1 5

Frasi da dire a letto ad un uomo per eccitarlo: a lezione di dirty talking

Frasi da dire a letto ad un uomo per eccitarlo | Si fa un gran parlare delle cose sexy da dire a letto, ma spesso quando si arriva al dunque non si osa per timidezza o senso del ridicolo. Ecco come fare

Le frasi da dire a letto ad un uomo per eccitarlo: il dirty talking

Gli amanti si possono dividere in due gruppi, gli urlatori e le voci bianche. I primi sono quelli rumorosi: ansimano, collezionano frasi erotiche, mandano frasi sexy su Whatsapp, smontano le Lönset di Ikea e fanno invidia ai vicini in bianco da un mese. I secondi, invece, sono attivi ma silenziosi, un po' per pudore, un po' perché su questo non sono sulla stessa lunghezza d'onda. Anche alla più espansiva non viene di urlare “Sì, cosìììì, è stupendo!” se davanti ha uno di cui a malapena si sente il respiro. Eppure, secondo un recente studio del Journal of Social and Personal Relationships, “parlare sporco” migliora il sesso di coloro che mostrano segni di SCA (“Sexual Communication Apprehension” o “Apprensione da Comunicazione Sessuale) o, in generale, paura di comunicare il loro bisogni e le loro fantasie. Insomma le frasi sexy da mandare ad un uomo sono un'ottima idea.

Come dire al partner che non raggiungi l'orgasmo

Non sei tipo da parlare sporco? Puoi diventarlo

Il punto è che se non ti viene naturale, il dirty talking sa essere incredibilmente ridicolo. Un po' come quando in Alla fine arriva Polly Ben Stiller dà una sculacciata a Jennifer Aniston pensando sia sexy e invece lei risponde: “Ahi, ma perché lo hai fatto?”. La buona notizia è che però, a essere "sporcaccioni", si può imparare. Secondo Tina Horn, sex coach esperta in Dirty Talking, è sempre bene partire con qualcosa di soft tipo “Ti voglio” o “Amo quando...” perché fa leva sulle insicurezze del partner e gli fa capire quanto i suoi sforzi siano apprezzati. Altre parole-chiave da inserire nel vocabolario sono “vieni”, “lingua”, “duro”, “bagnata”, “ora”, “piano”, “veloce”, “bocca”.
Insomma, ci siamo capite. Ora mettile insieme e scopri tutte le combinazioni eccitanti e le frasi belle che si possono creare

Guida alla masturbazione maschile

Sii entusiasta

La parola verrà da sé o sembrerà naturale solo se mossa da entusiasmo. Credi in quello che stai facendo, prendici gusto, fai sesso solo quando ne hai davvero voglia e poi divertiti. Crea insomma le condizioni perché questa nuova pratica non sembri del tutto una forzatura

Diventa un'altra

Nella vita di tutti i giorni sei una ragazza educata che non dimentica mai di dire “grazie”, “prego” e “scusa”. Immagina, invece, che oggi la tua stanza sia una camera oscura in cui essere, fare e dire quello che vuoi. Se non ti viene naturale, aiutati con un costume sexy, un paio di calze in latex, un frustino o con qualsiasi altro indumento o accessorio che ti faccia “calare nella parte”. Attingiamo all'immaginario kinky” non perché non ce ne siano altri, ma perché effettivamente è quello che più agevola il dirty talk.

Mostrati sicura

Non c'è cosa più sexy per un uomo di una donna sicura di sé e di quello che vuole a letto. Frasi come “ora leccami” o “tocca qui, mi fa impazzire” o “sì, così, continua in quel punto, più veloce, sei bravissimo” sono l'abc del dirty talk e hanno il duplice effetto di farlo eccitare e di rinvigorire il suo ego. Non solo. La comunicazione, sia essa non-verbale o verbale come in questo caso, aumenta l'intesa sessuale.

Amplia il tuo vocabolario

Se il tuo lessico è un po' sguarnito o si limita al porno da manuale, fai così: chiedi al tuo lui di dirti cosa vorrebbe che tu gli facessi e prendi mentalmente nota delle parole che usa per poi rigirargliele durante il rapporto. Se comunque detto da te gli suona strano e ti ride in faccia (tratto da una storia vera, ndr) non prendertela: sorridi anche tu e rispondi: “Scusa, volevo dire che...”.

Guardate un porno insieme

Il porno può fare molto bene alla coppia. Impara dalle attrici, anzi dai video amatoriali, come proporti, sussurrare, ansimare e muovere il corpo ed avvia l'iniziazione alla naughty girl che è in te.

I complimenti più amati dalle donne

Non bruciare le tappe, però. Sarebbe strano vederti straripare di parole dopo mesi o addirittura anni di religioso silenzio. Comincia dal respiro, butta fuori l'aria, apri la bocca, gioca con le labbra e ansima sul suo orecchio e sul collo. Piano piano aggiungi una parolina, tipo “sì, così” o “che bello”, fino ad arrivare a complimenti come “mi fai godere” o ad inviti come “più forte”, “girami”. Ora vi sembrerà strano, ma frasi molto hard come ed esplicite diventeranno presto le vostre formule magiche
gpt skin_mobile-coppia-0