1 5

Come fare un paralume di carta per lampade e abat-jour

/pictures/2017/02/02/come-fare-un-paralume-di-carta-per-lampade-e-abat-jour-1049166690[3961]x[1655]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros
Come fare un paralume di carta delizioso per le lampade e le abat-jour, le istruzioni per costruire la struttura e il telaio per un bellissimo paralume

Come fare un paralume di carta

Se siete stanchi della vostra abat-jour o della lampada che tenete sul comodino e siete in cerca di un modo per renderla più moderna e vivace senza necessariamente sostituire la lampadina, un’ottima soluzione è quella di sostituire il vecchio paralume. L’abat-jour costituisce un punto luce molto decorativo, il cui aspetto contribuisce a definire lo stile dell’intera stanza: rinnovarne l’aspetto significa dunque svecchiare l’atmosfera generale dell’ambiente!

Il paralume, in particolare, oltre a rendere ovattata la luce emessa dall’abat-jour, può conferire note più calde e morbide all’illuminazione, contribuendo sia con l’estetica, che con la funzionalità, a rendere accogliente un ambiente. Uno dei modi più semplici per rinnovare il paralume di una abat-jour è quello di realizzarlo con il fai da te, così da intonarlo in tutto e per tutto ai propri gusti e al mood che si desidera imprimere a uno specifico ambiente.

Come fare il telaio per il paralume

Per realizzare un paralume di carta per la nostra abat-jour iniziamo facendo ruotare il telaio metallico sul cartoncino. Applichiamo una piccola pressione così che si crei un’impronta che potremo andare a ripassare con la matita. Aiutandoci con riga e compasso tracciamo quindi la sagoma che ci permetterà di ottenere il nostro tronco di cono.

Andiamo ora a ritagliala la sagoma ottenuta, ricordando di lasciare circa un centimetro di eccedenza sul lato, così da poter sormontare e incollare le due estremità. Appoggiamo il cartoncino al telaio e segniamo con una matita il punto esatto cui le due estremità vengono a congiungersi. Stendiamo un velo di colla vinilica e chiudiamo il nostro paralume. Lasciamo asciugare; quindi fissiamo il paralume al telaio aiutandoci con pennello e colla vinilica.

Sempre utilizzando la carta colorata, un’altra opzione è quella di realizzare un paralume a ventaglio (o fisarmonica che dir si voglia). Il primo passaggio richiede nuovamente di ritagliare lo sviluppo del tronco di cono. Una volta ottenuto, passeremo quindi a realizzare la plissettatura: quanto più accurate e precise saranno le pieghe, tanto migliore sarà il risultato finale. Prendiamo ora un grosso ago e foriamo tutte le pieghe facendovi passare un cordoncino.

Ripetiamo l’operazione sull’altra estremità, quindi calziamo il nostro paralume a ventaglio sul telaio. Tiriamo bene il cordoncino superiore e annodiamolo. Chiudiamo anche l’estremità inferiore; tagliamo lo spago in eccedenza e diamo due punti di colla ove si incontrano le estremità del cartoncino.

Ricordiamo che con i paralumi di carta occorre utilizzare lampadine a basso voltaggio, oppure a led, in modo da scongiurare il pericolo di incendi! Per quanto riguarda invece colori e motivi, non esiste limite alla fantasia: si possono creare paralumi di carta a tinta unita (bianco, grigio, ma anche blu, rosa, rosso o color tortora) oppure con stampe geometriche, fantasie floreali, pois, righe, o ancora paralumi con le palline da ping pong.

gpt skin_mobile-ros-0