1 5

Le ricette per riciclare gli avanzi delle feste

/pictures/2016/12/12/come-utilizzare-gli-avanzi-delle-feste-ricette-utili-2030749852[1000]x[418]780x325.jpeg Shutterstock
All'indomani delle feste natalizie ci ritroviamo spesso la dispensa e il frigo strapiene di avanzi che sarebbe un peccato buttar via: ecco come riciclare gli avanzi di pranzi e cene delle feste in modo razionale ma anche gustoso

Come usare gli avanzi delle feste: le ricette utili

Cosa creano pranzi e cene pantagruelici? No, non parliamo del rotolino di ciccia, ma degli avanzi che soprattutto nel periodo natalizio non sappiamo come smaltire. Del resto alla tradizione non c'è scampo, per Natale bisogna preparare tanto cibo: tra menù natalizi, piatti tipici, cene con i parenti, buffet da organizzare con gli amici, primi sontuosi, antipasti e dolci tradizionali mangiare tutto è quasi impossibile, e buttare via il cibo è un vero peccato. Questo però possiamo evitarlo armandoci di ricette furbe con cui sfruttare al meglio i cibi avanzati. Non occorre ovviamente aspettare il 6 gennaio per mettersi all'opera: già il giorno di Santo Stefano ci ritroveremo in casa un bel po' di avanzi del cenone della Vigilia e del pranzo di Natale, e stesso discorso all'indomani del Capodanno, se abbiamo organizzato il cenone in casa.

Ecco i consigli e le ricette utili per utilizzare gli avanzi delle feste che troverete in questo articolo:

Come usare gli avanzi di panettone e pandoro

Il panettone, quello proprio ci è stato regalato in dosi industriali. Come riciclarlo? Ecco allora qualche ricetta dolce e qualche salata per utilizzarlo nuovamente proponendo golose portate. (E in più potete riciclare anche il torrone)

  • Risotto al panettone: particolarissimo primo ottimo per un pranzo post natalizio, che ci permetterà di gustare la cremosità della fontina a dadini fusa nel riso e il dolce del panettone o pandoro, carico di croccanti canditi e uvetta. Un piatto molto insolito ma con una particolare piacevole accoppiata di gusti!
  • Budino di panettone: un dolce, in questo caso che sicuramente apprezzeremo molto. Si tratta di dare nuova vita al panettone avanzato, che magari si è anche un po' seccato, trasformandolo in un altro dolce, stavola cremoso.
  • Muffin di panettone: una marcia in più, rispetto ai classici muffin. Perché alla fine, viste le feste, vogliamo mica solo gustare sei semplici muffin? A questo proposito aggiungeremo all’impasto del panettone sfilacciato per dare un tocco in più al sapore: ideali per una prima colazione da urlo o per accompagnare il the del pomeriggio nelle fredde giornate invernali del dopo festività!

Idee per i contorni di Natale

Ricette con gli avanzi del baccalà

Se abbiamo cucinato baccalà in grande abbondanza o altri piatti di pesce per il cenone della Vigilia o a Capodanno, forse ne abbiamo avanzato qualche pezzetto: come riutilizzarlo per pranzi e cene successive? Ecco qualche ricetta mitigata dal pomodoro, per un gusto delizioso riciclando il pesce senza spreco alcuno.

  • Baccalà al forno: quanto baccalà abbiamo preparato? Forse era un po’ troppo.. ecco allora la soluzione, un gustoso piatto di baccalà fritto con i pomodorini o semplice sugo, al forno. Basterà mettere in una teglia il nostro avanzo di baccalà, aggiungervi il sugo fatto con olio, aglio, pomodori, olive e capperi e infornare. Una volta pronto, completiamo con una spolverata di prezzemolo fresco sminuzzato e serviamo fumante.
  • Baccalà fritto: anche qui, ricetta semplicissima e molto gustosa, dove potremo riutilizzare i resti del baccalà per friggerlo. Non una ricetta dietetica, ma del resto siamo a Natale.

