1 5

Come preparare delle caldarroste perfette

/pictures/2017/10/26/come-preparare-delle-caldarroste-perfette-3532862403[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
Ricette e consigli per ottenere delle caldarroste squisite con i metodi di cottura che preferite: in pentola, al microonde o al forno

Caldarroste fatte in casa

Quante volte girando per le strade del centro sentiamo quell’inconfondibile profumo di caldarroste, croccanti dentro e morbide fuori, dolci e farinose da farci venire l’acquolina in bocca? Del resto le castagne sono il frutto autunnale per eccellenza, e se ci danno modo di preparare una marea di ricette dolci e salate (consultate il nostro ricettario delle castagne), la ricetta più celebre e gettonata sono indubbiamente le caldarroste.

Non tutti sanno che preparale in casa è davvero semplice: come fare? Ci sono quattro vie differenti per la buona riuscita delle caldarroste: farle in classica pentola forata, in forno, in microonde oppure bollite e poi successivamente passate in forno. Noi vi spieghiamo come fare, voi scegliete il metodo più congeniale.

Ecco tutti i modi di fare le caldarroste:

Video caldarroste fatte in casa

Le caldarroste si possono fare in casa in svariati modi, il che è una buona notizia, perchè non tutti dispongono di un camino o di una apposita padella con i buchi. Andiamo a vedere nel video i principali metodi per fare le caldarroste, che approfondiremo per quanto riguarda il procedimento nei paragrafi successivi:

 

 

 

Caldarroste in pentola

Per realizzare un bel piattone di caldarroste fumanti ci andrà circa un’oretta del nostro tempo ma sicuramente sarà ben speso. Attenzione: il procedimento classico richiede l'uso della padella apposita per fare le caldarroste: si tratta di una padella con dei fori sul fondo.

Prendiamo le castagne e incidiamole per circa due centimetri sulla parte bombata del guscio. Finita la parte di preparazione, mettiamo le nostre castagne nella tipica pentola forata e copriamola con un coperchio, accendiamo il fuoco al di sotto ricordandoci di scrollarla ogni 5 minuti per evitare che brucino eccessivamente da un lato solo. Dopo una mezz’oretta le castagne saranno pronte: le riconosceremo perché la buccia apparirà bruciacchiata.

Caldarroste al  microonde

Dopo aver tagliato per lungo le castagne incidendole per meno della metà dell’altezza, possiamo provare a cuocerle in maniera alternativa affinchè restino morbide e gustose, dolcemente saporite e umide al loro interno. Prendiamo due ciotole e in una mettiamo dell’acqua e nell’altra le castagne. Infiliamole nel microonde e facciamole cuocere alla massima potenza per circa 5 minuti. Al termine cottura, tiriamole fuori e inseriamole in un sacchetto di carta bianco per alimenti e chiudiamolo lasciando riposare per 5 minuti ancora.Una volta aperto, le castagne saranno ancora calde e si sbucceranno con estrema facilità!

Golose ricette con le castagne

Castagne crociate a doppia passata

Ecco ancora un altro metodo per cuocere le castagne che ci renderà delle caldarroste dolci, morbide e umide tanto da farci venire l’acquolina in bocca! Prendiamo una pentola alta e riempiamola di acqua per metà: facciamo poi con un coltello affilato una croce sulla parte bombata delle castagne e mettiamole a bagno. Mettiamo sul fuoco e aspettiamo che l’acqua inizi a bollire: a questo punto con uno scolapasta scoliamo e mettiamo su una teglia da forno in acciaio e mettiamo in forno per 25 minuti a circa 220 gradi. Terminato il tempo, estraiamo la teglia e mettiamo in una terrina le castagne avvolte in un panno, lasciando riposare per 5 minuti. Le castagne saranno ora pronte per essere gustate in tutta la loro dolcezza.

Castagne arrosto al sale

Particolarissima, questa ricetta renderà un sapore differente alle nostre castagne. Prendiamo una padella grossa di acciaio e riempiamone il fondo di sale grosso. Incidiamo poi le superfici con un taglio retto e mettiamole a testa in su sul sale. Accendiamo il fuoco e disponiamo la pentola coperta al di sopra per una ventina circa di minuti. Una volta terminata la cottura tiriamo su le castagne scolando ogni granello di sale residuo e mettiamo a riposare cinque minuti in un panno, dopo di che gustiamo.

Altri consigli per fare le caldarroste

Possiamo utilizzare la pentola forata e per una cottura ottimale, metterla all’interno del camino cuocendole su legna: saranno speziate e con un aroma davvero particolarissimo dato dal legno che arde..Per conservare le castagne che avanzeranno possiamo addirittura congelarle ma devono essere utilizzate poi entro 6 mesi dal congelamento. Dopo averle scongelate lentamente a temperatura ambiente, possiamo ripassarle per breve tempo in forno e saranno deliziose come appena fatte! In alternativa, possiamo sbucciarle accuratamente e conservale in un sacchettino di plastica per alimenti chiuso per alcuni giorni. Saranno lo snack ideale per un break a mezza mattina o pomeriggio.

gpt skin_mobile-cucina-0