1 5

Cucina vegana: ricette di pasta per tutte le occasioni

/pictures/2017/04/10/cucina-vegana-ricette-di-pasta-per-tutte-le-occasioni-504273153[993]x[415]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0
Ma quanto ci piace la pasta? Il primo piatto per eccellenza della tavola italiana si presta a una marea di ricette, anche vegane: ecco sei ricette di primi piatti di pasta rigotosamente vegan originali, facili e super sfiziose

Ricette di primi di pasta vegan

Non facciamo finta di essere immuni al fascino della pasta o della lasagna. Io ci ho provato più di una volta, a dirmi che:" Beh, forse oggi mi va del minestrone" ma poi sono sempre finita a spulciare il mio bignami di ricette di pasta vegan. Si tratta di primi piatti vegani semplici, ma non per questo meno gustosi: dagli spaghetti di riso all'orientale fino alla tradizionalissima pasta al forno, pasta e sughi vegan rientrano nella mia top 3 dei piatti vegani più buoni di sempre, dopo la pizza e prima delle lasagne. Giunti a questo punto, cioè quello in cui abbiamo confessato di essere delle schiave del carboidrato, sento il bisogno di sfatare qualche mito e di dare qualche consiglio. Lo scopo? Godere a pieno dei primi vegani semplici che abbiamo preparato con amore. O nel bel mezzo di un attacco di fame atomico.

La pasta fa ingrassare (anche se vegan)?

Non per essere ignavi, ma credo che la risposta corretta sia:"dipende". Le determinanti, anche se si tratta di ricette di pasta vegan, sono quantità, condimento e tipo di pasta. Chiedetevi se usate il grano duro, l'integrale, il saraceno; iniziate a pesare la pasta e a soppesare l'olio con il cucchiaino come metro di misura.

Il pranzo della domenica: ricette e idee di menù

La pasta condita con i sughi vegani è più leggera?

Quasi sempre sì. Questo vale sicuramente per una pasta pomodoro e basilico, meno se tuffiamo i rigatoni nella besciamella vegan per farci una pasta al forno. Anche il pesto vegano non è l'emblema della leggerezza, ma almeno siamo sicuri di assorbire i cosiddetti "grassi buoni" evitando i grassi saturi derivati principalmente dagli alimenti di origine animale.

Meglio evitare la pasta a cena?

Non è detto. Il piatto di pasta vegan a cena non determina con sicurezza l'aumento di peso, soprattutto se non si cena appena prima di andare a nanna. Se si mangia presto, si ha tutto il tempo di digerire e di sfruttare le energie dei carboidrati. In più se si soffre di ansia o di insonnia, un buon piatto di pasta a cena aiuta a dormire meglio.

Come diventare vegani: guida e consigli

Consigli per mangiare la pasta a cuor leggero

Avete davanti una sfilza di ricette di pasta vegan che vi stanno facendo venire un'acquolina mai vista prima ma il senso di colpa fa il capolino? Niente panico, basta qualche accorgimento per gustarsi un buon piatto di pasta senza paranoie.

  • Mangia la pasta a pranzo. Sì, non è detto che faccia lievitare di peso se mangiata di sera, ma per esserne certe prepariamo la pasta e il sugo vegan a pranzo. In modo da avere tutto il tempo per smaltire calorie e paturnie di ogni sorta.
  • Viva la pasta al pomodoro: la regina delle paste light è proprio lei: tradizionale, veganissima, un vanto per la cucina italiana. La pasta al pomodoro, arricchita da un soffritto leggero, un filo d'olio a crudo e del lievito alimentare in scaglie - un insaporitore simile al grana ricco di vitamina b - è un vero toccasana per la linea a il buonumore.
  • E la pasta al forno vegana? Ogni tanto si può, ma meglio limitarne la preparazione alle giornate di festa. O ai momenti bui in cui si cerca consolazione nel comfort food. Non sto dicendo che è una bomba calorica da evitare, ma la besciamella, anche se vegana, rende la pasta un filino più pesante di un aglio e olio. Dunque semaforo verde, ma non tutti i giorni.

Primi piatti autunnali

Ora che ci siamo tolte qualche peso: via libera alle ricette di pasta vegane che qualsiasi amante dei primi piatti, vegani o meno, dovrebbe conoscere per essere felice. Ecco le ricette che troverete in questa raccolta:

  • Farfalle con datterini e crema di avocado
  • Carbonara vegana
  • Spaghetti alla canapa con pesto alla genovese
  • Orecchiette con salsa di noci e cipolla caramellata
  • Pasta al forno vegan con broccoli e chiodini
  • Spaghetti di riso alla thailandese

I gelati confezionati vegani e senza glutine

Farfalle con datterini e crema di avocado

Ingredienti

  • 200 gr di farfalle di grano duro
  • 2 avocado maturi
  • 20 pomodorino datterini
  • trito per soffritti q.b
  • succo di lime q.b
  • sale, pepe q.b
  • olio evo q.b.

Preparazione

  1. Soffriggete sedano, carote e cipolla tritati con poco olio evo.
  2. Sbucciate gli avocado, privateli del nocciolo e frullateli con il frullatore a immersione condendoli con sale, pepe, succo di lime e un filo d'olio evo. Unite il soffritto alla crema di avocado e mescolate.
  3. Tagliate i pomodorini a metà e salateli perché perdano l'acqua in eccesso.
  4. Metti sul fuoco l'acqua per la pasta e tuffaci le farfalle una volta raggiunto il punto di ebollizione.
  5. Scolate la pasta una volta cotta e saltatela in padella brevemente con la crema di avocado e i datterini.

