1 5

La macchina per fare il pane: uso e ricette

E' ormai tendenza riscoprire le cose fatte in casa: è la volta del pane. Grazie alle apposite macchine elettriche fare il pane in casa richiede un procedimento assolutamente semplice e poco faticoso. Ecco tutto quello che c'è da sapere e tante ricette da provare

Un tempo ogni casa aveva un forno a legna: il pane era fatto quotidianamente, perché rappresentava un alimento essenziale che richiedeva l’impiego di pochi ingredienti facilmente reperibili a un costo accessibile. Oggi sembra che stia tornando di moda fare il pane in casa, ovviamente anche in mancanza di forno a legna e con impastatrici elettriche

Il metodo cambia e si evolve, però resta l’amore per il cibo realizzato in casa. Chiunque lo desideri può scegliere una macchina per il pane, acquistabile in qualsiasi negozio di elettrodomestici. Alcuni modelli permettono sia di impastare sia di cuocere, quindi ogni esigenza è soddisfatta. Quando la si sceglie, bisogna considerare la capienza del cestello, che può contenere fino a un massimo di 1 kg. Il funzionamento di questa macchina è elettrico e permette di preparare anche l’impasto per la pizza e se si desidera, può fungere anche da “forno”

Il tutto funziona attraverso il selezionamento di un programma che consente di scegliere anche la doratura della crosta. Tutti gli ingredienti vanno versati direttamente nel cestello e poi bastadare solo l’ok. In questo modo inizia la fase dell’impasto e della successiva lievitazione. L’ultima fase invece riguarda la cottura che, se la macchina non lo prevede, possiamo svolgere in un normale forno elettrico. In alcuni modelli è possibile verificare il termine di ogni fase, attraverso l’emissione di un segnale sonoro

LEGGI ANCHE: RICETTE PER NON BUTTARE IL PANE

Prima di togliere il pane cotto dal cestello, è bene fare molta attenzione, e usare le apposite pinze, altrimenti si rischia di scottarsi. Un elemento che influenza il peso del pane è la quantità della farina, quindi è bene seguire con attenzione le indicazioni riguardanti le quantità. Se si desidera un impasto dolce, e quindi dovrà essere usato lo zucchero, bisogna versarlo sempre al centro dell’impasto per favorire una lievitazione più rapida. Per scorpire suggerimenti ed errori comuni

La maggior parte degli errori con le macchine per pane dipendono da due fattori principali, li riporta Erbaviola nel suo bel blog, dandoci validi suggerimenti:

"1. Fate almeno una volta il pane a mano prima di usare la macchina, così saprete regolarvi e capire se l’impasto che sta girando è corretto o troppo asciutto o troppo liquido
2. La cosa principale, se non conoscete le ricette e le tecniche base per fare il pane è dotarvi di un buon libro oppure guardare la sezione di questo sito dove ci sono tante ricette per pane fatto in casa Pane, pizze, focacce
Alcuni ottimi libri sulla panificazione domestica:
* Il libro completo del pane. Storia, lavorazione, tipologie, ricette. De Agostini (Un classico ma un po’ costosetto)
* Trenta ricette di pane. Larus (solo 3 euro ma un po’ limitato)
* Pane, i segreti del buon pane da fare e da gustare. Fabbri (Costoso ma molto bello, rilegato, con tante immagini. Un bel volume completo.)
* Fare il pane in casa. Tutte le ricette naturali della tradizione, i pani conditi,… , Giunti Demetra (solo euro 4,90 - il più completo tra quelli a prezzo medio-basso)

LEGGI ANCHE: COME SI FA LA PASTA MADRE

Errori di impasto:
1. Impasto troppo ‘molle’: va corretto immediatamente, aggiungendo altra farina, identica a quella usata. Aggiungerne poco per volta, lasciando lavorare la macchina. Se l’impasto è troppo molle il risultato sarà praticamente nullo. Appuntarsi la nuova quantità per le prossime panificazioni.
2. Impasto troppo duro e grumoso. Aggiungere acqua tiepida, poca alla volta, fino a raggiungere la consistenza ottimale. Appuntarsi la nuova quantità per le prossime panificazioni
3. Impasto che non lievita: ripensare le dosi di lievito di birra o lievito madre, aumentandolo. verificare che l’impasto non sia troppo molle. Può aiutare l’aggiunta di una puntina di cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Errori di cottura:
1. Cuoce solo sotto e di lato, non dentro: l’impasto è troppo acquoso. Utilizzare più farina o meno acqua, prima della lievitazione deve essere una palla di impasto morbida ma molto elastica
2. Sopra rimane bianco: è uno dei problemi più diffusi e meno risolvibili. Si può allungare il tempo di cottura, ma quasi nessuna macchina cuoce sui quattro lati, la parte sopra con il vetro di ispezione non emana calore.
3. La crosta non è croccante: basta aggiungere all’impasto un po’ di malto di grano o miele. Un cucchiaio da tavola è sufficiente. In questo caso va aumentato il sale.
4. Il pane cuoce bene ma al taglio si sbriciola e va in mille pezzi: impasto troppo asciutto. Meglio aggiungere acqua e allungare il tempo di cottura

LEGGI ANCHE: IL PANE A LIEVITAZIONE NATURALE

I costi negli ultimi anni si sono abbassati perché è diventato un elettrodomestico sempre più comune. Il prezzo medio per una macchina senza funzione di cottura si aggira intorno ai 60 euro, con la funzione cottura anche 100 euro, ma spesso la si trova in offerta in centri commercialli o ipermercati come ad esempio capita periodicamente nella catena di ipermercati Lidl che offrono la macchina del pane della marca svizzera Bifinett a soli 39 euro.

