gpt
gpt strip1_gpt-ros-0-0
gpt skin_web-ros-0-0
1 5

Costume di Carnevale da Pennywise di IT: come farlo

/pictures/2018/01/16/costume-di-carnevale-da-pennywise-di-it-come-farlo-3021743149[4874]x[2037]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros-0
Come realizzare il costume di Carnevale da Pennywise, il paurosissimo pagliaccio di IT inventato da Stephen King e riportato sullo schermo da Andres Muschietti

Costume Pennywise di IT Carnevale 2019

Pennywise è il principale antagonista del romanzo It, pubblicato da Stephen King nel 1986 e riadattato per il piccolo schermo nella celeberrima miniserie televisiva di due puntate del 1990. Giunto infine nelle sale cinematografiche nel 2017 con il film IT di Andres Muschietti, il personaggio di Pennywise/It ha segnato in maniera indelebile l'immaginario collettivo di ormai due generazioni, rientrando tra i personaggi più amati e temuti di sempre.

Complice l’uscita dell’attesissimo remake, il costume da Pennywise è stato uno dei più ricercati lo scorso Halloween e siamo certi che anche a Carnevale scorgeremo numerosi volti dal trucco terrificante. Il segreto per distinguersi fra tutti i costumi di Carnevale? Naturalmente realizzare con costume da Pennywise fai da te, curato in ogni minimo particolare!

Per questo costume ispirato a personaggi famosi l’idea di base è quella di partire da un paio di pantaloni, una camicia oversize in stile pirata ed un gilet, tutti rigorosamente bianchi. Avrete quindi bisogno di un gomitolo di lana rossa per realizzare i pon pon da applicare sul davanti e sulla punta delle scarpe e di un vecchio lenzuolo con cui andrete a dar vita a tutti gli ornamenti. Naturalmente il costume da Pennywise può essere acquistato già pronto, sia nei negozi specializzati, che su internet, ma realizzare questa maschera di Carnevale fai da te vi darà la possibilità di ottenere un prodotto assolutamente unico ed originale, realizzato con cura e precisione; senza contare il notevole risparmio economico e la soddisfazione che vi darà una volta ultimato! Armatevi quindi di ago e filo, tanta fantasia ed un pizzico di pazienza e date vita a questo costume fai da te!

Costume di Carnevale da Lamù o da Sailor Moon

Per prima cosa vi consigliamo di trattare tutti i tessuti con la tecnica di invecchiamento realizzata grazie alle bustine da tè, in modo che il bianco non risulti troppo acceso. Una volta terminata questa operazione, fate indossare gli indumenti base al destinatario del costume: chiudete la camicia e sovrapponetevi il gilet, quindi fate calzare anche i pantaloni. Fate ora un passo indietro ed osservate l’insieme. Utilizzando forbici, spilli e rapide imbastiture, iniziate ora a dar forma al costume vero e proprio: arricciate la camicia e realizzate le maniche a sbuffo, quindi tagliate una strisciolina di tessuto dal lenzuolo e cominciate ad avvolgervi gli avambracci, fino ad arrivare ai polsi, ove andrete invece ad applicare dei volant sovrapposti, in modo da ottenere volume e movimento. Con una seconda striscia di tessuto create ora una cinturina che segni il punto vita e dalla quale partiranno due balze sovrapposte a creare un ‘effetto gonna’. Infine tagliate le gambe dei pantaloni a metà polpaccio e procedete come avete fatto per le maniche della camicia. Realizzate ora 5 pon pon rossi e il caratteristico colletto a gorgiera.

Quando tutti gli elementi del costume saranno pronti, passate alla fase di assemblaggio e rifinitura, avendo cura di posizionare correttamente le cuciture ornamentali e di realizzare dettagli quanto più somiglianti a quelli del costume originale. Naturalmente, aiutatevi sempre tenendo vicino a voi un’immagine dell’abito cui vi state ispirando. Per quanto riguarda infine le scarpe, selezionate un modello quanto più simile a quello indossato da Pennywise e adattatelo utilizzando pennarelli per stoffa o bombolette spry colorate. Con un punto di colla a caldo, applicate infine i pon pon rossi sia sul gilet che sulla punta delle calzature.
Terminato il costume vero e proprio, l’attenzione andrà infine rivolta alla parrucca ed al make-up, che si dovrà concentrare sull’incarnato pallidissimo, con occhi e bocca messi invece in forte risalto.

gpt