1 5

Come decorare le palline di Natale in polistirolo

/pictures/2016/11/09/come-decorare-le-palline-di-natale-in-polistirolo-117028019[3118]x[1301]780x325.jpeg iStock
Per rendere il nostro albero più bello ed originale, ecco tutte le tecniche che possiamo utilizzare per imparare a decorare le palline di Natale in polistirolo

Come decorare palline di Natale in polistirolo

Le palline di Natale in polistirolo offrono infinite possibilità di giocare di fantasia, mixando materiali, temi e colori, così da realizzare ogni anno nuove decorazioni di Natale per l’albero, senza però spendere un capitale. Si tratta infatti di un oggetto prezioso per tutte le amanti del fai da te e dell’home decor, poiché grazie ad esse le decorazioni dell'albero di Natale saranno sempre perfettamente coordinate allo stile generale che vorremo dare alle decorazioni natalizie di quell’anno, che sia esso nordico, shabby chic, rustico, provenzale e via dicendo.

Palline di Natale: colorate, romantiche e cool

Le palline in polistirolo sono facilmente acquistabili nei negozi di fai da te oppure online (a prezzi modici). Una volta acquistate, tutto ciò che ci serve sono materiali di recupero e colla a caldo. Il modo più semplice per decorarle è utilizzare semplici paillettes o perline, da applicare a una a una con un puntino di colla. Si tratta di un lavoro che richiede un po’ di pazienza, specie se le decorazioni per le palline di Natale scelte sono molto piccole, ma il livello di difficoltà è davvero basso. Naturalmente le perline possono essere sostituite o intervallate da fiorellini, in stoffa o carta, piccoli bottoni, chicchi di caffè o pasta colorata. Non c’è alcuna regola, basta farsi guidare dalla fantasia e da un pizzico di buon gusto.

Se volete coinvolgere i bambini nei preparativi del Natale, la colla a caldo potrebbe essere pericolosa, perché scotta, ma potete sostituirla con la colla spray o la classica colla vinilica. Predisponete un recipiente largo contenente brillantina glitter; cospargete le palline di polistirolo con la colla e fatele ‘impanare’ nella finta neve dai più piccini. Loro si divertiranno molto e l’effetto ottenuto sarà davvero bellissimo.

Per progetti più elaborati potremmo invece creare delle palline di Natale con la lana: fissiamo il capo alla pallina di polistirolo con un goccio di colla a caldo e iniziamo ad arrotolarvi il filo incrociandolo casualmente più e più volte. Si possono utilizzare nuance simili (come bianco, grigio chiaro e grigio scuro) oppure colori a contrasto (bianco e rosso, ad esempio, è un classico che piace sempre). Con le bellissime palline così ottenute potremo addobbare l’albero di Natale, ma anche realizzare un’originale corona natalizia da appendere alla porta. Una variante simile sono anche le palline di Natale fatte a maglia, che regalano tanto calore.

Per palline di Natale in stile shabby chic avremo bisogno di scampoli di stoffe grezze, come juta, cotone o canapa, possibilmente in colori neutri (bianco, beige, panna, ecc.). Tagliamo quindi la stoffa in lunghe striscioline di circa 1/2 cm di lato; spennelliamo la pallina di polistirolo di colla vinilica e iniziamo ad avvolgerle con la stoffa passando sempre dallo stesso centro (creando così un effetto che ricorda gli spicchi di un limone). Per essere certi di non lasciare alcun punto scoperto, ad ogni giro facciamo sovrapporre la stoffa di qualche millimetro. Blocchiamo quindi la stoffa con uno spillo; fissiamolo con un punto di colla a caldo e utilizziamone la capocchia come ancoraggio per applicare l’asolina di spago che ci permetterà di appendere le palline al nostro albero di Natale.

Per palline natalizie in stile patchwork ci serviranno invece scampoli di stoffa in diversi colori, da abbinare secondo il proprio gusto (non più di due per pallina, in modo da ottenere un risultato elegante). Con un taglierino incidiamo la pallina di polistirolo in modo da creare 4 spicchi (le incisioni dovranno essere profonde un paio di centimetri). Con la carta da forno ricaviamo il ‘cartamodello’: appoggiamo la carta sulla pallina di polistirolo e con un pennarello ricalchiamo i contorni dei nostri spicchi. Appoggiando quindi il disegno sulla stoffa avremo le dimensioni esatte degli spicchi. Ricordiamo tuttavia di ritagliare le sagome di 1,5 cm per lato più larghe. Una volta ottenuti i 4 spicchi di stoffa, andiamo ad appoggiarli ad uno ad uno sulla pallina di polistirolo e infiliamone i bordi nelle incisioni precedentemente realizzate (possiamo aiutarci con una limetta rigida per unghie). Alterniamo i due colori e ripetiamo l’operazione fino a quando non avremo interamente ricoperto la pallina di stoffa.

Prendiamo ora del filo di lana o dello spago, fissiamolo con un goccio di colla a caldo nel punto in cui si congiungono tutti gli spicchi e (sempre fissandolo con la colla) facciamolo girare tutto intorno alla pallina ricalcando il solco in cui abbiamo inserito le eccedenze di stoffa. Ripetiamo l’operazione sull’altro diametro e procediamo creando il gancino che ci permetterà di appendere la nostra boccia di Natale. Tagliamo un terzo pezzetto di lana o spago della lunghezza di circa 8/10 cm, facciamone passare entrambi i capi nei buchi di un bottone e fissiamo il tutto con la colla a caldo in modo da nascondere il punto in cui convergono gli spicchi di stoffa e il filo con cui abbiamo precedentemente ricalcato i solchi della pallina.

/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0