1 5

Torta e cupcake red velvet

/pictures/2018/02/07/torta-e-cupcake-red-velvet-da-preparare-per-san-valentino-e-non-solo-1869967708[1000]x[418]780x325.jpeg Shutterstock
Prepariamo insieme la red velvet cake, la sfiziosissima torta che nasconde un interno color rosso accesso e che si può fare anche in forma di cupcake, perfetta per San Valentino e non solo

Torta e cupcake red velvet

La red velvet cake è soprattutto bella da vedere, ma anche buona, precisiamolo. Si tratta di una ricetta americana, e come per molti altri dolci statunitensi l'aspetto estetico è indubbiamente privilegiato, ma questo non vuol dire che la torta non sia anche buona. La torta red velvet (preparata spesso anche in forma di cupcake red velvet) ci piace tantissimo proprio per quel colore intenso dell'impasto, che fa pensare appunto al "velluto rosso", fatto risaltare ancora da più dalla candida crema al burro che di solito la ricopre. E proprio per via del colore la torta red velvet è perfetta da preparare per San Valentino: se avete anche uno stampo a forma di cuore siete a cavallo!

Le storie sull'origine della red velvet cake sono numerose, una delle più curiose addirittura sostiene che la ricetta fu inventata negli anni '40 dall'ufficio marketing di un'azienda che produceva coloranti alimentari. In ogni caso questa ricetta era inizialmente molto diffusa nel sud del States, mentre oggi la si trova nelle vetrine di qualsiasi pasticceria americana. E anzi, la ricetta è diventata celebre anche dal nostro lato dell'oceano, forse anche grazie alla gran cassa di risonanza della ricetta della red velvet di Buddy Valastro, il celebre boss delle torte. Molto celebre poi anche la ricetta della red velvet di Ernst Knam, decisamente più raffinata.

Ma lungi dal richiedere prestazioni da pasticcere stellato, noi vi proponiamo la ricetta facilitata della torta red velvet.

Ricetta della torta cesto di frutta

Torta red velvet ricetta facile

Le particolarità di questa ricetta sono tutte nell'impasto, il cui colore rosso può variare di intensità in base agli ingredienti. In origine il colore veniva ottenuto dalla reazione del cacao con il latticello, mentre nelle ricette più recenti si chiede un ausilio al colorante alimentare rosso. La crema invece deve essere obbligatoriamente bianchissima per far risaltare meglio il suggestivo colore dell'impasto: per questo si usa una crema al burro simile al frosting che si usa per i cupcake. Le alternative sono la crema al formaggio o una semplice glassa alla panna montata, forse più vicina al nostro gusto, ma più "precaria" nella costruzione del dolce che - ricordiamolo - deve venire piuttosto alto e a più strati. Una soluzione ottimale può essere anche la crema al mascarpone.

Ingredienti

per l'impasto:

  • 300 gr di farina 00
  • 250 gr di zucchero bianco
  • 120 gr di burro
  • 2 uova grandi
  • 250 gr di latticello (o yogurt bianco)
  • 10 gr di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio raso di bicarbonato
  • 1 cucchiaio raso di aceto bianco
  • 1 piccola manciata di sale
  • 1 cucchiaio raso di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di colorante per alimenti in gel

Per la crema:

  • 150 gr di burro
  • 320 gr di zucchero a velo
  • 60 ml di latte
  • aroma di vaniglia

Procedimento

  1. Unire burro a temperatura ambiente e zucchero e lavorarli insieme
  2. Aggiungere le uova, il latticello e il colorante e impastare bene
  3. Setacciare insieme la farina, il cacao e il lievito per dolci e mescolarli bene
  4. Unire le polveri all'impasto di burro e uova e impastare  con le fruste: non bisogna mescolare troppo a lungo, va bene anche se l'impasto è un po' grezzo
  5. A parte unire aceto e bicarbonato e aggiungerli all'impasto
  6. Mettere l'impasto in una teglia circolare alta (oppure se si preferisce dividerlo in due e cuocerlo in due teglie uguali). Ovviamente più sarà stretta la teglia e più sarà alta e scenografica la vostra torta. Ricordare di imburrare bene la teglia.
  7. Cuocere in forno a 180° per almeno 30-35 minuti: controllare la cottura con la prova dello stecchino
  8. Nel frattempo preparare la crema al burro o frosting: basterà unire e mescolare bene tutti gli ingredienti.
  9. Far riposare la crema in frigo almeno mezz'ora
  10. Quando la crema avrà riposato e l'impasto si sarà freddato si procede a montare la torta. Se avete cotto l'impasto tutto in una teglia provvedete a tagliarlo orizzontalmente in modo da andare a formare due o tre strati.
  11. Ora si può procedere a montare il dolce: se la torta vi sembra troppo secca potete bagnarla leggermente con dell'alchermes diluito, ma non dovrebbe servire. Stendete la crema tra uno strato e l'altro con l'aiuto di una sac a poche e poi utilizzatela anche per ricoprire tutto l'esterno della torta

