gpt skin_web-cucina-0
gpt strip1_generica-cucina
gpt strip1_gpt-cucina-0
1 5

Le spezie più comuni e come usarle

/pictures/2018/03/08/le-spezie-piu-comuni-e-come-usarle-4187531579[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-cucina
Le spezie sono fondamentali in cucina per insaporire piatti di ogni tipo, ma spesso non sappiamo bene come usarle: ecco allora l'elenco completo delle spezie più comuni da avere con tante informazioni e consigli per usarle nel modo giusto

Come usare le spezie: elenco e proprietà

In ogni cucina è fondamentale che a presenziare in fianco ad olio, sale e aceto, ci siano anche tutta una schiera di profumatissime spezie. Le spezie, che non vanno confuse con le erbe aromatiche (basilico, rosmarino etc.), sono infatti essenziali in ogni ricetta, per dare un tocco in più, sapore e aroma che delizino il palato. Troviamo ogni tipologia di spezia comodamente al supermercato nel reparto dedicato, ma proprio questa abbondanza spesso disorienta: come si usano le spezie veramente? Quali sono le spezie da avere? Quali sono le proprietà principali delle spezie e a quali cibi si abbinano le spezie più comuni? Noi siamo qui per rispondere alle vostre domande.

Spezie elenco

Cominciamo mettendo ordine con un pratico elenco di spezie, cercando di mettere insieme per lo meno quelle più utilizzate, quelle che si trovano più facilmente in commercio e che ricorrono più di frequente nelle ricette più conosciute della cucina italiana. Insomma, queste sono le spezie da avere:

Noce moscata

gpt native-middle-foglia-cucina

La noce moscata deve essere intera e grattata al momento, il gusto e l’aroma sono imparagonabili. Nel caso di noce moscata intera nella confezione troviamo anche una mini grattugia perfetta per grattare le noci al momento dell’utilizzo. Esiste anche la possibilità di acquistarla in polvere ma in questo caso non teniamola in casa per troppo tempo: perderebbe aroma e sapore, rendendo molto meno. Il suo aroma è inconfondibile, deliziosamente dolce e importantissimo. Deve essere dosata con parsimonia poiché ad alti dosaggi può risultare altamente tossica. Inoltre, è molto forte, ne basta un pizzico per aromatizzare una pentola di purè, senza coprire il profumo del burro e del latte.

Utilizzi: un classico? La besciamella. Senza noce moscata non è nulla, come, senza nemmeno dirlo, il purè. Dà a questi due piatti la marcia in più che non avrebbero. Possiamo poi grattare una spolverata di noce moscata anche sulle patate lesse o al forno o sulla carne bianca. Un'altra ricetta in cui la noce moscata è indispensabile è sicuramente il ragù alla bolognese.

Sai riconoscere le spezie? Il test

Coriandolo

Questa spezia si può trovare in polvere, foglie o semi: in questo caso, la polvere sarà la soluzione più comoda poiché i semi presentano una piccola buccia che poi può risultare fastidiosa al palato. Il gusto è molto simile al pepe ma meno piccante e aromatizzato al limone.

Utilizzi: il coriandolo è perfetto associato con il pesce, ideale con la carne bianca, rossa e anche con le verdure, soprattutto in quelle marinate.

Cannella

Dall’aroma molto intenso e invasivo, la cannella deve essere dosata davvero con parsimonia. Possiamo utilizzare direttamente la stecca di cannella facendola bollire o cuocere con il cibo che desideriamo aromatizzare ma ricordiamoci di eliminare la stecchetta prima di gustare.  Forse più facile da dosare la versione in polvere.

Utilizzi: la cannella è perfetta se utilizzata per aromatizzare dolci, creme, frutta ma è ideale anche per deliziarci accostata a pollo e carni rosse. Assolutamente perfetta nella torta di mele o sulle mele cotte. Per le carni possiamo utilizzarla frullata, mentre per latte e creme sarà ideale stecca, lasciata in infusione e poi rimossa.

Cumino

Il cumino è disponibile in semi, dalla forma allungata, sia in polvere, più facile da dosare. Il suo sapore è pungente con retrogusto amaro.

Utilizzi: è ideale per insaporire carni e stufati o per aromatizzare impasti di torte salate o polpette. Se poi vogliamo provare, possiamo assaggiare piatti di fagioli, ceci e lenticchie insaporiti in cottura con polvere di cumino.

Pepe

Il pepe è sempre consigliato in grani, da macinare al momento: in commercio troviamo tantissimi barattolini porta spezie con macinapepe incorporato nel tappo, comodissimo. Il pepe può essere bianco, verde o nero, può essere agrumato o fruttato, più o meno intenso.

