1 5

Testicoli, perineo, prostata: come toccare le parti più nascoste di un uomo

L'apparato genitale maschile non comprende solo il pene. Anche i testicoli, il frenulo, la prostata e il perineo sono aree da poter stimolare. Ecco come farlo nel modo corretto per stupirlo con carezze che non conosce nemmeno lui

Testicoli, perineo, prostata: come toccare le parti più nascoste di un uomo

Verrebbe da pensare che nessuno meglio di un uomo conosca il corpo maschile e le sue zone erogene. Eppure non è così, o almeno non spesso come possiamo pensare. Un po’ per pudore, un po’ per abitudine, gli uomini spesso tendono a far ruotare tutto il loro piacere attorno al pene.
Eppure, lì nei paraggi, c’è tutta una serie di zone erogene che meriterebbero proprio di essere esplorate. E se foste voi a spalancargli un nuovo, orgasmico mondo? Ecco i suoi punti “deboli” e come stimolarli!

Cattivo odore intimo maschile: come dirglielo e cosa fare

Punto F

Il punto F è il frenulo, quella piccola porzione di pelle posta all’altezza del glande nella parte “inferiore” del pene che permette lo scorrimento del prepuzio una volta che il pene è eretto. Non è uno dei punti più “pubblicizzati”, eppure è una delle zone più sensibili del corpo maschile. È possibile stimolarlo manualmente, con delicatissime carezze durante la masturbazione, ma il modo migliore per stuzzicarlo è senza dubbio il sesso orale. Il tocco delicato e intermittente della lingua, con movimenti su e giù lungo l’asta alternati a “circumnavigazioni” lungo il perimetro del glande, è una garanzia di piacere

Infertilità per 15% coppie: tra le cause diabete e tiroide

Punto P

Il punto P è il perineo, ovvero quella parte compresa tra i testicoli e l’ano. È una zona nascosta e il più delle volte trascurata (sia dagli uomini sia dalle loro partner), ma è in grado di provocare un intensissimo piacere. È infatti la parte esterna del punto L, ovvero della prostata, a detta di molti la fonte dei migliori orgasmi maschili. Per stimolare il perineo potete usare un movimento circolare di indice e medio con una leggera pressione, sia mentre gli state praticando una fellatio o un handjob, sia mentre state facendo l’amore (se la posizione lo consente!). Nonostante la prossimità del punto P con l’ano, è difficile che un uomo opponga resistenza. Soprattutto dopo che inizierà a sentire quanto le vostre carezze sono piacevoli

Punto L

Il punto L corrisponde alla prostata, la ghiandola posizionata a pochi centimetri dall’ingresso dell’ano, sotto la vescica. Può essere raggiunto sia in modo diretto (ma molti uomini si mostrano piuttosto reticenti quando si tratta di vedersi inserire qualcosa là dietro) sia in modo indiretto. Ma come?
Per eseguire una stimolazione della prostata (detta anche massaggio prostatico) basta inserire un dito ben lubrificato all’interno dell’ano, tenendolo leggermente piegato a uncino in direzione della vescica: riuscirete così a toccare direttamente il punto L, e potrete condurre il vostro lui al più delizioso degli orgasmi semplicemente alternando movimenti circolari e leggere pressioni sulla prostata. Se per il vostro partner la penetrazione anale è tabù, potete stimolare indirettamente il punto L attraverso il sesso orale: succhiare il pene vi permetterà di solleticare l’uretra, che passa proprio attraverso la prostata

Testicoli

Anche ai testicoli, poverini, tocca quasi sempre un ruolo secondario nel sesso, anche se meriterebbero di essere considerati quantomeno dei coprotagonisti. Potete iniziare a stimolarli massaggiandoli delicatamente, tenendo la mano a coppa e muovendola in modo circolare. Potete anche provare a stringere un po’, ma attenzione alla sua reazione: ad alcuni uomini una strizzatina fa piacere, ad altri molto meno. Con le dita potete poi percorrere la parte centrale dello scroto, quella che divide i due testicoli, andando avanti e indietro con lentezza. Con la bocca, infine, potete sia replicare questo ultimo movimento, con delicatezza, un testicolo alla volta.

I sex toys perfetti per stimolare i… punti giusti

Esistono una marea di sex toys pensati appositamente per raggiungere e stimolare questi punti un po’ reconditi del corpo maschile. Se volete fare di “mano vostra” potreste semplicemente seguire le indicazioni già viste e indossare sulle dita un finger vibe, ovvero un vibratore da dito, in modo da rendere le vostre carezze ancora più incisive. Se invece volete fargli provare sensazioni completamente nuove, la scelta migliore sono senza dubbio i butt plug e i vibratori per il massaggio prostata: si tratta di sex toys uomo dall’ergonomica forma a C, pensata per stimolare in contemporanea il perineo e la prostata.
L’idea per fare il botto? Regalategli un anal toy e fateglielo indossare mentre fate sesso: il suo orgasmo sarà potenziato, per la gioia sua (e vostra)
gpt skin_mobile-coppia-0