1 5

Cosa fare a Firenze: guida ai negozi e ai locali cool

/pictures/2017/08/01/cosa-fare-a-firenze-guida-ai-negozi-e-ai-locali-cool-3556615471[975]x[407]780x325.jpeg Shutterstock
Cosa fare a Firenze, tante idee per godere della città medicea fra shopping, musei e locali cool dove mangiare e ascoltare musica dal vivo

Firenze: guida ai negozi e ai locali cool

Firenze “la bella”. E’ così chiamata per la sua magnificenza. Culla del rinascimento, dell’arte, dai tesori nascosti nel suo museo più importante Gli Uffizi, e della moda. Sono molte le “Maison” nate qui, come Gucci e Ferragamo che hanno vestito e fatto sognare tutte le donne del mondo. Per le fashion victim fermarsi in questa splendida città toscana, capitale della creatività, dalla tradizione sartoriale e dai tessuti ricercati, è un imperativo morale.

Giovani hippies dai look studiati e ragazze dai capi unici, firmati o realizzati da nuovi stilisti, passeggiano nella città dei Medici. Passato, presente e futuro si intrecciano in questo meraviglioso luogo dove fare shopping e divertirsi, anche solo per un week end a Firenze.

Villa Rondinelli a San Domenico di Fiesole dove è nato il Garden Design italiano

Locali più cool a Firenze

Intensa e speciale, Firenze ha un carattere forte. Girare tra le sue vie, gli antichi palazzi e le ville nobilissime è un vero piacere per gli occhi. Mentre appena per saziare l’appetito basta fermarsi all’Enoteca Pinchiorri (Via Ghibellina, 87), che sotto la regia attenta della padrona di casa, madame Annie Féolde, propone un menù ricercato, creativo e con una cantina eccellente tra vini italiani e francesi che le ha fatto conquistare 3 stelle Michelin.

E dopo un ottimo pranzo potrete sorseggiare un caffè dall’aroma speciale da Ditta Artigianale (Via dei Neri 32/R,) dall’ambiente in stile anni Cinquanta propone addirittura una carta dedicata solo al caffè. Altrimenti il consiglio è di sedervi in uno dei Caffè storici di Firenze per rivivere le atmosfere e l’anima colta di questa città. Giubbe Rosse (Piazza della Repubblica) è un’istituzione. E’ il caffè letterario per eccellenza che agli inizi del Novecento divenne la dimora fissa dei Futuristi. Da Montale e Pratolini, tutti sono passati da qui. Mentre dall’altra parte della piazza, elegante e austero, c’è Gilli dallo stile liberty e chic che dal lontano 1733 è il salotto buono di Firenze. Assaporate una cioccolata calda sul bancone in legno decorato da bronzi e realizzato dalla famosa bottega di Coppedè. Sempre in Piazza delle Repubblica, troverete anche Caffè Paszkowsky, nato nel 1846 come birreria poi si è trasformato in caffè-concerto, dove ascoltare la musica di un pianoforte dalla mattina a notte fonda.

E poi non rinunciate al gelato della storica Gelateria Vivoli (Via Isola delle Stinche), la più famosa, gustosa e antica della città. Mentre per uno spuntino a base di schiacciate ripiene all'Antico Vinaio, in via de’ Neri, troverete un luogo dove i panini non sono semplici panini. L’Antico Vinaio è il Bengodi fiorentino, e da poco ha anche aperto, viste le interminabili file di persone, una nuova trattoria al numero 76 Osteria L’antico Vinaio Atto III,  come il fiorentino film Amici Miei.

Dall'inusuale insegna rosa Betty Boop (Piazza del Duomo 5/r ) è uno spazio dall’atmosfera molto particolare, dove fermarsi a leggere, sorseggiare da bere e rilassarsi ascoltando musica. Terminate la vostra serata fiorentina al Jazz club (Via Nuova de' Caccini, 3), in pieno centro storico, tra Piazza Santa Croce e Piazza del Duomo stile semplice, luce soffusa e musica dal vivo. Sul palco si alternano tutte le sere artisti che arrivano da tutte le parti del mondo con jam sessions uniche. Ma se amate il rock Virgin Rock Pub (Via dell'Agnolo, 78r) ne è il tempio. Le pareti sono ricoperte di foto con artisti famosi, copertine di album e strumenti, tra una fresca birra e la musica potete scatenarvi liberamente.

