1 5

Le posizioni migliori per amarsi all'aria aperta

Sesso all'aria aperta: come e dove sperimentare le gioie delle coccole en plein air, soprattutto, ma non solo, durante l'estate

Sesso all'aria aperta: come e dove

La primavera è ormai arrivata: gli uccellini cinguettano, i fiori sbocciano e le temperature si alzano, ma non è solo il clima a scaldarsi. Il ritorno della bella stagione conduce anche al risveglio degli ormoni andati un po' in letargo nel periodo invernale, e la voglia di fare l'amore in ogni luogo e in ogni lago (per citare il buon Valerio Scanu) si presenta più insistente che mai. Sono in molti, infatti, ad avere il desiderio di concedersi un'esperienza del genere con il proprio partner per sentirsi più a contatto con la natura o anche solo per provare qualcosa di nuovo e, perché no, più trasgressivo. Vediamo quindi le diverse posizioni che si possono fare.

Le mitiche posizioni infattibili

Sesso all'aperto: un piacere trasgressivo

Il sesso all'aperto è un'esperienza da provare, almeno qualche volta nella vita. Quel misto di insolito e di proibito (nonché di illegale: ricordiamo che nel nostro paese gli atti osceni in luogo pubblico sono perseguibili per legge, ed è bene tenerlo a mente), misto alla possibilità di essere visti o scoperti in qualunque momento, soddisfa gli slanci trasgressivi ed esibizionistici più o meno latenti in ciascuno di noi. E proprio perché in teoria il sesso all'aperto non si potrebbe fare, è bene scegliere posizioni che permettano di divertirsi ma anche di sospendere tutto in caso di avvicinamento di occhi estranei!

Andare in camporella: guida alle coccole all'aria aperta, senza venir scoperti

Posizioni a terra

Se ci si trova in un campo, in un parco o su una spiaggia adeguatamente isolati si può provare a osare anche una comoda posizione sdraiata, come il missionario o l'amazzone. Sono però posizioni decisamente inequivocabili, e quindi chiunque dovesse avvicinarsi capirebbe in un attimo cosa state facendo, senza possibilità di appigli e scuse. Nel dubbio, meglio che lui si sieda a terra con le gambe incrociate o si inginocchi con i glutei sui talloni, e che voi vi sediate sopra di lui, dandogli le spalle. Regolare i movimenti della penetrazione non sarà facilissimo, ma potrete interrompere con una certa facilità il rapporto sessuale, se dovesse sopraggiungere qualcuno; da lontano (lontano, lontano) potreste inoltre dare l'impressione di essere davvero solo seduta su di lui, soprattutto se manterrete un ritmo soft

Posizioni in piedi

Se vi trovate in un luogo, che siano i giardinetti pubblici o un vicoletto di città, che vi consente un appoggio verticale (come un albero, un muro, un palo) potete osare una tra le tante posizioni in piedi, che sono le più indicate all'aperto in quanto le più facilmente "reversibili". Potete dare le spalle all'appoggio, abbracciare il partner e farvi penetrare da davanti sollevando una gamba o entrambe (sconsigliato alle coppie meno acrobatiche, nonostante il muro a sostenere il peso!), oppure dare le spalle al partner, appoggiare le mani all'appoggio e farvi penetrare da dietro, piegandovi leggermente in avanti; ancora, può essere lui ad appoggiarsi con le spalle per penetrarvi in una sorta di doggy style verticale, sostenendovi per le spalle o per i fianchi.

Posizioni in acqua

Se vi trovate in una località marittima e le temperature lo permettono (o se siete tanto coraggiosi o eccitati da sfidare l'acqua ancora troppo fredda), potete approfittare della scarsa presenza di turisti, soprattutto nelle prime ore del mattino o nelle ultime della giornata, per provare l'entusiasmante esperienza del sesso in acqua. In questo caso la posizione migliore è porsi di fronte al partner, avvolgere le gambe attorno ai suoi fianchi e aggrapparsi a lui con le braccia attorno al suo collo: realizzerete una di quelle posizioni in piedi che si vedono nelle scene di passione dei film romantici, che senza l'aiuto antigravitazionale dell'acqua sarebbero impraticabili per la maggior parte delle persone!

Un consiglio per il sesso all'aperto

Il sesso all'aperto, lo sappiamo, è bello soprattutto perché è inatteso e improvvisato. Se però vi accingete a uscire di casa già con la vaga idea di fare l'amore sotto il sole o sotto le stelle, cercate di indossare abiti adeguati e "facilitanti": pantaloni comodi e possibilmente senza bottoni e cerniere per lui, gonne o vestitini ampi per lei. E magari delle mutandine crotchless, cioè strategicamente aperte sull'inguine, come Crotchless Satin Thong di René Rofé. Sarà più semplice cedere all'impulso della passione e sarà decisamente più facile ricomporsi in tutta fretta se dovesse essercene bisogno… dopotutto siete all'aperto, e la signora che porta a passeggio il cane o lo sportivo che fa jogging potrebbero sopraggiungere da un momento all'altro!
gpt skin_mobile-coppia-0