1 5

Come scegliere una data fortunata per il matrimonio

/pictures/2017/09/18/come-scegliere-una-data-fortunata-per-il-matrimonio-875265634[5397]x[2249]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0
Avete scelto di fare il grande passo? La prima cosa da fare è trovare la data più appropriata per il matrimonio: ecco i consigli per scegliere il giorno giusto

Come scegliere la data per un matrimonio fortunato

Se abbiamo deciso di fare il grande passo, quello che dovremo fare è scegliere la data più appropriata per questa importantissima occasione. Il giorno del primo incontro? Il giorno del primo bacio? La prima uscita insieme oppure il giorno di San Valentino? La scelta della data è fondamentale per iniziare a definire i nostri progetti matrimoniali futuri che pianificheremo proprio partendo da lì. Se siamo incerte e non abbiamo idea di come fare a scegliere, ecco qualche pratico consiglio che ci aiuterà in questa decisione.

Se ancora non abbiamo deciso quale sia la data perfetta per il nostro matrimonio, possiamo valutare il giorno ideale tenendo d'occhio il clima e le temperature: infatti qualcuno odia sposarsi nei mesi caldi mentre altri proprio non sopportano i mesi freddi. Questo potrebbe essere uno dei criteri di scelta che potremmo adottare per la definizione della data del giorno più importante della nostra vita.

Spesso capita di voler scegliere un giorno importante per la coppia come data celebrativa del nostro matrimonio. Però attenzione, perché associare un evento così particolare ad una data che in ogni caso sarebbe stata una festività potrebbe togliere un giorno festoso alla coppia. Quindi no alle feste di compleanno, no al nostro anniversario di fidanzamento e no al giorno di San Valentino... scegliamo una data che sia neutra, da definire poi se sabato o domenica in base a disponibilità ristorante, chiesa e altro.

Una cosa piuttosto particolare potrebbe essere scegliere la data del proprio matrimonio correlata al numero di un giorno che per la coppia ha un valore speciale: un numero che ci leghi o semplicemente un numero che possa portarci fortuna, un numero speciale. Magari l'età se siamo coetanei (e giovani) oppure le volte che siamo andati in un determinato posto a noi caro, oppure ancora, semplicemente il nostro numero fortunato. Chi lo sa che non possa portare davvero fortuna questa felice unione? Inoltre la data potrebbe benissimo essere il fil rouge del nostro matrimonio, organizzando così tutta la cerimonia a tema del numero scelto. Particolare no?

Che giorno scegliamo? Sabato, domenica o durante la settimana? Sicuramente sconsigliato definire come data di matrimonio un giorno infrasettimanale poiché i nostri invitati al matrimonio dovrebbero essere costretti a chiedere un giorno di ferie nel caso lavorassero. Meglio allora per tutti un sabato o una domenica: certo il sabato sarebbe perfetto poiché nessuno si può assentare dal lavoro ma lascia comunque spazio alla domenica per potersi riprendere dai festeggiamenti soprattutto nel caso di matrimonio serale.

Inoltre, fondamentale, valutare se definire prima la data o prima la location. Molto spesso capita che la data che abbiamo deciso non sia libera per la location tanto desiderata per il nostro giorno speciale. Cosa fare in questo caso? Potremmo essere più flessibili e invece di fissare la data, cercare la location più adatta a noi e di conseguenza valutare tra le date libere, quale possa essere quella più adeguata al nostro matrimonio, al nostro giorno speciale.

Altra incognita per la definizione della data della cerimonia, sposarsi col caldo o sposarsi col freddo? Altra questione campale, questa: se siamo amanti dell'estate e del sole cocente la soluzione sarà agosto, magari inizio o fine per non cadere nelle vacanze dei nostri invitati. Se invece siamo amanti del freddo potremmo sposarci agli inizi di novembre o dicembre per un clima da fiaba in una cornice prenatalizia. Se invece quello che desideriamo è una stagione media, autunno o primavera, possiamo scegliere i mesi intermedi come marzo-aprile oppure settembre-ottobre: la scelta è unicamente personale e in base a questa ricordiamoci che dovremmo poi adeguare anche l’abbigliamento dello sposo ma soprattutto della sposa.

Anche la definizione della tipologia di atmosfera che desideriamo ricreare per la cerimonia può essere fondamentale per la scelta della data. Infatti se desideriamo sposarci con uno sfondo romantico al tramonto con atmosfere autunnali, sicuramente le date adeguate saranno intorno fine settembre e inizi ottobre. Se desideriamo e vogliamo essere una sposa in total white, possiamo scegliere di optare per mesi invernali in cui -anche se non avremo proprio la certezza- è probabile che scenderà qualche fiocco di neve. In ogni caso la scelta che dobbiamo fare è davvero personale: valutiamo con il nostro futuro sposo senza farci condizionare da invitati o parenti stretti. Questo giorno è nostro e nessuno ce lo deve rovinare.

Se abbiamo ospiti che arrivano da fuori e da lontano, soprattutto parenti, scegliere di sposarsi in occasione di feste nazionali e ponti potrebbe essere un aiuto, poiché in questo caso gli ospiti che arrivano da lontano possono senza fretta partecipare al nostro matrimonio e magari dedicarci anche un giorno o due dopo la celebrazione, per condividere qualche momento insieme.

Attenzione però. In questo caso ci sono pro e contro: valutiamo bene i costi degli alberghi e dei mezzi di trasporto poiché in queste occasioni generalmente salgono vertiginosamente. Inoltre, ultimo consiglio: evitiamo di scegliere giorni che potrebbero coincidere con compleanni in famiglia di genitori, suoceri, sorelle, cognate o altri familiari poiché correremo senza dubbio il rischio di rovinare la “loro” festa. Per la stessa ragione, poi, evitiamo di scegliere Capodanno e altri giorni in cui si celebrino differenti festività, anche perché potremmo ritrovarci con una lista degli invitati dimezzata.

Infine, se siamo superstiziosi, no alle date sfortunate. Come cita poi il celebre detto “Di Venere e di Marte non si sposa, non si parte, né si dà principio a un'arte” evitiamo di sposarci di martedì o di venerdì, assolutamente evitiamo di sposarci il 29 febbraio perché altrimenti dovremmo festeggiare l'anniversario ogni 4 anni e ancora escludiamo anche venerdì 13 o venerdì 17. Se invece siamo sfrontati e provocatori e vogliamo sfidare la sorte, allora via libera ai venerdì 13 e venerdì 17 che, chi lo sa, magari potrebbero portarci anche fortuna nella nostra lunga vita matrimoniale insieme!

gpt