1 5

La prima volta a 20, 30, 40 anni: cosa cambia e come funziona

/pictures/2020/02/17/la-prima-volta-a-20-30-40-anni-cosa-cambia-e-come-funziona-2310984002[1000]x[416]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-coppia
L'età media della prima volta si è alzata negli anni: la prima volta non arriva per forza prima dei vent'anni, anzi può arrivare molto dopo: ecco cosa cambia a 20, 30 o 40 anni secondo l'esperta

La prima volta

Probabilmente passi ore e ore a immaginare come sarà. Eccitazione, timore e un po’ d’imbarazzo sono i tuoi compagni di viaggio ma il sentimento che prevale in te, che stai per vivere il tuo primo rapporto sessuale completo, di certo è la curiosità.

Che tu abbia 20, 30 o 40 anni, fare l’amore per la prima volta è ancora un rito di passaggio importante e un ricordo che custodirai per il resto della vita. Le sensazioni che si provano durante il primo rapporto sessuale variano da donna a donna e i racconti della tua amica del cuore, probabilmente, non coincideranno con quello che hai provato o proverai tu.

Ogni donna la vive a modo suo, riflettendo su questa esperienza il proprio bagaglio emotivo e culturale ed è per questo che bisogna viverlo nel migliore dei modi. Uno dei modi è farlo quando lo si desidera veramente e si prova una reale e intenso trasporto verso l’altro.

In questa intervista Roberta Rossi, sessuologa e autrice del libro “Vengo prima io” (Fabbri editore) fa luce sulle ansie, le aspettative e le emozioni che è normale provare prima, durante e dopo aver fatto l’amore per la prima volta.

Come si vive oggi la prima volta

Com’è cambiato negli anni l’approccio alla prima volta?

Il modo in cui si vive il primo rapporto sessuale, nella sostanza, è cambiato poco. Se da una parte rimane una tappa fondamentale nella vita di ogni donna, è ancora accompagnato da molte ansie, sentimenti che resistono al tempo e ai cambiamenti avvenuti negli anni ’70. Un’inchiesta svolta lo scorso anno in America rivela che la paura di provare dolore è l’ansia più diffusa e ancora condiziona fortemente le prime esperienze sessuali.

In media, a quanti anni avviene?

I dati statistici attestano che il primo rapporto sessuale avviene intorno ai 17 anni, un’età più alta rispetto al passato.

E, rispetto al passato, si tratta di una scelta più consapevole?

Molto spesso lo si fa per spirito di emulazione, perché l’amica del cuore l’ha già fatto e non ci si vuol sentire un passo indietro. Nella sessualità entrano in gioco molti aspetti che hanno a che fare con l’autostima e con l’identità, e può anche capitare che “togliersi un peso” sia il motivo per cui si fa l’amore la prima volta.

Cosa si cela dietro a questa idea?

Il desiderio di conformarsi e sentirsi adeguate. Il punto è che si tratta di un evento che condizionerà la futura vita relazionale della donna ed è importante che si viva bene e se ne conservi un buon ricordo.

Fare l’amore per la prima volta a 20, 30 o 40 anni

La prima volta può arrivare anche molto dopo i 20 anni. Cosa cambia a 20, 30 o 40 anni?

Ci sono persone che posticipano il momento fatidico per i motivi più svariati. Ovviamente il tratto comune è sempre l’ansia, che assume forme diverse a seconda dell’età. A 20 anni è la paura del dolore, mentre più si cresce e più si teme il giudizio dell’altro. Essere vergini ad un’età più adulta, infatti, può far insorgere sentimenti d’inferiorità e interrogativi come: “Cosa penserà l’altro di me? Se ne accorgerà?”. In questo caso la cosa migliore è autodichiararsi perché, comunque, il partner se ne accorgerebbe. Più siamo sinceri con noi stesse e con l’altro, meglio è.

Alla luce di quanto dice, quali sono i consigli per vivere bene il primo rapporto?

Consiglio sempre di concentrarsi sull’aspetto emotivo della scoperta, perché tanto nulla è scontato. Si possono leggere tutti i manuali del mondo ma quando ci si trova lì, l’emozione gioca un ruolo importante che varia da persona a persona. Non c’è una ricetta magica che vada bene per tutte, anche per la scelta del partner: potrebbe capitare di fare l’amore con una persona conosciuta oppure uno sconosciuto con cui si crea un feeling particolare. Sarebbe meglio evitare di farlo quando si è brille o perché l’amica lo ha già fatto. Il suggerimento che do è quello di vivere la situazione, sintonizzarsi sulle sensazioni che ci trasmette la persona e farlo se veramente lo si desidera. Bisogna essere consapevoli che è un passaggio importante ed è fondamentale che ne rimanga una sensazione piacevole.

Parliamo di piacere sessuale: c’è da aspettarselo la prima volta?

E’ difficile parlare di piacere sessuale durante il primo rapporto sessuale, in genere arriva più tardi, quando si conoscono le proprie zone erogenee. Però può essere una bella esperienza, questo senz’altro.

gpt skin_mobile-coppia-0