1 5

Le ricette per Santa Lucia: il menù tradizionale del 13 dicembre

/pictures/2014/12/09/ricette-per-la-notte-di-santa-lucia-721002020[937]x[391]780x325.jpeg Shutterstock
Un menu per la suggestiva notte fra il 12 e il 13 dicembre. Una festa che sa già di Natale, piena di luci, calore ed atmosfera

Le ricette di Santa Lucia: menù per la festa del 13 dicembre

La festa di Santa Lucia si celebra il 13 dicembre, ed è una delle feste più amate dell'anno in moltissime zone d'Italia, ma anche d'Europa. Santa Lucia è in effetti una santa molto importante nel calendario cattolico, oltre ad essere particolarmente popolare per tradizione in luoghi lontanissimi tra di loro. E all'amore popolare per la Santa corrisponde ovviamente una vasta (e golosa) tradizione culinaria ad accompagnare i festeggiamenti: tante sono le ricette di Santa Lucia tradizionali. In molte zone Santa Lucia è una sorta di anticipazione delle feste natalizie, e anzi è considerato un personaggio mitico che porta doni ai bambini, al pari di Babbo Natale o della Befana.

La Santa è originaria di Siracusa, ma viene tenuta in grande considerazione in moltissime zone del Sud Italia. La festività di Santa Lucia viene ovviamente onorata con una serie di ricette tradizionali da preparare rigorosamente in vista del 13 dicembre. Si tratta sicuramente di una festa super suggestiva, da festeggiare degnamente con fiabe, doni e dolci vari.

Quello che vi proponiamo qui di seguito è un menu di Santa Lucia, con alcuni piatti dedicati a questa ricorrenza e altri tipici dei paesi legati a questa santa. Non vi resta che spegnere le luci, accendere tante candele, e mettere da parte qualche biscotto per il dolce passaggio di Lucia, prima di portare a tavola una deliziosa cena invernale. Ecco il sommario delle ricette:

Crostini caldi con marmellata di fichi

La marmellata di fichi è estremamente dolce, e in più apportando una piccola variante alla ricetta si può trasformare la marmellata in mostarda: basta aggiungere un po'di farina o amido per farla addensare durante la cottura. Il composto che si ottiene alla fine è molto più compatto rispetto alla marmellata ma spalmabile. L'ideale è farci dei crostini, quindi servirla spalmata su del pane bruscato, magari accoppiata a un fetta di prosciutto crudo: il contrasto tra dolce e salato è davvero squisito. Qui trovate il nostro video con la ricetta della marmellata di fichi d'india.

Come fare l'asinello di Santa Lucia in pannolenci

Pasta con le noci alla siciliana

Sempre in onore dei natali siciliani della santa proponiamo un primo piuttosto tipico ma anche abbastanza semplice da preparare. Si tratta di un semplice pesto a base di noci che possiamo usare per condire dell'ottima pasta all'uovo. Il sapore di questo pesto è indubbiamente molto particolare, e per valorizzarlo è necessaria una bella dose di menta. Ecco la ricetta delle tagliatelle al pesto di noci.

Sant'Antonio Abate: festa e tradizioni

Arancini di riso

Gli arancini di riso, o arancine, sono un assoluto must dello street food siciliano. Una delizia tutt'altro che leggera, ma celeberrima per la sua gustosità. In Sicilia potete trovarli davvero ovunque, ma volendo potete cimentarvi nel riprodurle in casa, anche se il procedimento è piuttosto laborioso. Bisogna infatti cuocere grandi quantità di riso, condirle con il ragù di carne, e poi fare una sorta di supplì in cui il riso viene arricchito da piselli, uova sode, provola e caciocavallo. Ecco la ricetta passo passo per fare le arancine.

Polpettine svedesi di carne

Dalla Sicilia voliamo alla Svezia, altro paese in cui la ricorrenza di Santa Lucia è amatissima e festeggiata. Per il secondo quindi attingiamo dalla tradizione svedese, con un piatto assolutamente tipico, soprattutto in occasione delle feste, cioè le polpette. Decisamente diverse dalle polpette nostrane cui siamo abituate, sono indubbiamente particolari e da provare almeno una volta: ecco la ricetta delle polpette delle feste svedesi. Se invece volete preparare polpette più tradizionali non perdetevi il nostro ricettario delle polpette.

Cuccìa di Santa Lucia

Torniamo in Sicilia per un dolce di origine povera che è un must del periodo di Santa Lucia e del periodo natalizio. Si tratta della cuccìa di Santa Lucia, che ha alle spalle anche una storia molto curiosa. Questo dolce a base di grano cotto infatti pare tragga le sue origini da un episodio storico: nel 1646, nel mezzo di una terribile carestìa, giunse nel porto di Siracusa una nave carica di grano. Proprio per poter consumare il grano immediatamente i cittadini decisero di cuocerlo invece di macinarlo. La cuccìa è un dolce molto semplice: dopo aver ammollato e cotto il grano lo si unisce a una crema a base di ricotta e zucchero. Il composto si può guarnire con del cioccolato per renderlo ancora più appetitoso: ecco la ricetta completa della cuccìa.

Le ricette tradizionali per San Biagio

Dolcetti di Santa Lucia o Lussekatter

Torniamo nuovamente in Svezia con questi dolcetti deliziosi ma anche molto semplici, che sono una delle tradizioni più radicate per la festa di Santa Lucia. I Lussekatter infatti si danno a tutti i bambini nella ricorrenza del 13 dicembre. Si tratta di gustosi dolcetti in pan brioche aromatizzata allo zafferano e alla cannella a forma di S, guarniti con delle ciliegie candite o con delle uvette, ecco la ricetta completa dei Lussekatter o dolcetti svedesi di Santa Lucia.

Zucca candita con zenzero

La frutta candita è un'altra grande tradizione siciliana, ma non tutti sanno che è possibile fare dei canditi - particolarmente golosi - anche con la zucca, che poi si può aromatizzare con lo zenzero. La zucca candita è ottima da preparare in autunno, quando le zucche sono di stagione, e poi da conservare in barattoli di vetro, nei quali può resistere diversi mesi. La ricetta - che si può applicare anche a molte tipologia di frutta - è davvero semplice. Occorre oltre alla zucca dello zucchero e dell'acqua. Ecco il procedimento:

  1. Tagliate la polpa della zucca a tocchetti
  2. Metteteli in un pentola e ricoprite con acqua
  3. Fate cuocere per 10-15 minuti
  4. Scolate i pezzi di zucca dall'acqua
  5. Aggiungete all'acqua lo zucchero  (100 gr per ogni 300 gr di zucca) e fate bollire per qualche minuto
  6. In questo modo avremo ottenuto uno sciroppo nel quale rimetteremo la zucca
  7. Adesso facciamo cuocere la zucca nello sciroppo finchè non vediamo che assume il tipico aspetto dei canditi, tendente al trasparente.

Scorze di arance candite

Un'altra leccornia tipica della tradizione siciliana, che si consuma soprattutto durante il periodo natalizio, e quindi anche per Santa Lucia. Le scorze di arance candite sono golosissime da mangiare da sole, oppure per guarnire dolci o accompagnate con creme. Il procedimento per prepararle è molto simile a quello della zucca candita, ma in commercio se ne trovano di davvero buone, quindi perchè non approfittarne?

Santa Lucia: 5 cose da sapere su questa festa

 
/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0