1 5

Come pulire e lucidare i mobili in legno

/pictures/2018/04/06/come-pulire-e-lucidare-i-mobili-in-legno-864179632[1996]x[833]780x325.jpeg iStock
Tavoli e mobili in legno tendono a perdere brillantezza, è quindi necessario pulire regolarmente le superfici: vediamo come lucidare i mobili in legno con soluzioni naturali ed eco-sostenibili

Come lucidare i mobili in legno

Seppur resistenti, mobili e tavoli in legno tendono a perdere brillantezza a causa dell’usura e dell’azione del tempo. Affinché restino belli a lungo e se non volete cambiare l'arredamento della vostra casa, è quindi necessario pulire e lucidare regolarmente le superfici, possibilmente utilizzando prodotti naturali, non eccessivamente aggressivi, che altrimenti rischierebbero, sul lungo tempo, di rovinare la finitura. Le soluzioni naturali sono inoltre eco-sostenibili e quindi consigliabili non solo perché delicate ed efficaci, ma anche per il basso impatto ambientale che producono.

Prima di iniziare a lucidare i mobili in legno, dovrete tuttavia procedere con un’accurata operazione di pulizia, in modo da rimuovere dalle superfici ogni traccia di sporcizia o polvere. Una volta che il mobile risulterà perfettamente ripulito, potrete quindi decidere quale metodo di lucidatura utilizzare.

Come restaurare un tavolo di legno

Tra i prodotti naturali più diffusi citiamo:

  • Trementina
    Prodotto vegetale oleoso estratto delle piante appartenenti alla famiglia delle conifere, come pino, abete, larice e peccio. La trementina è perfetta per proteggere e lucidare il legno poiché crea un leggero strato protettivo sulle superfici.
  • Cera d'api
    Da sempre considerata uno dei prodotti naturali più efficaci per la cura dei mobili, la cera d’api altro non è che una secrezione prodotta dalle Api mellifere e da queste utilizzata per costruire la struttura interna dell’alveare. Utilizzata dopo un’accurata pulizia, crea un velo protettivo in grado di preservare le superfici dei mobili da graffi e polvere, lasciandole impermeabili e lisce al tatto. Una soluzione di grande efficacia è poi rappresentata dalla combinazione di cera d'api ed essenza di trementina: sciogliete in un pentolino 50 gr di cera d'api grattugiata, quindi unite 50-60 ml di essenza di trementina ed applicate con un morbido panno in microfibra.
  • Cera di carnauba
    Utilizzata sia nell’industria alimentare, che per lucidare mobili e la carrozzeria delle auto, questa cera si ricava dalle foglie della Copernicia prunifera (o palma carnauba). Spesso viene mescolata alla cera d’api per aumentare l’effetto lucido.
  • Gommalacca
    Derivata dalle secrezioni organiche dell’insetto Kerria (tipico delle foreste di Assam e Thailandia), la gommalacca va applicata a pennello, per poi procedere con la rifinitura a tampone.

Un’altra diffusa tecnica per lucidare i mobili di legno prevede poi l’impiego del noto OLIO ROSSO, prodotto di origine vegetale particolarmente indicato se si desidera intensificare il tono cromatico del legno. A differenza delle cere, l’olio rosso non forma infatti una patina protettiva, ma penetra nelle fibre del legno ravvivandone le colorazioni e conferendo tonalità calde e piacevoli. Spesso impiegato come lubrificante per far scivolare il tampone nella lucidatura a spirito e gommalacca, l’olio rosso lucida, nutre e rigenerare le superfici, riduce i danni da calore e minimizzando i graffi. E’ possibile versarlo direttamente sulle superfici, per poi immediatamente ‘tirarlo’ con un panno in morbida lana.

Altre soluzioni naturali per lucidare i mobili di legno senza timore di rovinarli sono costituite da:

  • Olio di mandorle e aceto bianco
    La combinazione ideale per lucidare mobili non proprio in perfetto stato e al tempo stesso proteggerne le superfici. Basterà mescolare 250 gr di olio di mandorle con 50-60 ml di aceto bianco ed applicare il prodotto.
  • Olio d'oliva e limone
    Una combinazione perfetta per pulire e allo tesso tempo lucidare i mobili. Emulsionate i due prodotti (in uguale quantità) fino ad ottenere un liquido denso e fluido allo stesso tempo. Applicate infine il prodotto con un panno in cotone o microfibra.
  • Olio di lino
    Non adatto alla pulizia ordinaria, poiché molto denso, ma perfetto per una sporadica lucidatura dei mobili in legno. Riscaldate 150 gr di olio di lino e mescolatelo con circa 50 gr di essenza di trementina. Stendete quindi il composto con l'aiuto di un panno, in modo da coprire in maniera uniforme tutte le superfici.
gpt skin_mobile-ros-0