1 5

Menù dell'Immacolata: le ricette tradizionali per il pranzo dell'8 dicembre

/pictures/2017/11/30/menu-dell-immacolata-le-ricette-tradizionali-per-il-pranzo-dell-8-dicembre-701807204[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-cucina
La festa dell'Immacolata cade l'8 dicembre e in molte zone d'Italia è davvero sentita: un momento per stare in famiglia e deliziarsi con dei buoni piatti tipici della tradizione italiana. Ecco come festeggiarla in compagnia con un menù all'altezza della situazione e qualche ricetta presa in prestito alla tradizione

Ricette per l'Immacolata 8 dicembre

Cosa cucinare per il menù dell'Immacolata? Come sappiamo l'8 dicembre ricorre la festa dell'Immacolata Concezione, una delle date fondamentali del calendario cattolico, che in molte famiglie è una ricorrenza molto importante e sentita. E mentre il periodo natalizio è alle porte (con relativa messa a punto di menù natalizi),  in molte parti d'Italia, e in particolare in Sicilia, l'8 dicembre è festa grande. Si tratta di una ricorrenza molto sentita perché si festeggia Maria Vergine e si deve celebrare degnamente anche e soprattutto a tavola. E anche se non avete nella credenza le ricette della nonna tradizionalmente dedicate all'Immacolata, perchè non onorare la festa con un bel pranzo tutti insieme? Anche senza essere troppo attaccati alla tradizione, l'Immacolata è un giorno di festa (spesso ci permette di godere di un bel ponte) che possiamo passare insieme ad amici e famiglia.

L’ideale è creare un menù dell’8 dicembre buono ma che non rubi troppo tempo: in fondo i giorni di ferie dal lavoro (per chi li ha) sono talmente pochi che la cosa migliore da fare è goderseli e non passare troppo tempo ai fornelli! Dall’antipasto al primo, fino al secondo e contorno, senza dimenticare il dolce ovviamente, che durante questo giorno di festa è d'obbligo! La tradizione vuole piatti a base di carne, in quanto il giorno prima non si mangia.

Ponte dell'Immacolata: dove andare e cosa fare

Noi abbiamo messo a punto per voi un bel menù di ricette per l'Immacolata dall'antipasto al dolce, prendendo in prestito qualche ricetta alla tradizione. Di seguito il sommario del nostro menù dell'Immacolata:

Antipasto: alberi di Natale di pasta sfoglia

Apriamo il menù con una ricetta semplicissima e molto pratica perchè si può preparare in anticipo: visto che per tradizione l'8 dicembre si fa anche l'albero di Natale, perchè non portare l'albero anche nei piatti dei nostri ospiti? L'albero di Natale di pasta sfoglia è uno sfizio golosissimo e che ci porta dritti dritti nell'atmosfera natalizia obbligatoria in questo periodo. Se avete molto tempo a disposizione potete fare la pasta sfoglia fatta in casa, altrimenti usate tranquillamente quella già pronta. Inoltre questa ricetta si può fare in tanti modi: sfogliate la nostra raccolta di ricette.

Antipasto: pettole

Per molti le pettole non hanno segreti e sono un must della cena o il pranzo dell'Immacolata. Sono delle semplici frittelline dalla forma rotondeggiante, con un diametro di circa 4/5 centimetri. Facilissime da da realizzare, sono super versatili: potete gustarle semplici così come sono, senza nulla, altrimenti si possono condire con cavolo, alla pizzaiola (olive pomodoro e origanO), pesce (il baccalà è perfetto). Se poi amate il dolce, si possono semplicemente ricoprire di zucchero... et voila!

Primo piatto: Lasagna napoletana

gpt native-middle-foglia-cucina

Passiamo subito al primo piatto, particolarmente ricco che in questo caso prenderemo in prestito alla tradizione napoletana. La lasagna napoletana si distingue dalla ricetta basic soprattutto per via del sugo: bisogna utilizzare tassativamente il ragù napoletano, che ha una preparazione lunga, ma gli sforzi saranno pienamente ripagati. Inoltre nell'impasto troviamo ricotta, uova sode e polpettine. Insomma un primo davvero ricco: qui la ricetta completa e tante altre idee per fare la lasagna.

Secondo piatto: Tacchino ripieno arrosto

Passiamo a un secondo altrettanto sostanzioso: l'8 dicembre è equidistante da Natale e dal Giorno del Ringraziamento, che ora comincia a essere di moda anche dalle nostre parti pur essendo una ricorrenza statunitense. E allora perchè non sperimentare il tacchino ripieno? Ecco la ricetta semplificata del tacchino ripieno arrosto: attenzione, perchè pur essendo adattata alle nostre consuetudini questa ricetta richiede una cottura molto lunga, quindi va preparata in largo anticipo. Se invece volete sperimentare altri arrosti leggete la nostra guida all'arrosto perfetto.

Contorno: patate duchessa

Come contorno puntiamo sulle patate: se non volete fare le solite patate al forno (anche perchè il forno è occupato dall'arrosto) preparate le patate duchessa, decisamente scenografica e d'effetto come ricetta, e non difficile da preparare. Qui la ricetta delle patate duchessa, ma anche tante altre ricette a base di patate tutte da provare.

Dolce: pastiera e mostaccioli

Concludiamo questo menù quasi festivo con due dolci che siamo abituati ad associare proprio alle feste e legati alle rispettive tradizioni regionali. Vi proponiamo una ricetta meno impegnativa di dolci secchi rubata alla tradizione siciliana (anche se una ricetta simile esiste anche in puglia): i mostaccioli siciliani, che sono biscotti a base di vino cotto che si preparano nel periodo natalizio. Un po' diversi ma sempre buonissimi e facili da preparare anche i mostaccioli di San Francesco.

Per il "ramo" napoletano invece vi proponiamo un grande classico. vale a dire la pastiera: in realtà questo dolce al grano cotto racchiuso da pasta frolla si prepara principalmente per le feste pasquali, ma ultimamente sempre più lo si consuma anche nel periodo natalizio. Ecco la video ricetta:

 

 

 

gpt skin_mobile-cucina-0