Utilizzi: il pepe è una spezia utilizzabile davvero ovunque. Dalla spolverata sulla semplice fettina di carne in pentola all’arrosto o al brasato, al pollo o al maiale, alle verdure saltate in pentola, al purè o alle patate lesse o in forno, saprà dare la marcia in più. Di solito è meglio aggiungerlo a fine cottura, oppure lo si può utilizzare direttamente in grani durante la cottura delle pietanze.

Curry

Il curry non è una vera e propria spezia, si tratta piuttosto di una miscela di spezie pestate a mortaio, di origine indiana che danno origine a una polvere giallo senape, dall’odore intenso e profumo decisamente pungente e variegato: in genere contiene molte spezie tra cui chiodi di garofano, curcuma, coriandolo, cumino, cannella, noce moscata, zenzero, pepe, peperoncino e fieno greco. Inoltre, possiamo trovare il curry dolce o piccante, in base ai nostri gusti e alle preparazioni per cui dovremo impiegarlo.

Utilizzi: in genere il curry è impiegato per la preparazione di pollo, patate e zucchine, zuppe e piatti a base di carni bianche e verdure in salse molto lente.

Paprika

 Esistono tre tipologie di paprika, quella dolce, ideale anche per insaporire piatti che possano gustare anche i piccoli, quella piccante e quella affumicata, per chi ama sapori intensi. La paprika è una spezia che si ricava dai peperoni essiccati e macinati e utilizzando quella piccante, è un ottimo sostituto del peperoncino. L’aroma è dolciastro e rilascia in cottura un colore splendido tra il giallo intenso e l’arancione.

Utilizzi: possiamo impiegarla davvero in moltissimi piatti, dai risotti, alle verdure alle carni. Se desideriamo poi dare un tocco di aroma, gusto e colore in più, possiamo abbondare negli stufati, nel pollo al forno, nelle minestre e nei passati, come quello di zucca ma anche in legumi e pastasciutte come salciccia e patate o carciofi e speck.

Peperoncino

Sono tantissime le varietà di peperoncino, dal meno al più piccante, fino a quello piccantissimo, l’Habanero. Il peperoncino apporta benefici alla pressione sanguigna e al cuore, ma è bene imparare ad usarlo e dosarlo seguendo i nostri gusti. Ognuno infatti ha una diversa sensibilità al piccante, e in più esistono tantissimi tipi di peperoncino dal diverso grado di piccantezza.

Utilizzi: fantastico per rendere piccantini sughi al pomodoro per condire la pasta, insaporire legumi, soprattutto lenticchie, ceci e fagioli. Le cozze o i frutti di mare non sarebbero lo stesso senza una punta di piccante, come gli spaghetti aglio e olio. Il piccante del peperoncino però è ideale anche con le carni, dal pollo al maiale o in deliziose salse agrodolci piccantine per carni rosse. E' possibile addirittura abbinarlo al peperoncino.

Zenzero

Lo zenzero è in realtà un tubero (proprio come la patata) dall'inconfondibile sapore piccante: oltre che fresco lo zenzero si usa molto in versione essiccata e in polvere come spezia per arricchire piatti di tutti i tipi. Ne basta davvero pochissimo per dare un tocco di piccante a quasiasi piatto, e in più vanta numerose proprietà benefiche.

Utilizzi: lo zenzero è perfetto per insaporire zuppe, minestroni, vellutate di verdure, ma anche nella preparazione di verdure al forno. Inoltre con lo zenzero in polvere si possono preparare i golosissimi biscotti di pan di zenzero o gingerbread che dir si voglia.

Curcuma

Molto simile allo zenzero, anche la curcuma è un tubero che si può consumare sia fresca (difficile però da trovare dalle nostre parti) che in polvere essiccata come spezia dal gradevole colore giallo ocra. La curcuma insaporisce i cibi in modo estremamente particolare e come lo zenzero vanta numerose proprietà benefiche per la salute.

Utilizzi: la curcuma può insaporire praticamente qualsiasi piatto, dalla carne alle verdure, ed è ottima anche per arricchire tisane, frullati e centrifughe.

Come usare le spezie: consigli utili

Ecco alcuni consigli utili validi un po' per tutte le spezie:

  • Aggiungiamole a inizio cottura: permetterà di rilasciare il più possibile aroma e profumo, rendendo i piatti deliziosi e invitanti
  • Anche se le spezie macinate sono più comode, perdono molto velocemente il loro profumo: preferiamo quelle intere (ad esempio il pepe in grani) e maciniamole al momento
  • Pproviamo a farle tostare, ad esempio con il riso per la preparazione di un risotto, affinchè possano essere ancora più odorose,
  • Testiamo la spezia appena comprata prima di utilizzarla, il profumo e il colore devono essere perfetti prima di essere aggiunte ai nostri piatti.

Come usare le spezie: video

Riassumiamo tutti i concetti principali e soprattutto gli abbinamenti tra spezie e cibi per avere a colpo d'occhio un'idea di come usare tutte le spezie più comuni:

 

 

 

gpt inread-cucina-0
gpt skin_mobile-cucina-0