gpt skin_web-coppia-0
gpt strip1_generica-coppia
gpt strip1_gpt-coppia-0
1 5

Il vero significato dei complimenti maschili

/pictures/2018/08/01/il-vero-significato-dei-complimenti-maschili-2517765482[983]x[411]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-coppia
Quando un uomo ci fa un complimento difficilmente lo accettiamo e lo prendiamo per quello che è, ma vorremmo scavare nel profondo del suo inconscio per carpirne il vero significato, ma ecco che gli amici di Mysecretcase ci spiegano il vero significato dei complimenti maschili

Il vero significato dei complimenti maschili

Partiamo da un dato di fatto: fosse per gli uomini i complimenti non esisterebbero. Per l’uomo medio il complimento non è altro che uno strano rituale propriamente femminile, un po’ come andare in bagno in gruppo e chiamarsi con i nomignoli. E, nella maggior parte dei casi, quando un uomo aggiunge dei complimenti nel suo personale vocabolario lo fa solo ed esclusivamente in modo funzionale, per poter comunicare con voi. Avete presente i gatti, che miagolano solo per comunicare con gli umani? Ecco, uguale: lui è il vostro gattino annaffiato che miagolerà, per dirla come la direbbero Minghi e Mietta.
 
Ovviamente esistono le eccezioni, ma generalizzando un po’ si può osservare che gli uomini tendono ad adottare una comunicazione più diretta ed esplicita, per certi versi anche ingenua (a differenza di noi donne che siamo abili
a celare perfide frecciate sotto le vesti di deliziosissimo complimento). Ecco perché, la maggior parte in cui riceveremo un complimento, sarà perché il nostro maschio interlocutore si sente in qualche modo in dovere di
farlo. Probabilmente dopo aver imparato, a sue spese, che è meglio dirci che stiamo bene con il nuovo taglio di capelli anziché alzare le spalle come se la cosa lo lasciasse del tutto indifferente.
 
Il complimento, quindi, per i maschi è il più delle volte frutto di allenamento, e viene usato per prevenire possibili reazioni avverse da parte nostra. Ma ci sono anche, benché rari, i complimenti spontanei, che sgorgano dalle ugole dei nostri lui senza che debbano nemmeno pensarci. E ci sono, infine, i complimenti bon ton, ovvero quelli che sostituiscono affermazioni ben più ardite e impronunciabili, edulcorandole per rendercele accettabili. Ecco i 5 complimenti maschili più diffusi e il loro reale significato spiegati dai nostri esperti amici di Mysecretcase

1) Stai benissimo con quel nuovo taglio/rossetto/trucco!

Non prendiamoci in giro: questo è l’esempio del complimento ammaestrato per antonomasia. Già Cioè negli anni ’90 ci spiegava che gli uomini sono completamente incapaci di notare le migliorie in cui investiamo grandi quantità di tempo e di denaro. È molto molto probabile, perciò, che un complimento del genere sia “meditato”. Non vuol dire, però, che sia falso. Semplicemente richiede impegno e premeditazione. Ma è pur sempre un complimento!

2) Ti trovo dimagrita

Idem come sopra. A parte rare eccezioni (da cui vi consiglieremmo di scappare a gambe levate!), gli uomini difficilmente notano cali o aumenti ponderali (a meno che non siano di 10 kg o più). Probabilmente se vi fa un complimento del genere è perché sa che vi state ammazzando sul tapis roulant e che vi nutrite solo di carotine ed erbette. Probabilmente non vi trova davvero più magre, ma ci tiene a dirvi che vi vede bene e vuole motivarvi. Apprezziamolo, dai.

3) Preferisco stare con te che uscire con i miei amici

Non è molto probabile che un uomo faccia un’affermazione del genere, ma è possibile che lo dimostri nella pratica. Rinunciando alla mitologica partita infrasettimanale di calcetto per stare vicino a voi che avete il raffreddore, o abbandonando l’abitudine della vacanza men exclusive per venire con voi a Rivazzurra di Rimini. Nessun significato nascosto: gli piace passare il suo tempo con voi e non gli pesa rinunciare all’atmosfera goliardica che solo gli amici gli sanno dare

4) Sei bellissima

Questo è uno dei pochi complimenti che si possono considerare completamente sinceri e non artefatti. Se lui ve lodice, evitate di star lì a scervellarvi sul significato nascosto (e sicuramente malevolo) delle sue parole. Lui vi trova belle, basta. E ogni tanto si ricorda di dirvelo. Volete che lo faccia più spesso? Evitate di sminuire le sue parole: esibite il più dolce dei vostri sorrisi e ringraziatelo. È un incentivo, garantito!

5) Non hai la cellulite

Uno dei maggiori pregi degli uomini è che non sono in grado di riconoscere la cellulite. Se volete un parere sincero sullo stato delle vostre cosce, perciò, evitate di chiedere a vostro marito e andate a parlarne con l’estetista. Se avete bisogno di una botta di autostima, invece, chiedetegli direttamente se secondo lui siete una buccia d’arancia ambulante: vi dirà di no. E voi di dimenticherete della cellulite, almeno per un po’. E vi godrete la spiaggia!
gpt inread-coppia-0
gpt skin_mobile-coppia-0