gpt skin_web-ros-0-0
gpt
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 5

Come aumentare il desiderio in menopausa

Uno dei tabù legati alla menopausa è purtroppo il sesso, eppure, niente di più sbagliato: gli amici di MySecretCase ci spiegano come aumentare il desiderio in menopausa e vivere felicemente un'età splendida, anche dal punto di vista sessuale

Come aumentare il desiderio in menopausa

Gli sbalzi d'umore, le vampate di calore, l'aumento di peso, la ritenzione idrica… sì, stiamo parlando di alcune tra le principali conseguenze della menopausa. Vissuta come una temibile nemica, e come il segno tangibile dell'età che avanza, la menopausa è in realtà un passaggio naturale che comincia con la premenopausa, che segna sì la fine dell'età fertile, ma di certo non la fine della nostra vita di donna. Come rileva infatti la SIGO, Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, a causa dell'innalzamento dell'aspettativa di vita, ogni donna ha la prospettiva di trascorrere in menopausa circa trent'anni: all'incirca un terzo della vita. Non vorremo passare un tempo così lungo a sentirci vecchie, indesiderabili e senza fare sesso, vero?
Uno dei tabù legati alla menopausa, infatti, è purtroppo il sesso: ancora troppe donne pensano, più o meno consciamente, che una volta superati i cinquanta non ci si possa più aspettare niente a livello erotico, e che il sesso debba necessariamente diventare un ricordo che sbiadisce sempre più anno dopo anno, ruga dopo ruga. Eppure, niente di più sbagliato: uno stile di vita sano, attento e calibrato sulle nuove esigenze del nostro corpo, infatti, è in grado di limitare al massimo i disagi che la menopausa porta con sé e di farci sentire ancora "come prima". E continuare a fare sesso rientra pienamente nello stile di vita salutare. Ma come fare per ovviare a calo del desiderio, secchezza vaginale e atrofia vaginale in menopausa?
Pillola in menopausa: soluzione ai disturbi?

Riscoprirsi donna, con l'intimo giusto

Come gli psicologi sottolineano, non sono solo gli ormoni i responsabili del calo della libido che si manifesta così frequentemente in menopausa. La pelle più spenta e l'aumento di peso ci mettono del loro, certo. Ma spesso la causa è da rintracciare nella convinzione, che si fa strada nelle nostre menti, di non essere più piacenti, di non essere più desiderabili, di non essere più… donne in menopausa. E invece donne lo siamo, eccome. È il caso di riscoprirlo (e di riscoprirci) valorizzandoci ai nostri occhi e agli occhi del partner continuando a usare completini intimi curati e ricercati o iniziando a usarli, se prima non lo abbiamo mai fatto. Può bastare anche un semplice babydoll, che scivola su fianchi e pancia, per guardarsi allo specchio e sentirsi ancora terribilmente femminile.

Fare attenzione alla salute… anche delle parti intime

Una delle conseguenze più tangibili della menopausa è l'atrofia vaginale. Causata dalla carenza di estrogeni, porta all'assottigliamento delle pareti vaginali e provoca sintomi come prurito, bruciore, secchezza vaginale e dolore durante i rapporti sessuali. Coinvolge una percentuale molto importante di donne dopo i cinquant'anni (circa il 50%) e porta la maggior parte di loro a evitare l'intimità con il partner. Eppure, anche per questo disturbo le soluzioni ci sono. Con il proprio ginecologo è possibile valutare l'opportunità di assumere la terapia ormonale sostitutiva, o di applicare in via locale estrogeni; a casa propria è possibile invece utilizzare un accessorio come il Soft Laser Aurora, che agisce stimolando la produzione di collagene, e quindi l'elasticità dei tessuti, e la mircocircolazione vaginale, e quindi la lubrificazione.
Abbondare con il lubrificante… e fare tanto sesso!
 
Lubrificazione che latita sempre, durante la menopausa. E una lubrificazione scarsa o assente provoca dolore, attrito e talvolta anche lesioni durante il sesso. Ma questo è il disturbo legato alla menopausa che si può tamponare con maggior facilità. Basta, infatti, procurarsi un buon lubrificante (i migliori sono a base d'acqua, ipoallergenici e delicati) e usarlo in abbondanza. E per rendere il momento della lubrificazione un momento giocoso e da condividere con il partner, il nostro consiglio è di scegliere un lubrificante profumato (o magari addirittura kissable, anche commestibile) e usarlo come lozione da massaggio per "scaldare" le zone erogene e aumentare l'eccitazione. E una volta scattata la scintilla, abbandonarsi alla passione: è stato infatti dimostrato che uno dei modi migliori per continuare a fare sesso in menopausa è… fare sesso. Fare l'amore terrà in esercizio le vostre parti intime e soprattutto terrà sempre accesa la fiamma della passione… altro che le vampate della menopausa!
gpt