1 5

Pollo al curry: come cucinarlo in tanti modi diversi

/pictures/2017/05/05/pollo-al-curry-la-guida-definitiva-603411280[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
Il pollo al curry è una ricetta facile e veloce ma molto gustosa che in più si presta a mille varianti molto sfiziose: ecco la ricetta base, come prepararlo e tantissime varianti tutte da provare

Pollo al curry con riso basmati: la ricetta base e le varianti

Il pollo al curry è una ricetta celeberrima e popolarissima un po' in tutto il mondo. Non è difficile immaginare perchè questa speziatissima tecnica per cuocere i bocconcini di pollo con il curry sia tanto diffusa: si tratta infatti di una ricetta molto facile da realizzare, ma anche molto sfiziosa, grazie anche alla sua allure "etnica", che in un modo o nell'altro aiuta sempre a far bella figura.

Il petto di pollo al curry, spesso accompagnato dal riso basmati, implica l'uso di pochi ingredienti facili da trovare ed economici, è abbastanza veloce da preparare e implica solo alcune accortezze. Inoltre gli straccetti di pollo al curry possono essere preparati seguendo numerosissime varianti sul tema, da quelle più golose a quelle più light, basta modificare solo pochi ingredienti. Andiamo a scoprire tutti i segreti del pollo al curry.

Ecco le ricette di pollo al curry e i consigli utili che trovate in questo articolo:

Pollo al curry indiano (o forse no?)

La concezione comune vuole che il pollo al curry sia una ricetta indiana: è in effetti molto simile al pollo tikka masala, che è un piatto tradizionale indiano e pakistano. In realtà però - nonostante esistano dispute in merito - sembra che il pollo al curry sia stato "inventato" in Gran Bretagna, e in effetti le statistiche non mentono: diverse ricerche hanno dimostrato che si tratta del piatto ad oggi più diffuso nei ristoranti britannici.

Cos'è il curry?

Esistono decine di modi diversi di preparare il pollo al curry, ma i due ingredienti che proprio non possono mancare sono ovviamente il petto di pollo e il curry. Ma non tutti sanno che il curry non è una vera e propria spezia, bensì un mix di spezie macinate, questa si di indubbia origine indiana (dove prende il nome di "masala"). Ad oggi è facilissimo trovare dell'ottimo curry già pronto al supermercato, ma volendo lo si può anche fare in casa, macinando e mixando con le nostre mani le spezie. Esistono poi molte varietà di curry, ma quella più conosciuta e utilizzata in occidente è quella indiana, dal tipico colore giallo. Nel curry indiano troviamo pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, ma anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco e peperoncino. Inoltre il curry può essere più o meno piccante, e lo troviamo spesso in versiole "dolce" e in quella più forte.

Pollo al curry con riso basmati: ricetta semplice

Ecco come preparare una versione piuttosto semplice e basica del pollo al curry ovviamente accompagnato dall'immancabile riso basmati.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di riso basmati di buona qualità
  • 300 gr di petto di pollo tagliato a bocconcini
  • 3 cucchiai di curry dolce o piccante, a seconda dei gusti
  • 3/4 di bicchiere d'acqua
  • 1 cucchiaio di farina
  • uno scalogno
  • olio e sale q.b.

Procedimento

  1. In un tegame si fa soffriggere lo scalogno (oppure un cipollotto fresco) tagliato sottile e quando è dorato si mettono a soffriggere i bocconcini di pollo precedentemente infarinati grossolanamente. Dovranno rosolarsi, non bollire, quindi è necessario cuocerli a fuoco alto. Nel frattempo si miscelano i 3 cucchiai di curry con l'acqua calda.
  2. Quando il pollo è cotto aggiungere alla carne la miscela di curry e acqua e cuocere insieme per qualche minuto per far addensare la salsa che servirà anche per condire il riso. Salare a piacere.
  3. A parte cuocere il riso basmati: circa 70-100 gr a persona e, quando pronto, servirlo in un piatto in cui andrà aggiunto il pollo e la salsa a condimento di tutto.

