1 5

Abiti da sposa fai da te: belli ed economici

/pictures/2017/06/28/abiti-da-sposa-fai-da-te-belli-ed-economici-1868767296[5307]x[2215]780x325.jpeg Shutterstock
Per risparmiare, ma anche per indossare qualcosa di unico ed originale nel giorno delle nozze, ecco i consigli giusti per realizzare abiti da sposa fai da te

Abiti da sposa fai da te

Quella di affidarsi al fai da te, non è una scelta esclusivamente dettata dal bisogno di risparmiare, bensì scaturita dal desiderio di dar vita a qualcosa di assolutamente unico ed originale, in grado di parlare di noi in tutto e per tutto. Ecco perché sempre più spose, invece di rivolgersi ai grandi atelier, preferiscono abiti fai da te, capaci di conferire un’aurea di unicità al giorno del loro matrimonio.

Che siate o meno delle provette sarte, se pensate che si tratti di un’impresa più grande di voi, vi sbagliate: in America sono riusciti a creare un meraviglioso abito da sposa fai da te per il tuo matrimonio in sole 3 ore ed al costo di appena 10 euro! Come? Utilizzando esclusivamente tre magliette bianche taglia XXL!

Abiti da sposa economici

Ciò significa che con un buon progetto in mente, nulla è impossibile! Per chiarirsi le idee, il nostro consiglio è quello di iniziare visitando un negozio di abiti da sposa, così da provare i modelli che più si avvicinano per forma e caratteristiche all’abito dei vostri sogni. Spesso capita infatti che il modello che abbiamo sempre desiderato, una volta indossato non ci appaia più così speciale. Identificato l’abito perfetto, si può passare a disegnare un bozzetto, mettendo finalmente nero su bianco il progetto che abbiamo in mente. Se non siete portate per il disegno, in alternativa esistono numerosi siti su cui acquistare cartamodelli già pronti ed appositamente ideati per guidarci nella realizzazione del nostro abito da sposa fai da te.

A questo punto dovremo procurarci tutto il materiale necessario alla fase realizzativa. Indispensabili saranno: stoffa, macchina da cucire, filo, forbici, spilli, centimetro a fettuccia e un manichino. Se avrete acquistato on line un cartamodello, probabilmente troverete anche i suggerimenti circa il genere di stoffa più indicato. Seta e raso sono generalmente i più gettonati, ma anche i più costosi. E’ tuttavia possibile ripiegare sui sintetici, decisamente più economici, ma comunque di grande impatto visivo. Se l’abito prevede invece una gonna vaporosa, certamente il tulle sarà la scelta ideale.

Reperito tutto il materiale, possiamo procedere con la rilevazione delle misure. Prenderle da sola non è propriamente comodo, ma dato si tratta di un passaggio di cruciale importanza, potete recarvi da una sarta professionista e farle prendere da lei, approfittando dell’incontro per illustrare il vostro progetto e farvi dare qualche dritta preziosa. Procediamo quindi misurando e tagliando il modello nelle giuste proporzioni, per poi riportare il tutto su stoffa. Una volta eseguiti i tagli, mettete l’abito sul manichino, fissatelo con gli spilli ed imbastite le cuciture, curando ogni dettaglio. Infine ripassate le cuciture con la macchina da cucire e provate finalmente l’abito.

In quest’ultima fase potrebbe essere consigliabile tornare a rivolgersi ad un professionista, che in breve tempo saprà risolvere tutti gli eventuali problemi ed apportare le dovute modifiche, dando quel tocco in più al vostro abito da sposa fai da te. Se lo desiderate, aggiungete infine decorazioni e dettagli, come inserti in pizzo, perle e punti luce.

Se non siete brave con i lavori manuali e avete poca confidenza con ago e filo, potrete comunque realizzare un abito da sposa fai da te, disegnando voi il bozzetto ed affidandovi ad una sarta per il confezionamento, sviluppando assieme il progetto.

Un’ultima opzione potrebbe infine essere quella di acquistare un modello molto semplice e curare personalmente la realizzazione di tutti quei dettagli che lo renderanno un abito fai da te da sogno, unico ed originale come la personalità di chi lo ha concepito.

gpt skin_mobile-matrimonio-0