Nel quartiere di San Frediano, c’è da scoprire, invece, il caratteristico di là d'Arno (Borgo San Frediano, 17). Dallo stile minimal, con pareti e sedie in legno ottenute da bancali, offre serate di musica live che spaziano dal jazz al rock, dal blues fino ai dj set. Sempre in zona c’è, dall’atmosfera calda ed accogliente, anche La Citè (Borgo San Frediano, 20). Arredato interamente con scaffali pieni di libri e poltrone comode si può ascoltare ogni genere musicale live da quello folk, e blues, al soul passando per l’R&B e il gospel, sorseggiando un drink.

Molto più di un live club: Il Combo di via Mannelli 2 è anche una sala prove, di registrazione, spazio per eventi culturali e spettacoli teatrali e tanta musica rock, reggae, e swing. E quando si parla di "musica dal vivo a Firenze" non si può non ricordare il Tender (Via Luigi Alamanni) che ha portato in città i nomi emergenti della musica indie italiana e non. Oltre ai live, serate dj set electro, rock, indie e underground.

Dove fare Shopping a Firenze

Nelle sue botteghe nascoste si dipingevano opere di artisti geniali che oggi impreziosiscono musei di tutto il mondo e che hanno cambiato per sempre la storia dell’arte. Ogni vicolo, piazza, palazzo e ponte vi parlano d'arte, di letteratura, storia e di un amore per la Città. Passeggiando nella lussuosa Via Tornabuoni (a due passi dal Duomo), che con via della Vigna Nuova e via Strozzi compone il triangolo del lusso, si trovano numerosi negozi di abbigliamento. Accanto alle fiorentine Ferragamo, Emilio Pucci, Gucci, Scervino, Cavalli e Stefano Ricci ci sono tutti i principali big della moda mondiale con le loro collezione e gli eleganti accessori. Qui troviamo la creme della moda come: la boutique dello stilista francese Yves Saint Laurent, mentre in piazza Antinori c’è Hermes e Louis Vuitton è di fronte al Palazzo Strozzi. Dolce & Gabbana è in via degli Strozzi, Valentino in via Tosinghi, La Perla in via della Vigna Nuova. Lo showroom di Emilio Pucci, noto per gli abiti stampati e colorati in stile anni sessanta, si trova in via de’ Tornabuoni.

Le vere appassionate del fashion non possono perdersi una visita a Palazzo Pitti e al Museo Ferragamo (Palazzo Spini Feroni, Piazza di Santa Trinita, 5/R,) per conoscere la storia e il lavoro creativo di Salvatore Ferragamo e del suo impero. Nella collezione permanente anche le scarpe create per le star come Marilyn Monroe e Greta Garbo.

E poi tra le stradine fiorentine continuano a nascere piccoli e grandi brand firmati da giovani stilisti che tentano la strada del successo e tanti shop con abiti e accessori di ottima fattura dove comprare quello che non ti aspetti. In via Romana, zona piazza Pitti, troverete L’abito che… vorrei, un atelier fatto interamente “made in Florence”. Qualità e il valore unico dell'oggetto artigianale sono il must della sua stilista Giuliana Becattini, firma del brand. I capi unici vengono realizzati su misura con materie naturali e di alta qualità.

Dalle linee essenziali e dall’ottima manifattura nella Boutique Nadine in via dei Benci (zona Santa Croce), si trovano modelli particolari da ammirare in un spazio dallo stile shabby. Sbirciate l’angolo del vintage per trovare pezzi di firme storiche della moda italiana. Originali nel taglio, ma dall’anima retrò e con un tocco old e dettagli originali, sono i capi di Midinette (zona Santa Maria Novella).

Alla Casa dei Tessuti (in via de’ Pecori) si possono acquistare pregiate stoffe fatte a mano, sete e tessuti d’epoca. Da non perdere le pelletterie nel centro storico. La zona intorno a Piazza Santa Croce è piena di negozi, di laboratori e proprio nel chiostro della chiesa ha sede la prestigiosa Scuola del Cuoio. Borse di qualità, cinture e giacche in pelle si trovano anche al famoso mercato di San Lorenzo e sulle bancherelle in via Pellicceria. Mentre se volete comprare dei guanti in pelle di qualità c’è Madova (Via de' Guicciardini, 1/r) uno dei più antichi e migliori di Firenze. Poi passeggiate sul Ponte Vecchio, il ponte più famoso della città sull’Arno, vi darà la possibilità di guardare le sue tante caratteristiche botteghe orafe e acquistare un gioiellino, specialmente se siete in compagnia della dolce metà.

Le mini guide di PianetaDonna

gpt skin_mobile-moda-0