1 5

Muschio per il presepe: come raccoglierlo e essiccarlo

Come raccogliere ed essiccare il muschio per il presepe da utilizzare per decorare la parte attorno alla capanna dove sistemeremo i pastorelli

Muschio per il presepe

A Natale in ogni casa fanno la comparsa gli addobbi. Oltre al classico albero di Natale, certamente il presepe  in casa rappresenta una delle decorazioni maggiormente amate dagli italiani per il periodo delle Festività. Chi è dedito al fai da te, vive inoltre il momento dell’assemblaggio del presepe come un appuntamento imprescindibile, quasi avvolto da un’aura di sacralità: anno dopo anno si costruiscono infatti nuovi elementi e si studiano soluzioni in grado di conferire a questo piccolo scorcio suggestivo maggiore fascino e realismo. Si decide come fare le montagne, i laghetti, i ruscelli. L’utilizzo di materiali naturali è certamente uno degli stratagemmi più utilizzati negli ultimi anni. Se anche voi siete amanti della tradizione, ecco dunque come raccogliere ed essiccare il muschio per rendere il vostro presepe ancor più incantevole.

Premettiamo che in molte zone d’Italia il muschio è considerato una specie protetta e quindi soggetta a divieto di raccolta, esattamente come le piante di Natale quali agrifoglio, pungitopo e vischio. Per evitare di incappare in multe e arrecare danno alla natura, meglio quindi documentarsi sulle leggi in vigore nella propria zona prima di avventurarsi nei boschi alla ricerca di materiali per le decorazioni natalizie. La buona notizia è invece che non è affatto raro trovare deliziosi cuscinetti di muschio su rocce e tronchi di giardini privati.

Domandate quindi ad amici e parenti, ed una volta individuata una zona di raccolta ‘sicura’, armatevi di raschietto ed iniziate l’operazione sollevando con delicatezza un lato del cuscinetto.

Come raccogliere il muschio

Spingete lentamente il raschietto in avanti e staccate così il muschio dalla superficie su cui è cresciuto. Rimuovetelo in pezzi più grandi possibile, aiutandovi, all’occorrenza, anche con un piccolo rastrello. Una volta prelevato, portatelo a casa e stendete uno strato di nylon nel luogo prescelto per il presepe. Cospargete quindi la superficie con uno strato sottile di terriccio ed uno di ghiaia, in modo da creare un substrato adeguato a mantenere il vostro muschio verde e rigoglioso per tutto il periodo delle festività. Adagiatevi infine il muschio e ricordatevi di vaporizzarlo quotidianamente per mantenere l’umidità di cui necessita.

Come essiccare il muschio per il presepe

Se intendete invece essiccare il muschio, così da poterlo utilizzare anche l’anno successivo, adagiatelo su della carta e rimuovete l’umidità residua esercitando una leggera pressione con il palmo delle mani. Lasciatelo infine essiccare all’aria posizionandolo su una superficie piana, in un locale asciutto, fresco e dove circoli bene l'aria. In alternativa, potete utilizzare il metodo dell’essiccazione in scatola: lasciate seccare il muschio per un paio di giorni su fogli di giornale, quindi riponetelo in scatole di cartone (per esempio quelle delle scarpe) dividendo i vari strati con fogli di giornale accartocciati.

/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0