1 5

Come fare il decoupage sui mobili

/pictures/2016/10/18/come-fare-il-decoupage-sui-mobili-2695898424[2379]x[993]780x325.jpeg iStock
Vecchi tavolini, cassettiere o sedie: ecco il semplice tutorial per imparare come fare il decoupage sui mobili e renderli dei pezzi unici ed originali per l'arredamento della vostra casa

Come fare decoupage su mobili

Un vecchio mobile dimenticato in soffitta, sedie e tavolini ormai rovinati dall’uso, oggetti decorativi, cassettiere anonime che non ci sono mai piaciute: in tutti questi casi il decoupage è ciò che fa il caso nostro. Si tratta infatti di una tecnica decorativa semplice, che si presta a impreziosire e a restaurare le più svariate superfici, dalle scatole di latta ai mobili, divertente da sperimentare, ma soprattutto in grado di rendere unico e originale anche il pezzo più scontato o dimesso.

La prima cosa da fare è procedere ad una perfetta pulizia della superficie del mobile, così che polvere e sporcizia non pregiudichino la buona riuscita del nostro intervento. Se necessario, levigate quindi le superfici aiutandovi con della carta abrasiva a grana fine, in modo da rimuovere completamente la vecchia vernice ormai scrostata.

Decoupage su legno e stoffa

Terminata questa prima operazione (certamente la più noiosa) potremo procedere alla scelta delle stampe decorative. Oggi ne esistono davvero di tutti i tipi: con fantasie floreali e retrò, motivi geometrici, con riproduzioni di quadri, carte geografiche, oppure fumetti e personaggi dei cartoni animati per le camere dei più piccoli. Definito lo stile e il motivo della decorazione, in accordo con il resto dell’arredamento, si può procedere al ritaglio della stampa, che dovrà avere le medesime dimensioni delle superfici che intendiamo ricoprire.

Preparati i ritagli, con l’aiuto di un pennello tondo di media dimensione, si procede applicando una mano di colla vinilica sulla superficie da decorare. Stando quindi attenti a non creare grinze, vi si fa aderire la stampa precedentemente preparata. Una volta posizionate tutte le decorazioni, si applica una seconda mano di colla, partendo dal centro verso l’esterno, senza fare troppa pressione, così da eliminare eventuali bolle d’aria. In questo modo uniformeremo la superficie e garantiremo al contempo protezione al decoro cartaceo. Lasciamo infine asciugare il tutto e completiamo l’opera con l’applicazione di un paio di strati di vernice trasparente, lucida, opaca o satinata, a seconda del gusto personale, ma che in ogni caso farà risaltare le stampe.

Decoupage sulle tegole

Se si sta lavorando su cassettiere, che ben si prestano a questo tipo di decorazione, prima di iniziare il lavoro è bene smontare le maniglie ed eventuali intarsi metallici, che potranno anche essere in seguito sostituiti per conferire al mobile uno stile più moderno. Se si desidera poi ricoprire solo il frontale del cassetto, terminata l’operazione di sverniciatura, procedere prima alla stesura della nuova vernice e solo una volta che questa si sarà asciugata iniziare il decoupage vero e proprio, così da non rischiare di rovinare il lavoro con sbavature di colore. Quando anche l’ultima mano di vernicetta trasparente sarà asciutta, rimontare quindi le maniglie.

Sebbene richieda un po’ di manualità, rivestire vecchie cassettiere con la tecnica del decoupage si rivela un intervento estremamente creativo, che oltre ad essere molto divertente può portare a risultati davvero inaspettati, regalando grandi soddisfazioni. Ma il decoupage si può eseguire sui più svariati materiali: dal classico legno a tessuti, metalli (utilizzate in questo caso una apposito primer), vetri, ceramiche, plastiche e molto altro ancora, così che risulta possibile intervenire praticamente su ogni tipologia di mobile. Particolarmente interessante risulta ad esempio il rinnovo di sedie e tavolini, sui quali si può giocare con colori e fantasie a contrasto, per un effetto sorprendente.

gpt skin_mobile-ros-0