1 5

Sogni MasterChef? Ecco i 10 piatti che devi saper cucinare

/pictures/2015/07/27/sogni-masterchef-ecco-i-10-piatti-che-devi-saper-cucinare-4141321438[1947]x[810]780x325.jpeg
Se cucinare è la vostra passione e sognate di partecipare all'ambito programma tv MasterChef, ecco le 10 ricette che dovete assolutamente saper fare

Ricette da MasterChef

Restiamo a bocca aperta ad ogni edizione e vorremmo davvero essere li tra i partecipanti a sfidarci a suon di ricettine sfiziose per mettere tutti al tappeto e diventare MasterChef..?

Allora siamo davvero MasterChef addict e non possiamo fare altro che aspettare di essere scoperte da qualche grande chef! Nel frattempo però, ecco le ricette che proprio dobbiamo conoscere mentre restiamo in attesa del grande momento.. si parte dai finger food per passare agli antipasti caldi o freddi, ai primi, ai secondi e infine ai dolci.
Da leccarci i baffi.. siamo pronte? Via!

Primavera di finger food di polpo

Lessiamo un polpo dopo averlo pulito e mettendolo a cuocere per 45 minuti, a fuoco basso. Una volta cotto lo faremo a cubetti e lo disporremo su tre differenti finger food in bicchierino: il primo al pomodoro (mettere in pentola acqua, pomodoro, aglio, basilico, olive, capperi tritati, sale, pepe e cuocere), il secondo ai piselli (unire piselli,  scalogno tritato, olio, sale e pepe e cuocere lentamente), il terzo alle patate (patate a dadini, cipolla tritata e un filo di olio, sale e pepe e cuocere).
Infine, lasciare raffreddare le tre salse e disporre su polpo a cubetti in bicchierini finger food oppure piattini mignon. Saranno deliziosi..

Tortino di polenta e broccoli

Prendiamo dei broccoli e dopo averli puliti e lessati mettiamoli a soffriggere con olio e speck a cubetti in una padella. Togliamone qualcuno, mettiamolo da parte in un piatto e prepariamo la polenta dentro la padella coi broccoli restanti. Grattiamo poi il parmigiano e fondiamolo in pentola formando delle piccole ciotoline edibili che andremo a riempire con cubetti di polenta fredda, completando con qualche ciuffetto di broccolo in cima, scaglie di speck e di parmigiano.

Carpaccio di polpo

Piatto freschissimo e davvero estivo, velocissimo da fare: facciamo lessare un polpo e poi mettiamo a raffreddare bello compresso in un contenitore di vetro affinché rimanga compatto. Una volta raffreddato, tagliamo a fettine sottilissime e disponiamolo su un ampio vassoio: condiamolo poi con un intingolo di limone appena spremuto, sale, olio, basilico e prezzemolo e annaffiamolo per bene. Serviamo freddo e gustiamolo!

Carbonara risottata

Mettiamo in una padella: cipolla tritata, olio, guanciale a fette e facciamo rosolare mentre l’acqua della pasta bolle (mettiamo del guanciale in pentola per fare insaporire l’acqua) e poi buttiamo gli spaghetti. Scoliamo la pasta e saltiamola in pentola con il condimento aggiungendo l’uovo a crudo e mantecando con formaggio parmigiano. Serviamo poi aggiungendo scaglie di pecorino e guanciale precedentemente soffritto. Da leccarsi i baffi!

Strozzapreti con crema di peperone rosso, burrata e pesto leggero al basilico

Deliziosi, colorati e freschissimi.. un primo da leccarsi i baffi! Frulliamo il basilico ben pulito con un filo d’acqua, parmigiano, sale e olio di oliva extra vergine. Lavare e tagliare a listarelle i peperoni e metterli a rosolare con cipolla tritata, olio. Aggiungere poi pomodori pelati e sale e lasciare cuocere. Frullare poi fino a ottenere una crema finissima, morbida e vellutata.
Cuocere la pasta e poi scolare al dente: mettere gli strozzapreti in una padella ampia e mantecarli con la crema ottenuta, un po’ di panna e una volta fuori dal fuoco aggiungere dadini di burrata e girare ancora. Completare impiattando e decorando con punte di pesto al basilico e panna con qualche cubetto di burrata per un piatto tricolore!

Donne chef sempre in basso in classifica, ecco il perché

Crema di fagioli con le cozze

Cuociamo in pentola per 15 minuti i fagioli, la carota, la cipolla, il sedano e il porro e poi frulliamo tutto fino a ottenere una crema.
A parte lavare le cozze, metterle in pentola con vino bianco e farle cuocere per una decina di minuti; sgusciarle e filtrare il brodo di cottura.
Tostare il pane a fette ben oliato e in una pentola mettere olio, aglio, crema ottenuta e cozze: quando bolle, aggiungere peperoncino, sale e rosmarino.
Servire impiattando le fette tostate con crema e cozze con qualche aghetto di rosmarino.

Triglia in rosso

Cuocere il filetto di triglia nell'olio a 60º per mezz'ora aromatizzando il tutto con qualche fogliolina di menta spezzettata. A parte cuocere la barbabietola a vapore per qualche minuto e incorporarla al filetto per darle colore. A questo punto, tritare i filetti e metterli a marinare in un succo di ribes preparato in precedenza con succo d’uva e olio. Servire il filetto tritato messo a rosolare alcuni minuti con acini d’uva, sale, cipolla, cavolo a fette insaporendo con aceto. Un trionfo di sapori.

Uovo alla mediterranea

È un piatto davvero semplicissimo e veloce, ma non è scontato che sia fatto ad hoc! Cuociamo l’uovo per 20 minuti a una temperatura di 60°. Una volta sgusciato, metterlo in un piattino tagliato in quattro per lungo e condirlo con olio, scorza di limone, sale, pepe, capperi e origano. Decorare poi con un filetto pulito di acciuga e qualche fogliolina di timo.

Bicchierini dolci tricolore

Un dessert delicato e fresco può essere senza dubbio preferito se monoporzione. Prepariamo in tre ciotole, tre creme differenti: una di ricotta e zucchero, l’altra di ricotta e lampone (facciamo appassire i lamponi con un pò di zucchero su fiamma lenta e poi raffreddiamo prima di usarli), la terza di ricotta e cacao amaro.
Prendiamo dei bicchierini trasparenti monouso e disponiamo le creme in tre strati lasciando per ultima in alto la crema di ricotta dolce affinchè crei contrasto con il lampone con cui decoreremo il bicchierino.

Ananas alla piastra con miele e cannella

Dolcissima, semplice e molto fresca, questa proposta di frutta-dessert da servire a fine pasto. Tagliamo a fette di circa 2 cm l’ananas pulita e privata del torsolo, mettiamola su una piastra in ghisa ben calda e scottiamola da entrambe i lati.
Disponiamole su un piatto da portata e condiamole con un cucchiaino di zucchero di canna, uno di miele e una spolverata di cannella. Gustiamole calde per assaporarne la dolcezza!
 

gpt skin_mobile-cucina-0