarli con un bel vino. Per l'aperitivo spesso si sceglie il bianco secco, ma se preferite procuratevi anche una bella bottiglia di rosso. Meglio ancora se offrite ai vostri ospiti una buona bottiglia di bollicine.

Le ricette per l'aperitivo a casa

Passiamo a vedere quali ricette cucinare per l'aperitivo a casa. Sappiamo che non si tratta di una cena, ma sicuramente l'aperitivo è un buon modo per rimpinzare lo stomaco e saltare così la cena vera e propria. Per questo prevedete un primo importante ma facile da realizzare e mangiare in piedi (pasta al forno, cous cous alle verdure, paella, pasta fredda, crepes ripiene, pizza o foccaccia se puoi servirla appena fatta, una zuppa ricca) più tanti stuzzichini, oppure una ricetta salata in versione light.

I classici, certo: tortilla, frutta secca tostata, rustici, olive. Ma anche qualcosa di più speciale. Potete spaziare dalle tapas spagnole, a un buffet con delizioso finger food da spiluccare. L'importante è che il cibo sia pratico e vario. Perfetti gli spiedini di tutti i tipi, le polpettine, le frittate multi-gusto tagliate a quadrotti, un tagliere di formaggi misti serviti con miele, marmellata e frutta secca, l'hummus con le verdure tagliate, i crostini con tante salse fredde e calde, focaccine di pasta di pane fritte con affettati. Sfilacci (salume veneto) con parmigiano, bocconcini di scamorza e speck, patate a cubetti con la paprika, gamberetti e verdure, pannocchie alla brace, bocconcini di pollo e spezie, oppure un menu tutto verde per una serata vegetariana o a tema etnico.

Aperitivo light a casa

L'aperitivo in casa è anche la perfetta soluzione per chi ci tiene a non sgarrare con la dieta. Se infatti fare aperitivo nella maggior parte dei locali vuol dire andare incontro a piatti strapieni di intingoli e tutt'altro che salutari, organizzando un aperitivo in casa avremo il totale controllo della situazione. Avremo così la possibilità di preparare tanti piatti fingerfood e spuntini light e salutari per noi e le nostre amiche. Sarà importante poi fare attenzione anche alle calorie dei cocktail.

L'aperitivo a tema in casa

Se ci tenete davvero molto a offrire ai vostri amici non solo un drink e degli stuzzichini, ma un aperitivo che sia un'esperienza davvero carina e suggestiva un'ottima idea è organizzare un aperitivo a tema. Per farlo basta studiare un menù che abbia un filo conduttore, e non trascurare anche la decorazione. Ad esempio potete scegliere un colore come tema, e procurarvi tovaglie, bicchieri, posate e così via tutte nello stesso colore. Trovate tante idee nella nostra guida per l'aperitivo a tema.

Apericena in casa

Apericena è un termine che nasce dalla fusione tra aperitivo e cena. Praticamente si tratta di un neologismo che identifica un aperitivo più abbondante dell'aperitivo classico, ma che non può considerarsi una cena in quanto conserva le caratteristiche proprie dell'aperitivo. Quindi siamo di fronte a una sorta di ibrido! Consiste nella preparazione di stuzzichini dal gusto salato o dolce, a cui si aggiungono anche alcuni primi piatti di solito da assaporare a modo buffet.

Ormai si usa comunemente il termine apericena per indicare appunto una via di mezzo tra aperitivo e cena. Molti locali propongono ricchi buffet dove la fantasia non manca: da insalate di pasta o riso fino a primi piatti al forno, piccoli contorni e assaggini, il tutto annaffiato da cocktail o bibite di svariato tipo. Organizzare una serata apericena in casa è l’ideale: compagnia, leggerezza e gusto si legano perfettamente. Ecco 10 consigli per organizzare l'apericena a casa.

gpt skin_mobile-cucina-0