Comunque se abbiamo dei dubbi sulle varie funzioni o sui programmi, è sempre bene chiedere al rivenditore. Tra le marche che commercializzano questo prodotto troviamo la Moulinex, la Kenwood, la Severin, la Princess e la Promexa.

Vuoi sapere se é davvero conveniente usare la macchina del pane?

Da qualche mese non si parla d’altro: ormai la macchina del pane sta entrando in molte famiglie, soprattutto da quando si trova in offerta in grossi centri commerciali o nei discount. Fa il pane buono, ma soprattutto fa risparmiare un bel po’ di soldi. Ecco perchè... La potenza indicata dal costruttore della MdP è quella massima assorbita durante la fase di cottura. Difficilmente però la macchina del pane (MdP) assorbirà quella potenza per lunghi periodi di tempo. Ha un termostato, e quando raggiunge la temperatura si spegne per un po’, e così via, fino alla fine della cottura. Poichè è molto più piccola di un forno, dissipa poco calore e consuma quindi MOLTO meno di un forno. Durante la fase di impasto consuma pochi watt, e durante la

LEGGI ANCHE: RICETTE DELIZIOSE E FINGER FOOD

lievitazione pure, perchè mantiene una temperatura di 30-40 gradi. In totale, a seconda di come è progettata, di quanto pane si produce, eccetera, può consumare da 0,4 a 0,6 Kwh per produrre un kg di pane. A seconda del contratto un Kwh costa dai 18 ai 22 centesimi, quindi in media il consumo di corrente per fare un kg di pane è di circa 10cent.
A questo bisogna aggiungere: 15-20 cent di farina; 15-20 cent di lievito; 15-20 cent di olio o burro; 10 cent di ammortamento della macchina (ammesso che la buttiate via dopo aver fatto 300-400 volte il pane). Da qui viene un costo (tutto compreso) di 70-80 centesimi per un kg di pane.
Contando che ci si fanno anche dolci, una famiglia di 4 persone può risparmiare facilmente più di 50eur al mese usando la MdP.

Ricette per fare il pane in casa (con la macchina del pane)
Una selezione speciale di ricette per fare il pane in casa con l'aiuto della macchina del pane (MdP): ricette salate testate, con cui si riesce sempre a fare un'ottima figura

Prima di passare alle ricette, ecco qualche veloce ‘trucchetto’ per far lievitare sempre bene il pane, che certe volte può non riuscire alla perfezione:
- gli ingredienti vanno messi in un certo ordine: acqua, sale, olio, farina, lievito e zucchero;
- evitare che il sale entri a contatto con il lievito, perchè tende a bloccare la corretta lievitazione;
- usare un buon lievito secco;
- mettere sempre lo zucchero a diretto contatto con il lievito, sopra la farina e lontano dall'acqua e sale, creando ad entrambi una ‘casetta’ con le dita;
- seguire scrupolosamente le dosi e le misure delle ricette.

Ed ecco alcuni tipi di pane di sicura riuscita, che, per lo meno per mia esperienza, hanno sempre riscosso un certo favore da parte dei miei ospiti.

Pan Focaccia
260gr acqua
100gr olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio zucchero
3 cucchiaini sale
300gr farina 0
300gr farina 00
8gr lievito
Programma normale, crosta media

Pane Pugliese
240gr di acqua
30gr olio
10gr zucchero
10gr sale
250gr farina 0
250gr di semola
100gr manitoba
8gr lievito secco
Programma normale, crosta scura

Pane con le olive
320gr di farina 00
200ml di acqua
20gr di olio di oliva
10gr di sale
5gr di zucchero
70gr di olive (possibilmente le olive nere di Gaeta, che sono molto saporite)
1/2 cubetto di lievito
Programma: base, crosta media. Inserire le olive al ‘bip’ della macchina



Baguette
275ml di acqua
1 cucchiaino di sale
550gr di semola
75gr di farina
8gr di lievito
Programma: base, crosta media; oppure programma pane francese.

Pane con le noci
250 ml di latte
80 gr di burro fuso
1/2 cucchiaino di sale
2 cucchiai di zucchero
500gr farina 00
una bustina di lievito secco
100gr noci scusciate e tritate
Programma: dolci. Inserire le noci al ‘bip’ della macchina

Impasto per pizza
300ml acqua
1 cucchiaio olio
1 cucchiaino sale
2 cucchiaini di zucchero
450gr farina
8gr lievito (da aumentare in proporzione a seconda delle porzioni che si vogliono fare... questa va bene per due teglie piccole). L’impasto per pizza risulta molto elastico e morbido, quando lo si tira fuori dalla macchina. E’ giusto così! Lo si impasta ancora con poca farina, e lo si stende lasciandolo bello morbido. Risultato assicurato

 

gpt skin_mobile-cucina-0