La ricetta della chiffon cake

Red velvet cupcake

Se invece di una intera torta volete fare dei meno impegnativi cupcake il procedimento è davvero semplice. L'impasto che dovete realizzare è esattamente lo stesso, ma invece che una teglia tonda dovete procurarvi una teglia per cupcake, oppure una serie di pirottini di silicone per cuocere i cupcake. Ecco il procedimento

  1. Seguite la ricetta della torta per realizzare l'impasto
  2. Versate l'impasto nelle formine per cupcake riempiendole per non più di 3/4
  3. Cuocete in forno statico 180°, ma per non più di 15 minuti
  4. Mentre i cupcake cuociono preparate la crema al burro come nella ricetta sopra
  5. Mettete la crema a riposare in frigo per almeno mezz'ora
  6. Quando la crema è compattata e i cupcake cotti e raffreddati guarniteli con la crema: potete aiutarvi con una sac a poche
  7. Sbizzarritevi con la fantasia nel creare altre decorazioni sulla sommità dei cupcake

Muffin red velvet ripieni

Piccola variazione sul tema che è possibile fare sulla ricetta originale dei cupcake (o muffin) red velvet: creare un piccolo ripieno a sorpresa!

Per realizzarlo si può usare tranquillamente il frosting preparato per guarnire la parte superiore del cupcake, ma anche semplicemente panna montata, crema al mascarpone o crema al formaggio. Ma come creare spazio per il ripieno e come realizzarlo?

In realtà è molto più semplice di quanto pensiate: basta armarsi di coltello a punta e con delicatezza scavare la parte superiore del cupcake andando a formare una specie di cono rovesciato. Lo spazio che si crea si riempie con la crema che abbiamo scelto, e una volta effettuato il ripieno si decora normalmente.

Sempre in versione red velvet potete preparare anche i whoopie pie, basterà aggiungere il colorante rosso all'impasto dei biscotti.

Red velvet cake senza latticello

In tutte le ricette di red velvet (ma anche in molte altre ricette di dolci americani) è onnipresente questo famigerato latticello, che in effetti è un prodotto molto comune negli Stati Uniti. Che cos'è il latticello (o buttermilk, come viene chiamato in lingua originale)? Semplicemente un residuo della lavorazione della panna fatto fermentare, quindi tendenzialmente acido e ricco di fermenti lattici.

Trovarlo dagli scaffali dei supermercati italiani però è estremamente difficile, ma niente paura, perchè è possibile sia farlo in casa che sostituirlo con ingredienti alternativi. Ecco tutti i modi di sostituire il latticello:

  • Versare in un vasetto di yogurt bianco un cucchiaino di limone e lasciar agire il limone per 10-15 minuti. Nel caso della nostra ricetta per rispettare le dosi occorreranno due vasetti di yogurt (250 gr).
  • Altra alternativa: mescolare un vasetto di yogurt bianco, una uguale quantità di latte scremato (potete misurarlo direttamente col vasetto di yogurt) e unirli insieme a un cucchiaino di succo di limone.
  • Nell'impasto si può anche sostituire il latticello direttamente con una uguale quantità di yogurt bianco

Red velvet senza colorante

La diffidenza di noi italiani per i coloranti alimentari è notoria. Non bisogna certo demonizzarli, soprattutto se utilizzati una tantum, ma ciò non toglie che anche nella realizzazione della red velvet l'uso del colorante può essere ovviato. Ecco tutte le alternative:

  • Utilizzare del cacao in polvere naturale, che ha un colore molto più chiaro del cacao industriale, che facendo reazione con l'aceto e il latticello assume una colorazione rossiccia. L'effetto non è certo brillante come quello del colorante però.
  • Al posto del colorante industriale si può utilizzare del succo di barbabietola rossa, ma attenzione la barbabietola deve essere cruda. (qui altre ricette di coloranti naturali da fare in casa)
  • La terza alternativa è NON colorare la torta, che resterà sicuramente buonissima, ma perderà la sua attrattiva estetica.

Red velvet con il Bimby

Per le fan del noto robot da cucina, sappiate che è possibile realizzare la torta red velvet (ma anche muffin e cupcake) anche con l'aiuto del Bimby, che ci aiuta a tagliare i tempi di esecuzione sia per la preparazione dell'impasto che della crema per guarnire la torta. Ecco una interessante ricetta della red velvet con il Bimby direttamente dal ricettario ufficiale.

Idee per torta red velvet video

L'aspetto che non dobbiamo dimenticare è che l'uso del colorante rosso nella torta red velvet e non solo è una vera "coccola" per gli occhi, e si presta ovviamente alla preparazione e decorazione di dolci perfetti soprattutto se i vostri intenti sono romantici. Insomma potete sbizzarrirvi nella creazione di dolci supercuoriciosi e rigorosamente rossi. Nel video qui sotto potete trovare tantissime idee per montare il dolce e per decorarlo, ma anche per fare dolci differenti che si ispirano alla red velvet.

 

 

 

gpt skin_mobile-cucina-0