1 5

Tortelli di Carnevale: come si preparano i dolci di Carnevale lombardi

/pictures/2017/01/16/come-fare-i-tortelli-di-carnevale-443712480[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0
I tortelli di Carnevale sono un dolce tipico di Carnevale che ci giunge dalla tradizione lombarda a base di pasta fritta. Ecco la ricetta dei tortelli di Carnevale con tutte le varianti

La ricetta dei dei tortelli di Carnevale

I tortelli di Carnevale sono una ricetta tipica di dolce di Carnevale della Lombardia e in particolare di Milano. Nella migliore delle tradizioni carnevalesche si tratta di un dolce fritto, che puoi rendere ancora più goloso farcendolo con la crema. Insomma, se vuoi gustare i tortelli di Carnevale al massimo delle loro potenzialità dimentica la versione al forno presumibilmente più salutare e dietetica.

I tortelli sono forse meno conosciuti rispetto a castagnole o frappe, anche perchè sono diffusi soprattutto in Lombardia, ma non sono meno golosi. Si tratta di un dolce fritto (come del resto le chiacchiere, le frittelle, i cenci e i ravioli dolci), che può assomigliare alle zeppole o ai bignè per via del ripieno.

In questo articolo vi sveleremo tutti i segreti dei tortelli di Carnevale:

La tradizione dei tortelli di Carnevale

L'usanza di preparare i tortelli di Carnevale sembra avere parecchi secoli, e si inserisce perfettamente nell'usanza - diffusa in tutta Italia - di preparare succulenti dolci fritti nel periodo di Carnevale, che un tempo si festeggiava già a partire dall'indomani delle feste natalizie e si protraeva come oggi fino alla vigilia della Quaresima (mercoledì delle ceneri).

In particolare i tortelli di Carnevale sono legati alla tradizione del Carnevale ambrosiano, che dura qualche giorno in più rispetto al Carnevale vero e proprio. Sembra che la preparazione di questi dolci tipici stesse a simboleggiare un augurio di abbondanza per i mesi a venire.

La tradizione è ancora fortissima soprattutto in quel di Milano, dove nel periodo di di Carnevale possiamo trovare i tortelli di Carnevale in tutte le pasticcerie più rinomate della città. Ma anche prepararli in casa non è affatto difficile: vediamo come.

Le ricette dei dolci di Carnevale siciliani

Gli ingredienti dei tortelli di Carnevale

L'impasto dei tortelli di Carnevale è a base di farina, zucchero, latte (che dovrà rendere molto liquido l'impasto), uova, liquore, scorza di limone e aroma di vaniglia. Particolarmente importanti sono gli aromi, che servono ad equilibrare il sapore delle numerose uova che si mettono nell'impasto. Ecco tutti gli ingredienti:

  • Farina 150 gr
  • Latte 50 gr
  • Zucchero gr
  • 4 Uova
  • Aroma di vaniglia
  • Scorza di limone
  • Liquore per dolce 2 cucchiai
  • Lievito in polvere 1 cucchiaio
  • Olio per friggere
  • Zucchero q.b. per guarnire

Come preparare i tortelli di Carnevale

La particolarità della preparazione dei tortelli di Carnevale è che all'inizio ci occorrerà un pentolino in cui unire latte e burro e portare a ebollizione il composto. In generale, lungo tutta la preparazione, è importantissimo che l'impasto sia perfettamente omogeneo: grumi di farina o altre irregolarità possono infatti rovinare il risultato. Ecco il procedimento passo passo.

  1. Mettere in un pentolino il latte, lo zucchero, il burro a tocchetti, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone e il liquore.
  2. A fuoco basso fate prima sciogliere il burro e quindi mescolando attendete che il composto vada in ebollizione.
  3. Unite farina e lievito in polvere, setacciate e aggiungete all'impasto liquido mescolando bene. Mescolate finchè l'impasto non sarà omogeneo e non si staccherà dalle pareti del pentolino.
  4. Spostate l'impasto e aggiungete all'impasto le uova. E' importante unire un uovo alla volta, facendo assorbire bene nell'impasto di volta in volta l'uovo. L'impasto ottenuto dovrà essere piuttosto fluido.
  5. Nel frattempo si prepara l'olio per friggere portandolo a una temperatura di circa 180 gradi (potete servirvi di un termometro da cucina)
  6. Con l'aiuto di un cucchiaio prendiamo piccole porzioni di impasto e le mettiamo nell'olio a friggere: la temperatura dell'olio non deve essere troppo elevata e i tortelli devono dorarsi piuttosto lentamente, in maniera tale che la parte interna non resti cruda.
  7. Appena tirati fuori dall'olio i tortelli vanno rotolati nello zucchero (se aspettate che si freddino lo zucchero non si attaccherà)

Il ripieno dei tortelli di Carnevale

Proprio come per i ravioli di Carnevale il bello dei tortelli è che li si può farcire. La farcitura però deve avvenire per forza di cose non prima ma dopo la frittura. Durante la cottura infatti la particolarissima consistenza di questo impasto fa sì che nella parte interna del singolo dolcetto si crei un vuoto. Vuoto che possiamo riempire con il ripieno che preferiamo.

La tradizione vuole infatti che i tortelli vadano farciti con della tradizionale crema pasticcera, ma ovviamente possiamo sbizzarrirci a nostro gusto, magari utilizzando crema chantilly o crema al cioccolato. Un'altra idea interessante è utilizzare la marmellata oppure della ricotta lavorata con lo zucchero. Per farcire l'interno dei dolci potrebbe essere utile servirsi di una sac a poche.

Concludiamo ricordandovi che i dolci di Carnevale fritti e non possono essere preparati anche in versioni adatte a tutte le esigenze alimentari: esistono le versioni senza glutine, per altre intolleranze e le ricette vegan.

gpt