1 5

Come scoprire le dimensioni del pene prima

Come capire se lui non è molto dotato prima di arrivare al dunque? Quando un uomo ha complessi sulle proprie 'misure intime', diventa meno audace nel corteggiamento, o cerca di compensare? Vediamo se è possibile scoprire le dimensioni prima, e come

Come scoprire le dimensioni del pene prima

Spesso le discussioni con le amiche offrono spunti interessanti, non trovate? A me è capitato, pochi giorni fa, di chattare con un'amica che ad un certo punto ha sganciato la bomba: "Se è piccolo te ne accorgi molto prima di vederlo nudo".
"In che senso?" ho chiesto io. Al che lei mi ha fatto riflettere sul seguente fatto: se un uomo non è molto dotato, una volta superati i... 25 anni diciamo, dovrebbe essersene reso abbondantemente conto e questa consapevolezza lo accompagnerà, inevitabilmente in ogni rapporto col gentil sesso.

gpt native-middle-foglia-coppia

Le dimensioni medie del pene: quando è normale?

E non stiamo parlando del rapporto sessuale vero e proprio, su quel tema ci siamo già spese e abbiamo capito che un misura minima sindacale, una misura da sei politico diciamo, se usato bene, con entusiasmo e fantasia, può bastare e avanzare a soddisfare una donna. Quello di cui stiamo parlando è l'approccio di un uomo verso una donna con il quale vorrebbe 'provarci' o viceversa la sua risposta ad un corteggiamento esplicito di lei. Secondo la mia amica, un uomo conscio dei suoi esigui mezzi non sarà mai un audace corteggiatore, uno di quelli con i quali arrivi a parlare di sesso dopo cinque minuti alla macchinetta del caffè, uno di quelli che con uno sguardo ti fanno capire che ti vogliono.

Video: l'importanza delle dimensioni

 

L'uomo timorato dallo spettro del pene piccolo non si lancia, rimane a centrocampo, e anche se tu ci provi, ammicchi, ti inumidisci le labbra, accavalli le gambe che neanche Sharon Stone ai tempi d'oro, lui no, sembra non cogliere. Una poco esperta potrebbe scambiarla per cafonaggine, invece noi vi offriamo quest'ulteriore spunto di riflessione. Ovviamente poi ogni tesi ha i suoi oppositori e ci sono donne pronte a giurare che a loro, prove alla mano, è capitato esattamente il contrario. Quelli che poi alla resa dei conti si sono rivelati 'sotto la media' avevano avuto in fase di corteggiamenti atteggiamenti da amatori consumati, che neanche Rocco Siffredi. Come vedete, la questione è ben lungi dall'essere completamente sviscerata.

Vorremmo però darvi qualche piccola perla, un piccolo vademecum per tentare di scoprire di che dimensioni stiamo parlando prima di lanciarci in un tete-a-tete più spinto, questo ovviamente sempre che l'idea della sorpresa del formato mini vi disturbi particolarmente, altrimenti tenetevi pure l'effetto sorpresa.

  1. Potrebbe avere un pene piccolo se rifugge le battute a sfondo sessuale, arrosisce violentemente e cambia discorso, anche in contesti amicali e non necessariamente di corteggiamento
  2. Potrebbe avere il pene piccolo se la sua struttura fisica è particolarmente gracile ovvero se la sua ossatura è tutt'altro che possente. Guardategli i polsi, un polso robusto è un ottimo indicatore
  3. Lasciate invece perdere i confronti e i parallelismi tra altezza, naso etc. e l'organo sessuale. Sono tutte bufale
  4. Potrebbe avere il pene piccolo se, ad un contatto un po' più ravvicinato (mentre ballate, mentre vi abbracciate o baciate etc.), non avvertite particolari sensazioni di movimento, protuberanze e rigonfiamenti in quella zona
  5. Vederlo in costume (ma solo se porta il modello slip) o in tuta da ginnastica potrebbe aiutare molto

Come riuscire a capire la lunghezza di un organo genitale maschile

La credenza popolare si è più volte spesa per venire in aiuto alle donne su questa annosa questione e si dice che vi siano delle parti del corpo maschile che, se più sviluppate, potrebbero far pensare ad un organo genitale altrettando iper-sviluppato. Ovviamnte si tratta di credenze, ma giocare un po' non fa male. 
Le parti del corpo imputate sono:
  • Orecchie grandi e/o a sventola
  • Mani possenti con dita lunghe e dinoccolate
  • Naso aquilino o comunque lungo
  • Piedi oltre il numero 44
  • Polso, come già detto sopra
  • Collo taurino

Se un uomo volesse misurarsi correttamente il pene, come dovrebbe fare?

Se un uomo pensasse di essere dotato oltre la media, dopo aver letto statistiche e fatto confronti con amici e compagni di spogliatoio, l'unico modo per accertarsi del fatto in maniera corretta e non opinabile, è la misurazione fatta in modo corretto dell'organo genitale in stato di erezione. 
Come fare?
  1. Munitevi di un comune righello e con il pene è in erezione misuratelo tenendo la mano ferma (e non barando) partendo dall’osso pubico
  2. Se oltre alla lunghezza, volete conoscerne giustamente anche il diametro, sostituite il righello con il metro da sarta e avvolgetelo lungo la circonferenza del vostro pene. Da intendersi sempre in erezione ovviamente, altrimenti le misure potrebbero variare sensibilmente
gpt skin_mobile-coppia-0