1 1

Le zone erogene femminili dimenticate

Le zone erogene femminili dimenticate. Viviamo tutti all'oscuro di qualcosa che ci riguarda, soprattutto delle nostre zone erogene

Le zone erogene femminili dimenticate

Nella vita capitano cose che non ti aspetti. E in effetti "viviamo tutti all'oscuro di qualcosa che ci riguarda" - scrive Chiara Gamberale ne "Le luci nelle case degli altri". Come darle torto. È così nella vita quotidiana. È così a letto. Un esempio? Le zone erogene. Le conoscete davvero tutte? Tranquille, nessuno ve ne vorrà per questa lacuna. Ecco alcune zone erogene del vostro corpo che ancora non avete scoperto.

Le vere zone erogene di una donna e come toccarle

Le ginocchia 

Le nostre mamme si struggevano sulle note di "In ginocchio da te", semi-invaghite di un giovane Gianni Morandi che chiedeva perdono alla sua bella. Ebbene, sfoderate la vecchia canzonetta. Nessun obiettivo romantico, però: utilizzatela per chiedere al vostro lui di fare molta attenzione alle ginocchia quando vi rotolate tra le lenzuola. Soprattutto al b-side di questa particolare articolazione: è una zona piena di terminazioni nervose che riescono a far salire non poco la temperatura di noi donne

Fingering: come toccare una donna. La guida per lui

L'ombelico

Gli anni Novanta lo avevano consacrato a focus principe dell'attenzione maschile. Poi l'oblio.
Mostrare la pancia un sacrilegio. A spazzare via ogni tentazione di girare con l'ombelico in bellavista ci ha pensato l'avvento della vita alta. È una parte del corpo che va riconsiderata. Assolutamente. Soprattutto tra le lenzuola. I massaggi alla pancia e i baci al l'ombelico possono essere un'esperienza veramente piacevole per una donna. Perché non provare?

I piedi

Massaggiare i piedi e' il giusto premio per le guerriere metropolitane, soprattutto per quelle che devono combattere sui tacchi alti. Ecco, propiziate questo rito: e' un'ottima anticamera per il sesso. Le antiche pratiche di riflessologia ci hanno lasciato in eredità la mappa dei punti della pianta da solleticare per eccitare una donna

I consigli degli uomini alle donne sul sesso

Il cuoio capelluto 

Fino a questo momento e' stato il regno incontrastato del vostro parrucchiere? Male! Molto male! Se frequentare l'hair stylist crea dipendenza un motivo c'è e riguarda anche le endorfine che si sprigionano al massaggio che lo shampoo comporta. La vostra testolina infatti è un'altra zona erogena inspiegabilmente trascurata. Provate a farvi lavare i capelli dal vostro lui, non ve ne pentirete

gpt skin_mobile-coppia-0