1 5

Autunno tempo di castagne: ecco come cucinarle

/pictures/2017/10/09/autunno-tempo-di-castagne-ecco-come-cucinarle-325920790[1000]x[416]780x325.jpeg Shutterstock
gpt
Dall'antipasto al dolce, ecco tante idee sfiziose e golose per un menu a base di castagne, il frutto più amato della stagione autunnale

Castagne: ricette semplici dolci e salate

I frutti della stagione sono sempre i più gettonati per creare succulente ricette da portare in tavola. Cosa meglio delle castagne nella stagione autunnale? Protagoniste delle sagre autunnali e delle nostre tavole, dagli antipasti autunnali, ai primi, ai secondi e perfino ai dolci, le castagne si prestano alla perfezione per la realizzazione di ricette sia dolci sia salate. Scopriamo allora tutte le proprietà benefiche delle castagne, e a seguire un menù tutto a base di castagne, dalle ricette di base a quelle un po' più elaborate sia dolci che salate.

Ecco tutte le informazioni e le ricette con le castagne che trovate in questo articolo:

Proprietà delle castagne

Le castagne sono un alimento importante per la salute e il benessere. Sono ricche di sali minerali come fosforo e potassio, nonché ricche anche di vitamine. La loro assunzione è importante soprattutto durante la gravidanza in quanto le castagne sono ricche di acido folico e di fibre.

Castagne bollite

Ingredienti:

  • 1kg di castagne
  • 4/5 foglie di alloro

Procedimento:

  1. Lavate accuratamente le castagne, mettetele in una pentola con acqua fredda e alloro e portate ad ebollizione.
  2. Lasciatele cuocere per circa 40/50min.
  3. Quando saranno cotte, scolatele e sbucciatele.

Caldarroste fatte in casa

Le caldarroste, vale a dire le castagne arrostite, sono celeberrime, e per farle occorre mettere le castagne sulla brace. In mancanza di un barbecue o di un camino si può sfruttare anche il fornello della cucina, a patto però di procurarsi l'apposita padella da caldarroste, appositamente forata per lasciar passare un poco la fiamma. Le castagne andranno cotte in questa padella a fuoco basso per circa una mezz'ora, non prima di avrne inciso la superficie con un coltello per non farle scoppiare mentre cuociono.

Una volta pronte le caldarroste vanno consumate velocemente, perchè sono ottime quando sono fragranti e croccanti.

Castagne al forno

Un'alternativa alle caldarroste facile da realizzare in casa è cuocere le castagne nel forno. Basterà incidere la superficie delle castagne e disporle su una teglia foderata di carta forno. Il forno va impostato al massimo (di solito 220°) e la cottura dovrà durare circa 20 minuti, ma i tempi possono variare in base alle dimensioni delle castagne.

Come cuocere le castagne: la video ricetta

Ricapitolando, i modi più convenienti di cuocere le castagne in casa sono tre: forno, padella ma anche microonde. E per l'occasione vediamo anche i consigli e i trucchetti di una fonte decisamente attendibile, vale a dire Benedetta del canale Youtube Fatto in casa da Benedetta. Di seguito la videoricetta in cui Benedetta ci fa vedere i modi più semplici ed efficaci per cuocere le castagne:

 

 

 

Dolci con farina di castagne

La farina di castagne è veramente un ingrediente interessante: si ottiene facendo essiccare le castagne e poi macinandole. Si contraddistingue per il fatto che il suo sapore è dolce, ed ha alle spalle un passato ricco di storia. Per molti secoli infatti la farina di castagne è stato un ingrediente fondamentale della dieta delle comunità montane, in tutte le zone impervie in cui non era facile procurarsi la farina di grano. Proprio per via del suo sapore dolce con la farina di castagne si preparano soprattutt dolci, a partire dal castagnaccio.

Il castagnaccio

Il castagnaccio è una preparazione estremamente semplice e tipica della cucina povera delle zone montuose e appenniniche di Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lazio e Toscana, ma preparazioni simili sono diffuse anche in alcune zone montuose del sud Italia. La preparazione base del castagnaccio è semplicissima: basta unire farina di castagne, acqua (da dosare in base alla consistenza che si desidera), olio, uvetta e pinoli e cuocere in forno.

