1 5

Le posizioni che gli uomini si vergognano a chiedere ma che amano tanto

/pictures/2017/04/26/le-posizioni-che-gli-uomini-si-vergognano-a-chiedere-ma-che-amano-tanto-1112593587[869]x[363]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-coppia
Le posizioni che gli uomini si vergognano a chiedere ma che amano tanto | Gli uomini amano molto sperimentare ma si vergognano a comunicare preferenze e desideri alla partner. Veniamogli incontro anticipando i loro desideri, tanto più che ne rimarremo soddisfatte anche noi, garantito!

Le posizioni che gli uomini si vergognano a chiedere ma che amano tanto

Non tutti siamo capaci di esprimere a parole cià che desideriamo, soprattutto se siamo timidi o introversi. L'incapacità di comunicare le proprie preferenze a letto è una cosa che accomuna sia gli uomini che le donne. Gli uomini hanno di solito una robusta e copiosa voglia di fare sesso. Di su, di giù, a destra, a sinistra, in vasca, in macchina, in cucina, per terra, ovunque. Eppure, a letto, possono essere piuttosto timidi: o mettono in pratica o ci rinunciano direttamente, è raro che chiedano o comunichino le loro preferenze, parlare non è il loro forte. È un po' come quando si perdono o non sanno dove andare: piuttosto che rivolgersi a qualcuno, staranno 5 ore a cercare di far funzionare Google Maps da una calotta artica. 

Le posizioni migliori per amarsi all'aria aperta

Kamasutra: il libro dell'amore con video e posizioni sessuali illustrate

Se le domande: “Posso giocare con i tuoi seni?”, “Ti giri?” o “Puoi mettere le gambe su che è più eccitante?” ti sono quasi del tutto estranee, sei nel posto giusto.
Ecco i principali non-detti relativi alle posizioni sessuali.

Doggy-style

Anche detto “pecorina”, il doggy-style è un grande classico. Fosse per loro, andrebbero avanti di quello più qualche variazione sul tema. Stando ai dati di molti siti che si occupano di porno, si tratta della posizione globalmente preferita, un po' perché consente una penetrazione più profonda – talvolta addirittura fastidiosa per lei perché il pene spinge contro la cervice e l'utero – un po' perché dal punto di vista fisiologico rievoca le nostre origini animali ed infine perché, dal punto di vista psicologico, presuppone una subordinazione della donna all'uomo che ha il sapore, qui più che mai consenziente, della sottomissione. Prendi tu l'iniziativa e girati senza indurlo a chiedertelo, vedrai la differenza rispetto al missionario!
gpt native-middle-foglia-coppia

Le migliori posizioni per fare sesso in cucina

L'amazzone al rovescio

Non sempre piacevolissima – soprattutto se si ha l'abitudine a fare l'amazzone classica e lui ha il pene che si rivolge all'insù non toccando così il punto G – l'amazzone al rovescio o cowgirl ovvero con lei che guarda verso i suoi piedi e non verso il suo viso, è la seconda posizione preferita dagli uomini. Lui può comunque toccare il seno e i fianchi, fantasticare meglio senza per forza doverti guardare negli occhi e starsene bello comodo.

Valedictorian

Il Valedictorian è lo studente modello preposto al discorso di commiato alle cerimonie di diploma o laurea negli States. Sarà perché inizia con la V o perché sta eretto con la toga sulle spalle, fatto sta che Valedictorian è quella posizione in cui lui, già a missionario sopra di te, ti alza le gambe sulle sue spalle invece di fartele tenere incrociate dietro la schiena o distese sul letto. Ogni uomo conserva l'illusione che la sua fidanzata/moglie sia Nadia Comaneci in salsa porno, una sexy acrobata, insomma.

Il rusty-trombone

È una posizione talmente originale da essersi ormai trasformata in una vera e propria pratica. Introdotta magistralmente da Michel Houellebecq nei suoi romanzi, trattasi di un anilingus con masturbazione annessa. Lui in piedi, tu in ginocchio dietro di lui che giochi con la lingua e “suoni” sul davanti. Così si stimolano prostata e pene contemporaneamente e senza bisogno di toys e lubrificante intimo in una jam session goduriosissima. Per diventare novelle Miles Davis.

Giochi erotici di coppia con i sex toys

La cascata

Molti uomini non hanno consapevolezza di cosa sia e che sia piacevole, tocca provare per la prima volta insieme. La cascata non è altro che un'amazzone classica con la testa di lui che penzola oltre il bordo del letto. La testa reclinata a occhi chiusi favorisce le fantasie più ardite e dona un effetto di straniamento onirico che agli uomini risulta molto eccitante. Una specie di vertigine, ma senza effetti collaterali. Unico rischio? Che “venga” troppo presto

 

gpt skin_mobile-coppia-0