1 5

Il galateo dei regali di Natale: cosa regalare e cosa no

A Natale siamo tutti più buoni e più... educati! Ecco il galateo delle feste, applicabile anche alla nostra era 2.0

Galateo Regali di Natale

Natale è ormai alle porte, l’atmosfera delle feste è tutta intorno a noi e le prime smanie collegate a questo periodo dell’anno ci stanno già invadendo: decorazioni, luci, albero, ma tutti in realtà stanno pensando a cosa regalare a Natale. Forse non ci avete mai pensanto, ma in realtà c'è un galateo anche per quello che riguarda i regali di Natale e bigliettini di auguri natalizi. Qualcuno certamente si chiede cosa prevede l’etichetta del nuovo millennio in fatto di feste: è giusto utilizzare internet per le cartoline natalizie o è preferibile attenersi alla vecchia carta stampata?

Cosa regalare a Natale alle persone che ti stanno antipatiche

Presentarsi ad un invito a cena con una bottiglia di vino risulta antico e impersonale o ha ancora senso a distanza di anni? E lo scambio dei regali, come prepararsi a questo momento? Ecco alcune regole intramontabili del bon ton natalizio applicabili anche in quest’era 2.0.

Il galateo moderno: nuove regole di buona educazione

  • Sì alle cartoline elettroniche Inviare e-cards in regalo non implica solo un risparmio di tempo e denaro, ma è anche un modo per tutelare l’ambiente, riducendo l’uso della carta e limitando l’emissione di gas inquinanti durante il trasporto della posta. Esistono cartoline elettroniche a tema davvero deliziose, alcune delle quali possono contenere anche una musica natalizia e una simpatica animazione. Limitare dunque i classici bigliettini di auguri di Natale cartacei agli anziani e a quelle persone che provano un’innata e inguaribile avversione per internet o a coloro che si aspettano dei regali di Natale fai da te
  • Inviti online Usare il web anche per spedire gli inviti per una cena o una festa sarà pratico e immediato e darà la possibilità al vostro ospite di rispondere altrettanto velocemente e senza dover necessariamente alzare il telefono. Se pensate che qualcuno possa non aver letto il vostro messaggio di Natale preoccupatevi comunque di contattarlo in altro modo.
  • Brindisi anche con l'acqua ma senza tintinnio È un equivoco pensare che non si possa brindare con l’acqua a Natale, se qualcuno propone un brindisi e si è astemi si può comunque sollevare il bicchiere, qualsiasi sia il suo contenuto. Ognuno, inoltre, può proporre un brindisi, nel quale sarebbe carino ringraziare la padrona di casa per la splendida cena e per aver riunito tutti quanti durante la bella serata. Per quanto riguarda la fase finale del brindisi di Natale, far tintinnare i bicchieri è divertente ma facoltativo e non viene mai fatto durate gli eventi estremamente formali.
  • Il vino non è l'unico dono da portare Portare un presente a chi ci invita a cena è un’iniziativa quasi scontata, ma non bisogna limitarsi alla bottiglia di vino, si può spaziare tra tantissime altre alternative, soprattutto se si conosce bene chi ci invita: una costosa bottiglia di olio di oliva per chi ama cucinare, un set di semi di erbe aromatiche per chi ha il pollice verde, ma anche confezioni di marmellate, cioccolate, candele profumate e saponi decorativi possono essere un’ottima idea.
  • Regali brutti da riciclare. È preferibile non farlo, sebbene sia fra i regali di Natale più economici, ma se proprio non riuscite ad evitare almeno cercate di non offendere nessuno: intanto l’articolo deve essere necessariamente nuovo di zecca e mai un regalo personalizzato o fatto a mano da chi ce lo ha donato, inoltre accertarsi di aver rimosso qualsiasi traccia del precedente proprietario, come bigliettini, carte e simili. Volendo, se si ha confidenza con la persona a cui lo stiamo donando, si può ammettere “Ho ricevuto questo regalo ma ne ho già una copia, così ho pensato che poteva piacere anche a te”, verrà sicuramente apprezzata la vostra sincerità.
  • Se non avete comprato un regalo a chi ve lo ha fatto: Non dovete correre a comprare qualcosa lastminute se ricevete inaspettatamente un dono da qualcuno, evitare inoltre la frase “Io il tuo l’ho dimenticato a casa”, la persona capirà che state mentendo (sarà capitato anche a lei nella vita) e si sentirà ferita per questa bugia. Piuttosto siate gentili ed entusiaste del regalo ricevuto e scrivete appena possibile un biglietto di ringraziamento cartaceo o anche elettronico. Avrete modo di contraccambiare in futuro, per il prossimo evento o magari per il compleanno o per una cena a casa sua.
  • Attenzione a quanto si scirve sui socia  Postare le foto di una festa di Natale taggando chi l’ha organizzata potrebbe essere una mossa di cattivo gusto nonostante le nostre buone intenzioni.
  • La padrona di casa potrebbe non aver invitato qualcuno che però verrebbe a conoscenza della serata su Facebook, o magari qualche ospite che conoscete poco potrebbe sentirsi imbarazzato per alcune foto. Se proprio si vuole ringraziare per la bella serata si può mandare una mail individuale o eventualmente un messaggio privato tramite il social network, la nostra amica apprezzerà sicuramente sia la cortesia che la vostra discrezione.
  • “Buone  feste!” Non tutti festeggiano il Natale e, soprattutto se viviamo in una grande città, è facile imbattersi in persone appartenenti a una diversa religione. Limitarsi ad augurare Buone feste” non offenderà nessuno e lascerà un senso di benessere e positività in chi incontriamo. Buone feste a tutti!
/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0