Il castagnaccio si abbina benissimo con i formaggi freschi dal sopore non troppo forte: l'accoppiamento perfetto è quello con la ricotta. E adesso andiamo a vedere altre due ricette con la farina di castagne.

Muffin con farina di castagne

Ingredienti

  • 50gr di farina 00
  • 50gr di farina di castagne
  • 70gr di zucchero
  • 90gr di ricotta
  • 1 uovo
  • 20gr di burro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • gocce di cioccolato

Procedimento:

  1. In una ciotola ampia, montate le uova con lo zucchero e quando il composto sarà spumoso, aggiungete la ricotta, il burro e tutte le farine setacciate.
  2. Infine aggiungete il lievito per dolci e le gocce di cioccolato.
  3. Dividete il composto in 6 stampini per muffin ed infornate a 180° per circa 30min.
  4. Servite con abbondante zucchero a velo.

Plumcake alle castagne

Ingredienti:

  • 100 g di farina di castagne
  • 100 g di farina di mais
  • 50 g di farina 00
  • 3 uova
  • 1 yogurt bianco
  • 200 g di zucchero
  • 100 ml di olio di semi
  • 50 ml di latte
  • 1 bustina di lievito

Procedimento:

  1. Battete le uova con lo zucchero ed il sale, poi aggiungete lo yogurt, il latte e tutte le farine setacciate con il lievito e per ultimo l'olio.
  2. Mescolare bene il tutto con una frusta a filo e versate nello stampo plumcake imburrato ed infarinato.
  3. Infornate a 180° statico per 40/50 minuti.

Primi piatti con castagne

Nonostante il loro sapore dolce le castagne si prestano benissimo anche alla preparazione di ricette salate, e quindi di primi piatti. Fondamentale l'abbinamento con altri ingredienti dalla connotazione più salata e saporita, come ad esempio i legumi e alcuni tipi di salumi. Ecco due ricette facili da fare.

Zuppa di legumi e castagne

Ingredienti:

  • 2 patate a pasta gialla
  • 2 patate violette
  • 150gr di fagioli
  • 150gr. di ceci
  • 2 salsicce al pepe
  • 50gr. di funghi porcini
  • 150gr. di castagne
  • sale e pepe nero
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Per prima cosa sarà necessario cuocere i legumi. Potete cuocerli in pentola a pressione (se preferite) oppure fare una cottura classica e a fuoco lento in coccio.
  2. Quando i legumi saranno cotti, aggiungere le patate tagliate grossolanamente, i funghi porcini e la salsiccia sbriciolata. Salare e pepare e completare la cottura per altri 5 minuti.
  3. Nel frattempo cuocere le castagne in abbondante acqua, privandole della buccia.
  4. Una volta completata la cottura delle castagne, aggiungetele alla zuppa e proseguite la cottura per almeno altri 5/10 minuti.
  5. Quando la zuppa è pronta, vi consiglio di frullare 1/4 della zuppa con l’aiuto di un mixer ad immersione. In questo modo renderete la zuppa vellutata.
  6. Servire la zuppa con un filo di olio extravergine, del peperoncino e del pepe nero macinato.

Risotto con castagne

Ingredienti:

  • 200gr. Riso Carnaroli
  • 100gr. di pancetta
  • 300ml. di brodo vegetale
  • 100gr. di castagne
  • parmigiano grattugiato
  • Cipolla
  • Burro
  • Sale e pepe
  • prezzemolo

Procedimento

  1. Far soffriggere la cipolla in una noce di burro insieme ai dadini di pancetta.
  2. Aggiungervi il riso e farlo tostare per qualche minuto.
  3. Successivamente aggiungervi qualche mestolo di brodo e far cuocere il risotto in maniera omogenea continuando a girare.
  4. A metà cottura aggiungere le castagne sbriciolate e aggiungere il brodo fino al completamento della cottura del riso.
  5. A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungere, sale, pepe, parmigiano grattugiato e prezzemolo.

Castagne: ricette salate di secondi

Seguendo la stessa logica possiamo sperimentare anche ricette salate di secondi a base di castagne: questo dolce frutto autunnale infatti si adatta anche e soprattutto all'abbinamento con la carne. Ecco due ricette.