Carbonara vegana

Ingredienti

  • 200 gr di bucatini
  • 100 gr di tofu affumicato
  • 100 ml di panna vegetale
  • 1 pizzico di curcuma
  • pepe, sale, peperoncino q.b.

Preparazione

  1. Mettete l'acqua sul fuoco. Nel frattempo tagliate il tofu affumicato a cubetti e ripassatelo in padella con poco olio evo e del peperoncino in polvere fino a quando non sarà ben dorato.
  2. Tuffate i bucatini in acqua bollente e cuoceteli per il tempo necessario.
  3. Scolateli e saltateli nella padella in cui avete scottato il tofu, aggiungendo anche la panna vegetale, la curcuma. Servite con un'abbondante macinata di pepe nero.

Come si cucina il tofu

Spaghetti alla canapa con pesto alla genovese

Ingredienti

  • 200 di spaghetti alla canapa
  • 50 gr di basilico fresco in foglie
  • 100 ml di olio evo
  • 15 gr di pinoli
  • 1 spicchio d'alio
  • 25 gr di tofu al naturale
  • sale q.b

Preparazione

  1. Pulite le foglie di basilico tamponandole con una spugnetta umida. Spezzettatatele in più possibile con le mani e riponetele nel contenitore del frullatore.
  2. Aggiungete anche il tofu sbriciolato a mano, l'aglio, un pizzico di sale fino e circa 1/3 dell'olio. Frullate brevemente facendo una pausa tra una frullata e l'altra.
  3. Aggiungete il resto dell'olio e i pinoli tritati al coltello. Cuocete la pasta e conditela con il pesto a crudo.
  4. Per completare il piatto, guarnite con due foglioline intere di basilico fresco.

Orecchiette con salsa di noci e cipolla caramellata

Ingredienti

  • 200 gr di orecchiette
  • 1 bicchiere di latte di avena
  • 10 noci sgusciate
  • 2 fette di pane in cassetta integrale
  • 1 mazzetti di prezzemolo fresco tritato
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo q.b.
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 noce di burro di soia
  • sale e pepe q.b

Procedimento

  1. Cuocete al vapore la cipolla tagliata a metà per circa 15 minuti, dopo averla mondata.
  2. Tagliate la cipolla a rondelle e mettetela a cuocere in una padella antiaderente con una noce di burro di soia e 1 cucchiaio di zucchero per qualche minuto.
  3. Preparate la salsa di noci frullando le noci, lo spicchio d'aglio, un cucchiaio di olio evo e il pane precedentemente ammollato nel latte. Salate, pepate e se necessario aggiungete un po' del restante latte d'avena.
  4. Cuocete le orecchiette e conditele con la salsa alle noci e la cipolla caramellata a cui potrete aggiungere una goccia di glassa d'aceto balsamico una volta impiattate.

Pasta al forno vegan con broccoli e chiodini

 Ingredienti

  • 250 gr di paccheri
  • 1/2 cipolla
  • 200 gr di funghi chiodini sottolio
  • lievito alimentare inattivo q.b
  • 300 gr di broccoli cotti al vapore
  • 50 gr farina di riso
  • 50 gr olio di semi di girasole
  • 1/2 litro di latte d'avena
  • sale, pepe, olio evo q.b
  • noce moscata q.b

Procedimento

  1. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
  2. Tagliate la cipolla a fette sottili e soffriggetela in padella con poco olio evo. Una volta dorata, spegnete il fuoco e aggiungete i funghi ben scolati e i broccoli. Mescolate e lasciate riposare e insaporire.
  3. Preparate la besciamella vegetale unendo i 50 ml d'olio alla farina di riso. Mescolate brevemente sul fuoco e aggiungete parte del latte di avena a temperatura ambiente mescolando con una frusta. Versate il restante latte man mano che la besciamella si addensa fino a creare la consistenza desiderata. Salate e completate con una grattugiata di noce moscata.
  4. Ungete una teglia da forno 25x25 cm con dell'olio evo e versateci la pasta che avrete precedentemente unito a 3/4 della besciamella e alle verdure spadellate.
  5. Preparate lo strato superiore distribuendo in maniera uniforme la restante besciamella e la padellata di cipolla, broccoli e funghi. Cospargete la superficie con del lievito alimentare inattivo e infornate a 180° per circa 15 minuti.

Spaghetti di riso alla thailandese

Ingredienti

  • 2 zucchine
  • 1 carota
  • 1 peperone
  • 1/2 cipollotto
  • 300 ml di latte di cocco
  • 1 manciata di mandorle
  • paprika, cumino, peperoncino e zenzero in polvere q.b
  • sale e pepe q.b
  • olio evo q.b
  • 2 nidi di spaghetti di riso

Preparazione

  1. Tagliate le verdure a bastoncino e saltatele in padella con filo d'olio evo. Aggiungete poca acqua e cuocete a fuoco basso con coperchio per qualche minuto.
  2. Scoperchiate la padella, unite il latte di cocco, le spezie e lasciate sul fuoco fino a quando il latte di cocco non si sarà un po' rappreso.
  3. Coprite gli spaghetti con abbonante acqua calda e lasciate che cuociano per pochi minuti. Scolate gli spaghetti e tuffateli nella padella con le verdure alla thailandese. Saltate brevemente e impiattate.

Ora che le ricette per le ricette di pasta vegan non sono più un problema, resta una sola domanda: c'è un modo ancora più veloce per preparare dei primi piatti vegani velocemente? Forse un trucco c'è: preparate sempre il doppio del sugo: potete utilizzarlo per il pranzo in ufficio, oppure congelatelo riponendolo negli stampini da muffin in modo da creare delle monoporzioni. E poi non dite che mangiare vegano è complicato...

gpt