gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Come foderare i cassetti con stoffa e carta

/pictures/2017/12/20/come-foderare-i-cassetti-con-stoffa-e-carta-2274612413[4539]x[1895]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros

Foderare i cassetti con la stoffa o la carta è un'idea originale e un modo per rinnovare l'arredo: se non sapete da dove iniziare, ecco il tutorial su come rivestire cassetti con stoffa

Come foderare cassetti

Foderare i cassetti con stoffa o carta può costituire, oltre che un’idea carina ed originale, anche un ottimo modo rendere più agevole la pulizia degli stessi e proteggere i nostri capi, specie se si tratta di arredi antichi. Nei cassetti di mobili datati, spesso la biancheria tende infatti a raccogliere piccole particelle di materiale in distacco, producendo antiestetici ‘pallini’, o peggio, riportando qualche filo tirato.

Decidere di foderare i cassetti, è inoltre un ottimo modo per rilassarsi dedicandosi al fai da te e dando un tocco di stile e fantasia ai nostri arredi. Prima di iniziare il lavoro, è tuttavia necessario considerare alcuni passaggi preliminari: per prima cosa bisogna rimuovere eventuali rivestimenti preesistenti, quindi effettuare un trattamento antitarlo.

Come sistemare una vecchia cassettiera

Foderare Cassetti con Carta adesiva e Stoffa

L’occorrente per foderare i cassetti con carta o stoffa consiste quindi in:

  • Carta/stoffa per rivestimento
  • Metro da sarta
  • Matita
  • Riga e squadra
  • Spugnetta
  • Pennello largo
  • Spatola
  • Carta vetrata fine
  • Taglierino
  • Colla in polvere per tappezzerie
  • Recipiente per diluire la colla

Iniziate sollevando il vecchio rivestimento con l’aiuto di una spatola e rimuovendolo completamente. Nel caso in cui doveste incontrare delle difficoltà, strofinate la carta con una spugnetta umida, quindi carteggiate delicatamente con della carta vetrata a grana abbastanza fine. Dopo aver eliminato anche eventuali tarli con un trattamento specifico e aver eseguito un’accurata pulizia delle superfici (eventuali residui potrebbero infatti compromettere il fissaggio della colla), potrete finalmente iniziare a foderare i vostri cassetti.

Utilizzando un metro da sarta, prendete le misure del cassetto e riportatele sul retro della carta o della stoffa precedentemente scelta, avendo cura di lasciare qualche centimetro in più sui margini inferiori e laterali. Tracciate i contorni delle varie componenti del cassetto servendovi di matita e squadre. Ritagliate infine la carta utilizzando un taglierino e una riga, in modo da produrre tagli netti e perfettamente dritti.

Tagliata la carta, diluite la colla seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Mischiate bene, quindi lasciatela riposare qualche minuto. Iniziate ora a stendere uno strato di colla uniforme sul retro di ogni elemento ritagliato. Aiutatevi con un pennello e ricordate di appoggiare sempre le strisce di carta o stoffa su di un foglio di giornale, in modo da proteggere il piano di lavoro.

A questo punto potete procedere con l'incollaggio delle strisce: incominciate foderando il fronte del cassetto, poi passate ai laterali ed infine allo ‘schienale’, avendo cura che l'inizio di ogni nuova striscia si sovrapponga alla fine della precedente. Rivestite per ultimo il fondo (che dovrà essere invece tagliato a misura), facendo attenzione a non lasciare pieghe o bolle d’aria. Partite quindi da un angolo e man mano che stendete la carta o la stoffa esercitate una leggera pressione con il palmo della mano, così da far fuoriuscire l’aria. Nel caso in cui dovessero comunque formarsi delle piccole bollicine, procedete bucandole con uno spillo ed appiattendole con cura per mezzo della semplice pressione delle dita. Prima di riporvi indumenti e biancheria, lasciate infine asciugare il cassetto all’aria per una giornata.

gpt native-bottom-foglia-ros
gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0