1 5

Chi tradisce vuole essere scoperto: ecco i motivi

Spesso chi tradisce vuole inconsciamente farsi scoprire, sembra folle vero? Eppure eccone i motivi

Chi tradisce vuole essere scoperto: ecco i motivi

Se molti uomini considerano una scappatella al pari di un file top secret da agente 007  altri pare invece che non vedano l’ora di farsi scoprire dalla moglie. Pura follia? Masochismo? Amore per il brivido? Niente di tutto ciò.

Alcuni studiosi spiegano infatti che alla base di molti tradimenti ci sia, non tanto la voglia di cambiare partner o di provare nuove emozioni, quanto il bisogno di risollevare il proprio rapporto da un momento statico o di profonda crisi. Sapete il detto “Se non uccide fortifica”? Ecco, proprio questa è la tecnica. Inconsciamente alcuni uomini usano la suddetta scappatella per dare uno scossone al proprio rapporto, che magari si è posizionato in standby da qualche tempo. Non è comunque una buona giustificazione, al contrario, dimostra immaturità e incapacità comunicativa. La scoperta di un tradimento, infatti, crea spesso un vortice emotivo in cui la comunicazione risulta impossibile a causa soprattutto dell’opprimente senso di impotenza e di inadeguatezza che pervade colui che è stato ferito.

È come un lutto” spiega la consulente matrimoniale e terapista psicosessuale Evelyn Cooney “le persone passano attraverso le stesse fasi di una grave perdita, un po’ come la scomparsa di un rapporto che si pensava di avere”. Non è solo l’idea che la nostra metà possa fare l’amore con qualcun altro a farci male, l’infedeltà subita riaffiora anche le ansie primitive di essere abbandonato, si perde la sicurezza in se stessi e in quello che si rappresenta per il prossimo. Non c’è da stupirsi, quindi, che la prima reazione della parte lesa sia quella di cacciare il fedifrago fuori di casa, lontano dalla propria vita.

Baciare un altro uomo equivale a tradire?

Ma non sempre la prima reazione è la più giusta, il pericolo, infatti, è che i risentimenti più profondi e le motivazioni che possono aver provocato il tradimento non vengano mai affrontati veramente. Purtroppo il dramma di scoprire una storia extraconiugale induce ad uno stato di panico che porta a reazioni esplosive e distruttive. Una sorta di caos emotivo che si conclude in una disfatta. Alcuni sociologi consigliano però di prendersi del tempo per far raffreddare gli animi e per scavare dentro se stessi, alla ricerca della causa scatenante. Solo dopo si può decidere di chiudere definitivamente una storia, che rimane comunque un pezzo della nostra vita e del nostro passato.

Essere la donna di un uomo con tante amiche

Al momento della scoperta tali tradimenti possono risultare troppo duri da sopportare, ma probabilmente il miglior atteggiamento in questa fase iniziale e di non fare nulla di avventato di cui ci si possa pentire in seguito. Tutti gli studiosi suggeriscono che solo con il tempo, ad una distanza sufficiente dalla drammatica vicenda, una coppia può avere una prospettiva reale del rapporto e capire razionalmente se stare insieme o separarsi.

10 segni che il matrimonio è finito

“Quando ero agli inizi del mio lavoro – spiega Brett Kahr, psicoterapeuta e consulente di coppia – pensavo ingenuamente che il 99% della colpa fosse di colui che aveva l’amante. Solo dopo ho capito che di solito è al 50-50. Quando si comincia a dipanare il racconto della vicenda emerge che ognuno dei due ha contribuito a ferire l’altro”. Kahr crede che la ragione principale per cui si ha una relazione extraconiugale sia quella di voler inconsciamente colpire l’altro per qualcosa che ha fatto o, ancor peggio, non ha fatto. Sono molti i casi in cui si cerca istintivamente una vendetta, per questo capita che il fedifrago lasci segni rivelatori della sua trasgressione, indizi che vogliono allarmare ma che fondamentalmente sono un grido di aiuto.

10 domande che ti fai dopo un tradimento

Ogni persona dovrebbe trovare il modo di parlare al proprio partner onestamente, analizzando anche le eventuali insoddisfazioni, senza temere di ferire l’altro. Un rapporto si costruisce sulla fiducia e sulla condivisione delle emozioni, anche quelle negative, e confessando i cambiamenti che si vorrebbero nella coppia accettando tutte le possibili reazioni. Chi lo sa, si potrebbe scoprire che anche nel desiderare una piccola rivoluzione ci sono degli aspetti in comune. Magari quell'aspetto è proprio la rivoluzione stessa!
 

gpt skin_mobile-coppia-0