1 5

Perché Tinder uccide l’amore?

/pictures/2015/10/21/perche-tinder-uccide-l-amore-3507654034[4599]x[1920]780x325.jpeg
Tinder, una delle App di incontri più usate, è uno strumento utile per trovare l'anima gemella oppure è solo un supermercato del sesso?

Trovare l'amore con Tinder

Una domanda interessante, questa. Sarà davvero così? Per saperlo, spieghiamo innanzitutto cos’è Tinder, poiché molti, credo potrebbero non saperlo. Tinder (come altre esistenti) è un’App per il dating on line, in altre parole, un’applicazione che serve per incontrare persone che potrebbero avere qualcosa in comune con noi. Lo scopo? Mah, può essere vario: dal solo parlare, alla ricerca di un po’ di compagnia, amicizia o contatto umano, fino al mero sesso.

I pareri al riguardo sono differenti: qualcuno dice che questo sistema d’incontri stia uccidendo il romanticismo di un appuntamento, un modo di conoscere “facile e superficiale”, chi invece pensa che sia un modo più profondo di conoscersi, senza tempo, senza obblighi, senza preconcetti dati dall’estetica o dall’emozione di un contatto reale.



In realtà, l’utilizzo di Tinder e App similari da parte di giovani e giovanissimi porta poi a una sola strada: la ricerca del sesso senza legami, fugace e senza troppi vincoli.Questo potrebbe essere in effetti un punto a sfavore, se pensiamo che addirittura negli USA è nata una “generazione Tinder” che sfrutta l’App come un “supermercato del sesso dove ordini persone..”.

Infatti, il problema di questa sorta di moderna generazione sta nel fatto che non si è più capaci a guardarsi in faccia, a creare legami veri e duraturi, reali, mentre è più facile e comodo stare a pc o dietro al proprio smartphone e crearsi una vita parallela, segreta, privata e nascosta, fatta di silenzi e di rapporti davvero poco sinceri, che impiegano mesi prima di partire (se mai partiranno..).

Già, perché spesso, come capita on line, il primo punto è che chi si cela dietro ad App di dating on line o altro, può essere falso, cercare altro rispetto a quanto dichiarato, fingere di essere ciò che in realtà poi, vorrebbe solo fare credere di essere. E da lì nasce bugia, finzione e la facilità di un rapporto che di vero e reale ha ben poco.

Esiste però anche chi, utilizzando Tinder o App similari, l’amore l’ha trovato. Ma un numero reale per poter definire il vantaggio dell’utilizzo di questo sistema di incontri rispetto a quelli nella vita reale, ahimè ancora non lo abbiamo.

Frida contro Tinder: storie di app da rimorchio e grandi amori

Utilissime certo per single e chi ha problemi a rapportarsi fisicamente, non sempre il risultato è un romanticismo da favola. Anzi. Ricercatori della Stanford e Michigan State University hanno scoperto che le coppie che s’incontrano on line hanno meno probabilità di instaurare rapporti a lungo termine rispetto a quelle che s’incontrano nella vita reale. Infatti, lo studio che ha preso in considerazione oltre 4000 persone, ha scoperto che le coppie che si conoscono on line o su questi siti e App di dating, richiedono più tempo per avviare una relazione, per conoscersi, per dare fiducia all’altro, poiché probabilmente, mancando il contatto fisico, si prende meno sul serio tutto.

Il fatto è che si tende a prendere molto meno sul serio una relazione virtuale rispetto a una reale che si basa su sguardi, contatti veri e di conseguenza, s’instaura un qualcosa che on line, non può essere. Una relazione reale permette infatti di vedere e conoscere la persona in movimento, conoscerne il carattere, le espressioni, le razioni e non solo una fase statica con foto e descrizione. Chissà se le cose con il tempo cambieranno..
Voi che ne pensate?

gpt skin_mobile-coppia-0