Pollo al curry con latte

Una delle più famose variazioni sul tema della ricetta base è quella che prevede l'uso del latte nel preparare la salsa a base di curry. L'uso del latte permette di realizzare una salsa mediamente più cremosa: ovviamente è da evitare attentamente se tra i vostri ospiti o commensali ci sono persona intolleranti ai latticini. La salsina al curry fatta con il latte va preparata a parte: basta mettere in un pentolino un bicchiere di latte con il curry e portare ad ebollizione continuando poi a fare addensare per qualche minuto a fuoco basso. A parte si fa rosolare il pollo, che andrà poi ricoperto con la salsina di latte e curry.

Pollo al curry con la panna

Se desiderate una cremina ancora più ricca provate a preparare la salsa al curry con la panna fresca piuttosto che con il latte: basteranno 100 ml di panna per due persone. Seguite lo stesso procedimento indicato per la preparazione del pollo al curry con il latte.

Pollo al curry con lo yogurt

Certo, la salsa al curry fatta con latte e panna è indubbiamente appetitosa, ma non sempre adatta alle nostre esigenze per via dei troppi grassi. Se desiderate una versione più light e salutare del pollo al curry fate la salsina con lo yogurt (ne basta un vasetto per un pollo al curry per due persone). Utilizzate lo yogurt bianco al naturale, preferibilmente intero: vi basterà amalgamarlo bene con almeno un cucchiaio di curry: assaggiate e se desiderate aumentate la dose di curry. Poi unitelo al pollo verso fine cottura e servite.

Pollo al curry light

Siete a dieta? Siete in fase detox? E allora è il caso di alleggerire il vostro pollo al curry evitando troppi condimenti. Preparate allora una versione superbasic della ricetta sfruttando un piccolo trucchetto: per non avere un risultato troppo secco utilizzate un poco di brodo vegetale. Preparate prima un leggero soffritto di cipollo o scalogno, aggiungete il pollo passato nella farina e nel curry e poi sfruttate il brodo vegetale per completare la cottura, fino a farlo asciugare quasi completamente.

Pollo al curry con verdure

Un ottima variante alla ricetta base del pollo al curry è l'aggiunta di verdure: si tratta di un piatto unico davvero appetitoso, che completa il petto di pollo con un bel contorno saporito. Inoltre alla ricetta del pollo al curry possiamo accostare davvero tante verdure diverse, anche in base alla stagione. In linea di massima le più adatte saranno sicuramente patate, carote e zucchine, ma vanno bene anche peperoni, fagiolini, broccoli, melanzane e chi più ne ha più ne metta. Anche in questo potete servirvi del brodo. Rosolate prima il pollo già aromatizzato con il curry in un soffritto di cipolla, quindi ricoprite con del brodo di pollo e aggiungete le verdure tagliate a pezzi piccoli. Abbondate con il brodo, coperchiate e fate cuocere le verdure.

Pollo al curry di Giallozafferano

Tra le numerosissime versioni della ricetta del pollo al curry provate quella gettonatissima di Giallozafferano, che si distingue per essere particolarmente speziata, come si conviene a un piatto del genere. Nella ricetta si spiega anche come fare il curry in casa, per poi preparare una salsa per condire il pollo a base di yogurt greco, che assicura un risultato finale più denso senza bisogno di utilizzare latte o panna. E ancora zenzero e coriandolo per il soffritto di aglio e cipolla in cui cuocere il pollo, e anice cannella e cardamomo per la cottura del riso basmati aromatizzato a dovere. Ecco la ricetta completa, un po' più complessa rispetto a quella base, ma sicuramente da provare.

Come impiattare il pollo al curry

Anche l'occhio vuole la sua parte, e allora - specie se abbiamo ospiti - perchè non impegnarsi nell'impiattare in maniera gradevole il nostro pollo al curry? Un'idea accattivante può essere utilizzare piatti lucidi e di colore scuro che contrastino con il colore chiaro del pollo.

Potete poi sbizzarrirvi con il riso basmati, che potete servire in una ciotolina a parte, magari abbinata ai piatti in cui servite il pollo. Oppure potete sfruttare gli anelli coppapasta da cucina per dare una forma geometrica alle vostre porzioni di pollo e riso. Un esempio? Utilizzate un piatto di forma quadrlangolare e disponete a un estremo un cerchio di pollo e all'altro un cerchio di riso. Basta poco un effetto degno del ristorante!

gpt skin_mobile-cucina-0