Ricette di Natale senza latte

Ricette con gli avanzi di cotechino o zampone con lenticchie

Altro piatto classico che non manca mai nelle feste di Natale e Capodanno, è il cotechino (o lo zampone) con le lenticchie. Se gli avanzi sono abbondanti, ecco allora qualche soluzione per riproporlo in maniera gustosa.

  • Risotto cotechino e brandy: semplicissimo da preparare, gustosissimo e particolare dato il contrasto del salato del cotechino e il dolce del brandy. Una volta cotto aggiungeremo il cotechino a cubetti e molto parmigiano per mantecare. Una variante è data da una crema di lenticchie frullate aggiunte al momento di mantecare. Delizioso e saporitissimo!
  • Bucatini con zampone croccante e carciofi: un primo davvero sfizioso e curioso. La ricetta prevede un deciso accostamento tra il croccante della carne di cotechino fatta saltare in padella e il morbido del carciofo tagliato a fettine e stufato in pentola con prezzemolo. Un accostamento davvero molto particolare ma davvero perfetto!
  • Bocconcini di cotechino con crema di lenticchie: deliziose queste crocchette di cotechino, uovo, pangrattato e grana fritte in abbondante olio e servite con una crema passata di lenticchie. Potremo servirle come antipasto il primo dell’anno, oppure anche come snack per aperitivo.
  • Una delizia agrodolce che saprà conquistarci con un sapore deciso: Cotechino agli agrumi e aceto balsamico, un piatto davvero goloso! Esteticamente molto gradevole,si presenta come un’alternanza di fette di agrume caramellato in zucchero e brandy con fette di cotechino lesso, passate nel caramello e brandy di cottura dell’agrume, con aggiunta di succo di limone. Particolarissimo.

Natale a dieta come organizzarsi

Come usare la frutta secca avanzata

  • Biscotti alle noci: una delizia, facili da realizzare, conquisteranno senza dubbio grandi e piccini. Per prepararli basterà frullare le noci che abbiamo avanzato e impastarle con uova, burro, farina, zucchero e lievito e creare dei cordoncini che taglieremo in parti più piccole, pronte per essere cotte. In forno: 15 minuti per 180°, dopodiché sforniamo e lasciamo raffreddare, spolverando poi di zucchero a velo. Otiimi per fare colazione
  • Biscotti con cioccolato noci e nocciole: abbiamo acquistato frutta secca in quantità industriali? Ecco allora qualcosa di buono da gustare: un dolce dal gusto semplice e rotondo, molto profumato. Si tratta di un rotolo dolce farcito con scaglie di cioccolato e frutta secca, arrotolato e servito a fettine. Una delizia per il palato sia a colazione sia a merenda: perfetti poi se serviti con una bella tazza di the fumante.

Quali avanzi delle feste congelare?

E' ovvio che, seppure con tutta la buona volontà e le ricette più astute, potrebbe succedere che gli avanzi siano davvero tanti e non vi sia quindi umanamente possibile consumarli tutti nel giro di un paio di giorni, cioè prima che vadano a male. Che fare allora? Continuate a stare lontani dalla pattumiera, e ricordate che avete ancora un asso nella manica, vale a dire il congelatore. La maggiore parte delle pietanze cotte può essere benissimo conservata in freezer. Questo non vale ovviamente per i dolci (sfruttateli per le vostre colazioni post natalizie). Un altro dettaglio fondamentale di cui tenere conto è il fatto che tra gli ingredienti della pietanza da congelare non devono esserci cibi già precedentemente congelati: è sempre vietatissimo congelare due volte i cibi.

Un altro accorgimento importante è consumare questi avanzi in modo relativamente veloce: insomma non lasciate gli avanzi in freezer per due mesi, perchè i cibi potrebbero perdere le loro proprietà. L'ideale è consumare tutto nel giro di un paio di settimane: in questo caso il freezer servirà semplicemente ad allungare lievemente i tempi di conservazione degli avanzi e non buttar via nulla.

gpt skin_mobile-cucina-0