1 5

Sesso al mare: 5 cose da sapere

Sesso al mare, come fare? Fare l'amore al mare ha certamente la sua poesia ma per non incorrere in inconvenienti, meglio conoscere 2-3 trucchetti per aggirare eventuali ostacoli, così andrà tutto liscio come… l'acqua

Sesso al mare, come fare?

Se siete "gente di mare che se ne va (e se ne viene) dove le pare ma dove non sa", forse è il caso di leggere un po' qui. Perché fare sesso in acqua o sulla spiaggia è un'esperienza da fare almeno una volta nella vita, ma ecco, non è esattamente alla "Piccolo grande amore" di Baglioni. Se avete le parti intime un po' arrossate, ad esempio, il sale brucia che è una meraviglia, oppure "acqua" non corrisponde necessariamente a "bagnata", per cui scordatevi la sveltina a meno che non siate già sufficientemente eccitate.

Malattie a trasmissione sessuale e sesso in vacanza. Sintomi e prevenzione

Ciò non vuol dire che fare l'amore al mare non abbia la sua poesia o che lo si debba programmare nei dettagli per non incorrere in inconvenienti, ma che, se si conoscono 2-3 trucchetti per aggirare eventuali ostacoli, andrà tutto liscio come… l'acqua.

Guida ai lubrificanti intimi

Prendere posizione

L'unica posizione possibile dentro l'acqua, perlomeno senza essere troppo espliciti e quindi fuorilegge, è quella in cui ci si abbraccia guardandosi l'una negli occhi dell'altro. Impossibile comunque dissimulare troppo, se rimanete appiccicati per più di 10 minuti con l'occhio basso e le labbra socchiuse, sarà automatico attirare l'attenzione degli astanti. Ecco perché la spiaggia deve essere deserta o quasi e voi dovrete allontanarvi dalla riva fino a dove il vostro lui toccherà almeno con le punte (farlo in mare aperto mentre si nuota è possibile ma molto faticoso).

I giocattoli più sexy per l'estate

Stessa spiaggia, stesso mare, stesso amore

Liberissime eh, ma il sesso al mare è fortemente sconsigliato in caso di sesso occasionale. Mai e poi mai farlo con uno sconosciuto senza preservativo, la cui riuscita però può essere fortemente compromessa dall'acqua e dai granelli di sabbia.
Che fare dunque? Le soluzioni sono 3:

  1. preliminari in acqua e poi sesso PROTETTO in cabina;
  2. pillola  
  3. nessuna contraccezione masolo con il vostro compagno abituale e naturalmente, solo se l'idea di una gravidanza è ampiamente condivisa nella coppia 

Tutti i tipi di coppie che puoi incontrare in spiaggia

W il telo

Non dico per forza un telo mare, ma una felpa, un vestito, una giacca, non vogliamo metterli sotto la schiena? Non che la sabbia non entri lo stesso, ma magari il contatto diretto con i genitali sarebbe scongiurato. Rotolatevi quanto volete, ma prima e non durante la penetrazione: la sabbia non solo è sporca e piena di batteri, è anche fastidiosissima all'interno della vagina.

Mar Rosso? No, grazie

Altro punto, per quanto ovvio, è che la vostra foga va frenata o rimandata alla camera d'albergo se siete a Sharm El Sheik. O a Djerba. O ad Antalya. Ma anche un po' a Santorini o Cipro. Insomma, evitate di dare nell'occhio in paesi islamici o simil tali, non solo per una questione di decoro e rispetto, ma soprattutto per evitare guiai seri con la giustizia. Sul serio.
Ah e lasciate perdere anche le calette troppo isolate, i voyeur, purtroppo, sono una triste realtà.

Parliamoci chiaro, più che il bagnasciuga in sé e per sé, ad essere meravigliosi, location permettendo, sono il faro, il molo, la cabina dello stabilimento balneare, persino il pedalò. A contare è il sapore di mare, che avete sulla pelle, che avete sulle labbra....

gpt skin_mobile-coppia-0