gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Come trasformare un vecchio baule in un armadio o in libreria

Scopri come ricavare un armadio o una piccola libreria riciclando creativamente un vecchio baule che non utilizzi più ma che è ancora in buone condizioni

Come trasformare un vecchio baule in un armadio o in libreria

Per secoli compagni insostituibili per i viaggiatori di tutto il mondo, i vecchi bauli sopravvissuti all’usura del tempo giacciono oggi inutilizzati in cantine e solai polverosi. Se tuttavia avete la fortuna di possederne uno, sappiate che avete tra le mani un pezzo di grande valore, che non aspetta altro se non essere restaurato e tornare a far bella mostra di sé, non nella stiva di una nave, bensì tra le mura domestiche! Di gran moda fino agli anni ’30 del Novecento, i bauli stanno infatti tornando a stimolare la fantasia di importanti case di moda e rinomati designer, che ne hanno reinterpretato l’essenza in chiave moderna, senza tuttavia alterare il loro fascino secolare.

I film sulla moda e le cabine armadio da sogno

Ecco dunque come restaurare un vecchio baule con il fai da te e trasformarlo in armadio o libreria. Per prima cosa dovrete sottoporre il vostro baule ad un trattamento antitarlo; chiudete quindi i fori più visibili con stucco e spatola (una goccia di mordente renderà l’intervento praticamente invisibile). Utilizzando appositi prodotti, procedete ora con la sverniciatura di eventuali parti metalliche e dei listelli in legno, che andranno in seguito levigati. Per quanto riguarda invece il rivestimento esterno, appositamente ideato per resistere a lunghi viaggi e alle intemperie, è di solito sufficientemente resistente da sopportare una pulizia energica (da eseguirsi con spazzole a setole di nylon) finalizzata a rimuovere ogni traccia di incrostazione e sudiciume. Con un paio di mani di vernice all’acqua avremo quindi terminato la fase di restauro vera e propria.

Riportato al suo antico splendore, è il momento di conferire al vostro baule una nuova destinazione d’uso. Le sue dimensioni lo rendono ad esempio ideale per essere inserito in una cameretta per bambini, come guardaroba, oppure per farne un’originale libreria, che certamente troverà spazio anche nelle abitazioni più piccole.

Per prima cosa mettete in posizione verticale il vostro baule (in modo che si apra come un libro, per intenderci) e prendete le misure dello spazio interno da esso offerto (coperchio incluso); quindi decidete come intendete organizzare tale spazio: nel caso di una libreria potrete semplicemente inserire delle mensole, mentre se intendete trasformarlo in un armadio potreste considerate l’opzione di creare ripiani, appendervi un piccolo specchio e predisporre un bastone appendi camicie. Per i più abili nel fai da te, esiste infine l’opzione di creare veri e propri cassetti dove riporre la biancheria.

Procedete a questo punto realizzando uno schizzo su carta e acquistate tutto il necessario per attrezzare l’interno del vostro vecchio baule, oltre a 6 rotelle che vi consentiranno non solo di spostare, all’occorrenza, il vostro armadio, ma anche di conferirgli stabilità nel momento in cui si va ad aprire la pesante anta.

Solitamente l’interno dei bauli è rivestito in legno resistente; quindi attrezzatevi con viti, chiodi e martello per realizzare scompartimenti e fissare i ripiani. A questo punto non dovrete far altro che tagliare qualche asse legno in misura (o farvele tagliare, se preferite), dipingerle del colore che più vi piace ed assemblarle all’interno del baule per creare lo spazio necessario a riporre indumenti, sciarpe, cappelli, scarpe, o, più semplicemente i vostri libri preferiti e qualche elemento di oggettistica. Avvitate infine 4 ruote sul fondo del baule e due sull’anta.

gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0