1 5

Calza della Befana personalizzata fai da te con il nome: le idee più belle!

/pictures/2015/12/09/calza-della-befana-personalizzata-le-idee-piu-belle-2800397585[4316]x[1799]780x325.jpeg Shutterstock
La calza della Befana può essere creata in tanti modi diversi, così possiamo personalizzarla e regalarne una diversa a ciascun membro della famiglia

Calza Befana personalizzata

L'Epifania, si sa, per quanto festa dolcissima per i bambini che arriva dopo il Natale, è sempre accolta dagli adulti con un po’ di tristezza, poiché annuncia la fine delle festività e l’inevitabile ritorno alla routine lavorativa.

Qualche lavoretto fai da te potrà tuttavia portare una ventata di allegria anche in quest'ultima giornata di vacanza. Ecco allora che in vista del 6 gennaio, vogliamo suggerirvi qualche spunto per realizzare divertenti decorazioni.

La calza della Befana è certamente un must per ogni appassionata di fai da te che si rispetti: è possibile realizzarne davvero infinite varianti, lasciando spazio alla fantasia sia per quanto riguarda le decorazioni che i materiali, ma oggi ci concentreremo in particolare sul riciclo creativo.

Prima di tutto ci servirà però un cartamodello, ovvero la sagoma della nostra calza della Befana fai da te, che ci farà da guida quando dovremo ritagliare la stoffa. Sul web se ne trovano tantissimi, da scaricare anche gratuitamente, potremo altrimenti realizzarlo a mano, disegnando la forma desiderata su un cartoncino e andandola quindi a ritagliare.

L’operazione successiva è quella di stabilire il materiale con cui realizzare la calza della Befana: un vecchio maglione sarà perfetto per realizzare una calza della Befana calda e morbida, da appendere rigorosamente al camino, per creare un ambiente stile baita di montagna. Stabiliamo quindi la dimensione che vogliamo ottenere. Per una calza della Befana (magari fatta con i ferri circolari) gigante posizioniamo il maglione a testa in giù (con il collo rivolto verso il basso) applichiamo quindi il cartamodello in modo che aderisca in alto all’orlo già esistente e sul lato dritto ad una delle cuciture laterali del maglione.

Procediamo tratteggiando sulla stoffa la sagoma del piede e tagliamo lungo il tratteggio. Sul rovescio, andiamo infine a ricucire il lato aperto. Allo stesso modo potremo procedere per realizzare due calzette della Befana fatte a mano uguali dalle due maniche del maglione, che potremo poi decorare a piacere con pizzi, nastri, bottoni, fettucce e così via. In alternativa al maglione, si possono usare vecchi plaid o coperte.

Per una calza della Befana multicolor possiamo invece utilizzare scampoli e stoffe di recupero. Sempre partendo dal nostro cartamodello, ritagliamo le stoffe e sovrapponiamole fino ad ottenere la giusta forma; fissiamo il tutto con degli spilli e cuciamo insieme i vari pezzi. Quando avremo assemblato le due parti della calza della Befana, accoppiamole così da avere il rovescio rivolto verso l’esterno. Cuciamo lungo i bordi e risvoltiamo.

Altra possibilità, ancora più originale, è quella di realizzare la calza con la carta di riviste e quotidiani: non dovremo far altro che ritagliare i fogli seguendo la sagoma del cartamodello, unirli tra loro in modo da dare un po’ di sostegno alla struttura e rifinire il bordo con un fettuccia, o una strisciolina di carta colorata. Realizzate calze per tutta la famiglia, potremo dedicarci al secondo simbolo tradizionalmente legato all’Epifania: la scopa della Befana!

Questa può fungere da semplice decorazione, magari da appoggiare alla porta d’ingresso, o affianco al camino, oppure possiamo utilizzarla come porta dolcetti. Vediamo come: l’obiettivo è quello di realizzare una scopa di carta piena di caramelle e dolciumi per la Befana, per fare ciò ci serviranno 2 sacchetti di carta del pane, un bastone, dello spago, forbici e colla. A seconda delle dimensioni che vogliamo ottenere prenderemo sacchettini più o meno grandi e un bastone (che fungerà da manico) di dimensioni proporzionate. Iniziamo quindi a riempire un sacchettino di caramelle, disponendole in modo da ottenere una specie di piramide a base rettangolare.

Chiudiamo il sacchetto e con la colla a caldo fissiamolo al bastone della scopa. Prendiamo quindi il secondo sacchetto, eliminiamo il fondo e con le forbici andiamo a “sfrangiarlo”, tagliando tante striscioline da 1 cm circa. Attenzione però a lasciare intatti i primi 4 o 5cm di carta, che ci serviranno per fissare il tutto. Apriamo ora il sacchetto, infiliamoci dentro quello precedentemente riempito e fissato al bastone e con la mani andiamo a stringere e far aderire la parte che abbiamo lasciato intatta al manico della scopa. Con lo spago fissiamo quindi il tutto eseguendo diversi giri sul bastone, esattamente come nella vera scopa della Befana. L’effetto sarà sorprendente e farà certo sorridere i vostri bambini.

Sacchetto di caramelle per la calza della Befana

Pensare di personalizzare le calze della Befana è decisamente un'ottima idea, così ognuno sarà contento di trovare un pensiero in più per se! Anche in questo caso le soluzioni sono numerose, perché si può proprio cambiare il tessuto della calza o semplicemente rinnovarlo con qualche aggiunta

/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0