1 5

Io parto da sola!

/pictures/2016/07/07/io-parto-da-sola-1066731917[5518]x[2302]780x325.jpeg
Può essere un modo per testare la solidità della coppia, una scelta obbligata, un diversivo o un atto di libertà verso noi stesse. In ogni caso vivere l'estate sotto ombrelloni separati non è poi una cattiva idea. Noi vi diciamo quando e perchè

Quest'anno parto da sola. Questa realtà anche per te, fino a qualche tempo fa, era una meravigliosa routine. Uno zaino pieno di bikini colorati, un romanzo, le amiche del cuore, qualche meta divertente e voilà, la vacanza era servita!

Ma se a dirlo è una donna che sta vivendo un rapporto stabile o è felicemente sposata, la cosa suona in tutt'altra maniera. C'è aria di crisi? Vi state lasciando? Forse. O forse no. Perchè fare vacanze separati in alcuni casi non è affatto una cattiva idea. E noi vi diciamo quando e perchè

Siete in crisi con lui? Meglio staccare!

Una vacanza (da separati) è un'ottima occasione per salvare un rapporto in crisi. La coppia è agli sgoccioli deve prendere un aereo? Meglio due, e con destinazioni diverse. Portare i problemi in vacanza, farli brillare al sole e sottoporli a salsedine non è una buona idea. Se state attraversando da molto tempo una fase no col vostro lui la vacanza insieme potrà finire in due soli modi: farete finta di nulla come vacanza impone o litigherete.

Meglio perciò fare una scelta saggia e separare per un po' le proprie strade, le abitudini e i bisogni. Scegliere in modo maturo itinerari diversi non è una fuga dall'altro ma un atto di coraggio e una prova per la coppia. Che piuttosto che uccidersi a colpi di ombrellone e di affogare fra le onde osa cambiare qualcosa che non va. Ovviamente la cosa deve essere decisa insieme e deve rappresentare una ricerca di nuova serenità, e dei motivi per continuare (o meno) la vostra vita in due. 

Quando i calendari delle ferie non coincidono

Se in vacanza potete andarci in periodi diversi rinunciare in due alle ferie sarebbe una vera follia. L'ideale è cercare magari di sfruttare i giorni in comune per la vacanza di coppia. Ma il resto del tempo non va buttato in rimpianti e ferie in città! Potreste scegliere una base vicina o comune dove passare insieme i fine settimana e dove darvi il cambio.

Oppure approfittare delle non coincidenze per organizzare quel viaggio che sognavate da tanto. Parigi con un'amica, la crociera o il rafting, quella meta che tanto con lui non visiterete mai-e-poi-mai ma che avevate promesso al vostro cuore. Tutto questo deve essere però tassativamente reciproco.

Perchè poi anche il vostro partner farà lo stesso. Perciò se siete gelose riflettete su un dettaglio: in amore la felicità dell'altro va coccolata e cercata come la nostra.

Viaggiare sole per stare meglio in compagnia

A volte un viaggio senza il proprio partner può anche essere una risposta a un bisogno personale. Una vacanza con un gruppo di amiche, un viaggio alla ricerca delle proprie origini o un'avventura da sole, possono aiutare molto la vostra autostima e rendervi più sicure, forti e consapevoli.

Misurare sè stesse coi chilometri di strada, rilassarsi in una beauty farm godersi il silenzio di una passeggiata, fare shopping sfrenato in qualche capitale europea: un lusso che potete prendervi, magari anche solo per pochi giorni, parlandone col vostro partner e coi vostri bambini. 

A volte basta un tramonto, un'autoscatto, un temporale in piena estate o un concertino sul porto con aperitivo, gustato da sole, per farvi cambiare prospettiva e ritrovare il centro che credevate di aver perduto. Al vostro ritorno sarete serene, soddisfatte, rilassate e pronte a dare amore ai vostri cari, con più energia. E anche a rituffarvi sotto l'ombrellone di famiglia.

gpt skin_mobile-coppia-0