1 5

Sesso: le posizioni da provare dopo i 50 anni

/pictures/2015/12/01/le-posizioni-sessuali-per-gli-over-50-755803295[965]x[401]780x325.jpeg
Sesso: posizioni dopo i 50 anni. Ecco qualche consiglio sulle migliori posizioni sessuali per uomini e donne in età matura che vogliono riaccendere la loro passione

Sesso: posizioni dopo i 50 anni

Sarà anche vero che la vita comincia a quarant'anni e che la terza età è un concetto sempre più inconsistente, ma ci sono ambiti della vita in cui il passare degli anni si fa sentire: il sesso è uno di questi.
Dopo i cinquant'anni, complice la menopausa e i rimescolamenti ormonali che porta con sé, il desiderio femminile cambia, ma cambia soprattutto il corpo: le mucose si assottigliano, diminuisce l'afflusso di sangue ai genitali, la lubrificazione scarseggia. Insomma, a volte fare l'amore diventa piacevole come stare in coda alle poste.
Ma a cinquant'anni si è ancora troppo giovani per rinunciare alle gioie della carne. Soprattutto dal momento che bastano piccoli accorgimenti, come l'utilizzo di un lubrificante di qualità e la scelta della posizione sessuale giusta, per continuare a gioirne.

Kamasutra: il libro dell'amore con video e posizioni sessuali illustrate

Dovete dare una seconda chance al sesso. Perché non è vero che dopo una certa età debba diventare un pallido ricordo del passato. “Non ho più il fisico” è una scusa che, appunto, non sta in piedi.  Tuttavia è vero che ci sono dei cambiamenti, e anzi, capirli e accettarli sarà il vostro primo dovere: il corpo non è più lo stesso, le sue prestazioni non sono più le stesse. Il vostro aspetto è differente e il vostro desiderio è diverso. Innanzitutto, care cinquantenni, non dovete abituarvi a vedere i segni dell’età necessariamente come difetti: imparate a conoscerli e a curarvi di conseguenza, valorizzando i pregi e accettando gli inevitabili mutamenti. Quindi non perdete la voglia di trucco e parrucco, non potete farlo.

Subentrano poi altri cambiamenti come la menopausa, che fra le altre cose può causare cali del desiderio, secchezza vaginale e addirittura atrofia della mucosa vaginale, con bruciore e perdite di sangue. E’ importante in questi casi parlarne con il partner  e poi con il medico, che potrà prescrivervi gel a base di estrogeni e altri ormoni in grado di aiutarvi. Anche per lui ci sono cambiamenti in vista (a meno che non si tratti di un toy boy): eiaculazione un po’ più precoce, tempo refrattario più lungo, qualche problema di erezione. Vale sempre la stessa regola: comunicazione fra partner e confidenza col medico, prima di saltare direttamente alle famose pillole blu.

Le posizioni migliori per chi ha qualche chilo in più

Le migliori posizioni sessuali per lei dopo i cinquant'anni

In materia di posizioni, cercate di capire che è probabilmente arrivato il momento di abbandonare i tentativi più funamboleschi e di puntare a qualcosa di meno complicato. Questo non significa smettere di sperimentare cose nuove (che invece danno sempre stimoli importanti), ma semplicemente di lasciar perdere imprese che erano già difficili a 20 anni, come i vari ponti levatoi, gli equilibrismi o le posizioni in piedi prive di appoggi. Ecco dunque una prima idea di quali posizioni potete annoverare fra le più fattibili dopo i 50 anni:
  • Lei sopraClassico ma intramontabile, il cavallo a dondolo permette alla donna di muoversi come preferisce per raggiungere il piacere, senza sforzi eccessivi.
  • A cucchiaio. Un altro evergreen seducente e intrigante: coricati, lei davanti e lui dietro, pelle a pelle, saranno complici baci e fiato sul collo, e le mani di lui ovunque…
  • Lui in piedi…e lei su di un piano. Un tavolo, una scrivania, un davanzale o…una lavatrice (magari in funzione). L’importante è che l’altezza del piano sia leggermente inferiore al pene, in modo che sia comodo per lui penetrarvi fino in fondo. Il godimento è assicurato
  • L’angelo. Il sesso orale, lui in piedi e voi in ginocchio. O lui seduto e voi sempre in ginocchio. Poi però voi distese e lui laggiù a farvi godere!
  • Il tradizionale missionario Il più classico dei classici: la posizione che qualche anno fa vi sembrava mostruosamente noiosa potrebbe rivelarsi una delle migliori dopo i cinquanta. Come l'amazzone, lascia al vostro lui la possibilità di toccarvi, ed è molto comoda in caso di stanchezza o di dolori articolari. Il tocco in più? Mettete un cuscino o una coperta arrotolata sotto il sedere: il vostro punto G sentirà la differenza!
  • Amazzone Lui è sdraiato supino, e voi lo "cavalcate", seduta sopra di lui. Questa posizione è particolarmente indicata per il piacere femminile perché permette alla donna di gestire tempi e profondità della penetrazione a suo piacimento, permettendo al tempo stesso di guardarsi e di toccarsi a vicenda (lui, in particolare, può stuzzicare seno e clitoride, aumentando l'eccitazione di lei).
  • Amazzone... ma al contrario Lui è sempre sdraiato supino, ma questa volta voi sedete sopra di lui dandogli le spalle. Come per l'amazzone classica, le redini del piacere le avrete in mano voi, ma con il piacere aggiuntivo della trasgressione di una penetrazione "da dietro". Lui potrà bearsi della visione delle vostre natiche, mentre voi potrete sentirvi ancora più libere di perseguire l'orgasmo, beneficiando della particolare angolazione. Da provare!
  • Doggy style Chiamata anche, in modo più verace e nostrano, pecorina, questa posizione prevede che voi vi mettiate a quattro zampe e che lui vi penetri da dietro. Molto eccitante a tutte le età, può essere resa più pratica ma ugualmente hot in questo modo: anziché appoggiare il peso sulle mani, chinatevi di più e appoggiatevi sui gomiti o abbracciate un cuscino, mentre lui vi prenderà stando in piedi (e le sue ginocchia ringrazieranno!).
  • Suspended... ma con appoggio Questa posizione prevederebbe che lui vi prenda in braccio, stando in piedi, e che vi penetri mentre voi vi reggete a lui con le braccia e con l'aiuto delle gambe strette attorno al suo bacino. Meraviglioso, se non fosse per muscoli e giunture che invocano pietà... per prendersi tutto il meglio da questa posizione senza correre il rischio di fratture è sufficiente che voi vi sediate su un tavolo o un altro piano d'appoggio (stabile, eh!) abbracciando e accogliendo il vostro lui. Piacere assicurato!

Sesso over 60: si può fare e fa bene

I cambiamenti fisici dovuti al passare degli anni non riguardano solo le donne, ci sono anche cambiamenti comuni a entrambi: meno elasticità per provare acrobazie, meno prestanza fisica per andare avanti per ore.
Fino  a qui pare abbiamo dipinto un quadro dai contorni spaventosi, solo difetti e peggioramenti, lo so che lo state pensando. E invece no, ci sono anche i vantaggi, fra cui un’esperienza sessuale ed emotiva che i giovani così prestanti non si possono nemmeno sognare. La capacità di capire al volo le esigenze e i disagi dell’altro/a e la profondità del livello comunicativo di coppia aiuteranno sensibilmente ad ottenere risultati sessualmente molto appaganti. Tutto sta nell’adattarsi ai cambiamenti di cui sopra

Guida ai lubrificanti intimi

gpt skin_mobile-coppia-0