Involtini di pollo con salsa alle castagne

Ingredienti:

  • 4 fettine di pollo
  • 100gr. di bietole
  • 150gr. di prosciutto cotto 
  • parmigiano grattugiato
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di farina
  • 100gr. di castagne
  • una cipolla piccola
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • salvia
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento:

  1. Battere le fettine di petto di pollo e sistemarle su una spianatoia di legno.
  2. Nel frattempo cuocere le bietole e lasciarle raffreddare.
  3. Lessare le castagne e appena tiepide, sbucciarle.
  4. Farcirle con prosciutto cotto, parmigiano, bietole, sale, pepe e salvia.
  5. Arrotolare la fettina di pollo e chiuderla con uno stecchino di legno.
  6. Passare l’involtino nella farina e rosolare in una padella con un filo di olio extra vergine e se preferite della cipolla.
  7. Sfumare con del vino bianco, aggiungete le castagne lessate e lasciar cuocere il tutto per circa 30min. a fuoco basso.
  8. Con l’aiuto di un mixer ad immersione, frullate la metà del sughetto degli involtini.
  9. Servire tagliando gli involtini in piccoli bocconcini su qualche cucchiaio di salsa di castagne.

Straccetti con castagne e funghi

Ingredienti:

  • 300 gr. di filetto di vitello
  • 200 gr. di funghi
  • 200 gr. di castagne
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • uno spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
  • prezzemolo tritato

Procedimento:

  1. Per prima cosa lessare le castagne e ancora tiepide sbucciarle cercando di non sbriciolarle.
  2. Sistemarle in una ciotolina e lasciarle raffreddare.
  3. Tagliare la carne a strisce in maniera tale da creare degli straccetti.
  4. In una casseruola, soffriggere aglio con l’olio e aggiungervi i funghi puliti e tagliati a pezzetti.
  5. Dopo circa 10 minuti dalla cottura, aggiungere gli straccetti di carne e continuate la cottura sfumando con del vino bianco. Salare e pepare.
  6. Quasi alla fine aggiungere le castagne e il prezzemolo tritato.

Ricette con castagne secche

Le castagne fresche sono generalmente molto delicate, e generalmente vanno consumate nel giro di una settimana o poco più. Il metodo di conservazione più efficiente è sicuramente essiccarle, e il plus è che con le castagne secch si possono preparare ricette davvero golose in ogni momento dell'anno. Le castagne secche si trovano infatti anche al supermercato, ma generalmente i prezzi sono abbastanza alti. E se provassimo a essiccarle in casa? Se non avete un essiccatore potete essiccare le castagne in microonde, cuocendole alla massimapotenza per circa 15 minuti, utilizzando un conenitore apposito per microonde. le castagne andranno poi conservate in un contenitore ben chiuso e in un posto fresco e asciutto. Ecco allora due ricette per usare le castagne secche.

Finger food con bacon e castagne

Ingredienti:

  • 20 castagne
  • 20 fettine di bacon

Procedimento:

  1. Mettere le castagne secche a bagno per almeno 12 ore.
  2. Completata questa operazione, sistemate le castagne su un canovaccio per asciugarle.
  3. Successivamente avvolgete ogni singola castagna in una fettina di bacon e passate in forno per circa 10minunit a 180°.

Minestra di castagne

Ingredienti:

  • 500gr. di castagne secche
  • latte q.b.
  • salvia sale e pepe
  • qualche foglia di alloro

Procedimento:

  1. Fate ammorbidire per qualche ora le castagne secche.
  2. Fatele cuocere ricoperte di acqua, con sale e salvia e alloro fino al consumo totale dell’acqua.
  3. Quando saranno pronte, frullatele e aggiungente del latte.

Tartine castagne e speck

In ogni pranzo o cena che si rispetti, l’antipasto non deve mai mancare, ma questa ricettina va benissimo anche come snack autunnale super gustoso: ecco allora come preparare delle delicatissime tartine castagne e speck.
Mettiamo a bollire le castagne e lasciamole poi raffreddare, per pulirle e tritarle a pezzetti piccoli. Prendiamo poi delle fette di pane bianco, spalmiamole con formaggio fresco o robiola e posiamo al centro una rosa di speck. A questo punto non resterà che riempire il centro della rosa con un cucchiaino di trito di castagne e un filo d’olio evo. Delizioso e leggero.

gpt