gpt skin_web-coppia-0
gpt strip1_generica-coppia
gpt strip1_gpt-coppia-0
1 5

Quanto dura un rapporto sessuale medio?

Quanto dura un rapporto sessuale medio? Il tema è da sempre molto dibattuto e oggetti di studi ma qual è davvero la durata media di un rapporto? E quanto cambia la durata dell'erezione dalla prima volta alle successive? Quanto incide l'uso del preservativo? Tutte le risposte

Quanto dura un rapporto sessuale medio?

Da 33 secondi a 44 minuti: tanto può durare un rapporto sessuale secondo una delle più recenti ricerche scientifiche, senza andare a scomodare il Kamasutra. Ma qual è la durata media di un rapporto? E quanto cambia la durata dell'erezione dalla prima volta alle successive? Quanto incide l'uso del preservativo? Ecco a voi tutte le risposte

Quanto dura un rapporto la prima volta

Se la prima volta fosse un reale esempio di quello che sarà il sesso in seguito, probabilmente la maggior parte delle donne e degli uomini si dedicherebbero a una convinta castità. Il primo rapporto sessuale, infatti, può durare anche solo pochi secondi. Tra eccitazione alle stelle e ansia da prestazione nell'iperuranio, gli uomini difficilmente regalano fin dall'inizio le loro migliori performances. E lo stesso vale per noi donne: spesso il timore di provare dolore e l'agitazione rendono la penetrazione difficoltosa e scarsamente eccitante.
gpt native-middle-foglia-coppia

Ovviamente una prima volta consapevole e complice, desiderata da entrambi, sarà solo il primo, forse maldestro e buffo, tuffo verso una sessualità piacevole e tutta da costruire (sì, perché il sesso si impara, proprio come andare in bicicletta). E poi c'è una buona notizia: per i giovincelli il periodo refrattario (il tempo necessario per poter avere un nuovo rapporto sessuale) dura pochi minuti. E via con la seconda e la terza volta!

Quanto può resistere una donna senza rapporti sessuali?

Quanto dura un uomo prima di avere l'orgasmo

La durata media di un uomo (che, ahinoi, il più delle volte corrisponde alla durata del rapporto sessuale) è uno degli argomenti più dibattuti e uno degli oggetti di ricerca preferiti dagli studiosi di tutto il mondo. Ma cosa ci dicono i risultati? Uno studio australiano del 2016, effettuato dal dipartimento di psicologia dell’università del Queensland, ha chiesto a 500 coppie di tutto il mondo di cronometrare la durata del rapporto dall'inizio della penetrazione all'eiaculazione. La media è di 5,4 minuti, con durate massime di 44 minuti e minime di 33 secondi. Nessuna significativa differenza legata alla nazionalità, alla circoncisione o all'uso del preservativo. 
 
Il vostro lui rientra in questa media? Se la supera largamente, aspettate a vantarvi:
secondo la Society for Sex Therapy and Reserch di Washington, un rapporto sessuale che supera i 13 minuti è “noioso”.  Dura molto meno? Prima di pensare che soffra di eiaculazione precoce considerate che secondo l'European Society for Sexual Medicine 1 uomo su 3 dura meno di due minuti

Come aumentare la durata del rapporto

Ok, 2 minuti non saranno da ritenere una durata patologica ma, diciamocelo, non possono neanche considerarsi granché. Senza arrivare alle 7 ore di sesso tantrico dell'ex Police Sting (rivelatesi poi frutto di un fraintendimento giornalistico, comunque), guadagnare qualche minuto sarebbe molto proficuo per noi fanciulle. Per aumentare la durata del rapporto ci sono diversi escamotage. Tra i trucchetti “meccanici” rientrano sex toys come gli anelli pene e gli anelli vibranti, che indossati alla base del pene rallentano l'afflusso di sangue e “congelano” l'erezione, e i preservativi ritardanti: grazie a una piccola quantità di gel
anestetizzante rendono il pene meno sensibile e meno “reattivo”. Una tecnica molto interessante è poi l'edging, che consiste nel rallentare non appena si sta per raggiungere, per l'appunto, l'”edge”. Quando lui sente che sta per venire, può per esempio interrompere la penetrazione e continuare a dedicarsi manualmente (o oralmente!) al vostro piacere, per poi riprendere. L'orgasmo finale sarà decisamente più esplosivo per entrambi. Tecniche di rilassamento e di controllo ovviamente possono contribuire in modo decisivo, così come l'allenamento. Se volete farlo più a lungo, fatelo più spesso!

Come toccare una donna: il fingering

Quanto dura un rapporto con preservativo

Ma, alla fine, il preservativo diminuisce o allunga la durata di un rapporto sessuale? Secondo la già citata ricerca australiana, l'utilizzo del condom in realtà sembrerebbe non incidere né in positivo né in negativo sulla “tenuta” maschile. I preservativi classici o i preservativi resistenti, con uno spessore maggiore, dovrebbero in realtà fungere un po' da barriera, desensibilizzando leggermente il pene e migliorando la durata della performance. Ma è una questione di sensibilità individuale: alcuni uomini attribuiscono la responsabilità della loro rapidità proprio al condom. Che il vostro partner risenta o meno della presenza del preservativo, comunque, nessuna scusa per non farne uso: sono oggi disponibili in commercio preservativi
di ogni spessore, dagli ultrasottili agli ultraresistenti, dai più “ingombranti” a quelli praticamente impercettibili. E se volete accelerare la vostra, di durata, potreste provare con i preservativi stimolanti: dotati di venature e rilievi, regalano un tocco in più alla stimolazione vaginale. Che sia il segreto per il mitologico orgasmo simultaneo?
gpt inread-coppia-0
gpt skin_mobile-coppia-0