1 5

Milano: shopping e locali da non perdersi se trascorri il weekend in città

/pictures/2017/06/20/week-end-cool-milano-323498300[979]x[407]780x325.jpeg Shutterstock
Cosa si può fare in un weekend a Milano? Indirizzi di negozi cool, ristoranti gourmet e locali trendy da provare nel capoluogo meneghino

Cosa fare a Milano

Milano è una città tutta da scoprire. Con il suoi luoghi nascosti, le sue meraviglie architettoniche e la sua innata eleganza che l’hanno resa in poco tempo non solo la capitale della Moda, del lusso e dello shopping. E se è vero che è sinonimo di business e della borsa è altrettanto vero che Milano offre moltissimo per divertirsi. E tra un drink, un happy hour e un giro tra la gente sempre per le vie dove comprare di tutto e di più, venire nella ricca città lombarda è una tappa ormai obbligatoria, almeno per un week-end.

Milano: Shopping cool

Corso Buenos Aires con i suoi numerosi negozi, siamo sui 350, è spesso paragonata alla Fifth Avenue di New York. Parte da Piazza Oberdan e arriva fino a Piazzale Loreto. Qui è l’apoteosi del fashion business dove trovare brand dallo stile più casual, oltre ai colossi del low-cost come Zara , Promod e Desigual, ai negozi con gli oggetti d’arredamento moderno come Kasanova a quello orientale come Muji, ma anche libri come la storica Libreria del Corso, fast-food e bistrot come Princi (Corso Venezia, 21), per una pausa sfiziosa, fra una vetrina e l’altra.

Per scoprire un pezzo di storia di Milano consigliamo L’antica Cappelleria Mutinelli, in Corso Buenos Aires 5. Fondata nel 1888, propone cappelli e berretti di ogni stile e forma, sia per uomo sia per donna. De Bernardi, al numero civico 49, dove dietro al bancone old style troverete, calze, lingerie, guanti e cappelli molto ricercati e delle migliori marche, per concludere con un salto da La Stilografica, al numero 53, una bottega dagli interni in legno, con ampie vetrine che custodiscono penne a sfera, roller, stilografiche, perfetta per chi vuole portarsi a casa un oggetto prezioso. Fermatevi poi a gustare i frullati di frutta fresca, ricercati e creativi da Viel al numero 5. E poi alzate gli occhi, al numero 66, e non perdetevi la bellissima Casa Centenaria, un palazzina in stile liberty costruita nel 1907 dall’architetto Giovan Battista Bossi.

Spostatevi poi verso il centro, il cuore pulsante della città meneghina. Prima tappa obbligata è il Quadrilatero della moda, chiuso tra quattro strade, Via Montenapoleone, Via Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia, il celebre quartiere dove rimanere a bocca aperta, per cotanta bellezza. Qui ci sono tutte le grandi firme: Valentino, Dolce & Gabbana, Armani, Versace, Fendi, Tiffany, Bottega Veneta, Chanel, Bulgari, Cartier, Gucci, Gianfranco Ferrè, Prada. Ma anche negozi del lusso, gioiellerie e gli show room degli stilisti. Passeggiare per queste vie, ma anche per le viuzze interne, guardare le vetrine, entrare nelle boutique e misurate capi, dai modelli particolari dai tessuti e fantasie ricercate, è un’esperienza sublime. Dopo Piazza San Babila percorrete Corso Vittorio Emanuele II ed entrate a La Rinascente di Piazza Duomo con i suoi 11 piani è il Bengodi della bellezza. Qui troverete dai cosmetici agli accessori per la casa, all’abbigliamento casual a quello elegante, mentre al settimo piano, con vista sulle guglie del Duomo, c’è il ristorante, il Maio Restaurant dove poter gustare ottimi piatti. E per le beauty addict l'Excelsior Milano, è l’altra mecca in fatto di fashion e design. Da non perdere, sempre in Corso Vittorio Emanuele anche Kilofascion un negozio dove i capi d’abbigliamento di grandi marchi vengono venduti a seconda del peso.

Poi superato il Duomo, prendete Via Torino, la via dello shopping giovane, ed entrate in tutti i negozi di abbigliamento trendy. Tra una vetrina e l’altra, fate una visita alla deliziosa chiesetta di Santa Maria in San Satiro, un capolavoro rinascimentale del Bramante, e se siete appassioniate di dolci, non saltate al numero 61, OD Store, un outlet dolciario dove vi sentirete come Willy Wonka.

Brera

Segnatevi altri indirizzi imperdibili. La zona Brera è ricca di negozi di design, di accessori e boutique dove trovare vestiti fatti a mano, firmati da nuovi stilisti, ma anche deliziosi abiti vintage di qualità come quelli di Cavalli e Nastri che offre una selezione di modelli dagli anni '20 a oggi, e bijoux d'epoca irresistibili. Oppure il Brera Bau House, una vera boutique per gli amici a quattro zampe, con abbigliamento, cibi bio e accessori. Mentre al numero 23 è d’obbligo un salto da L’Olfattorio – Bar à Parfum, un negozio dove farsi confezionare fragranze su misura e trovare profumi delle grandi maison. Altra tappa è Radetzky, in Corso Garibaldi 105, per assaporare un aperitivo che vi farà immergere nelle atmosfere anni ’80, tipiche della Milano da Bere. Qui troverete Les Amis con una vetrina di raffinate scarpe di qualsiasi forma, colore e stile. Entrate da Midali, con i suoi capi dalle linee ampie e poi in P.zza XXV Aprile 12, è d’obbligo uno stop all’insegna della tecnologia e non solo da HighTech, nato nella palazzina costruita negli ultimi anni dell’Ottocento che ospitava la fabbrica d’inchiostri del Corriere della Sera. Dentro questi spazi che conservano l’atmosfera industriale originaria troverete una vasta offerta di arredamento, oggettistica, accessori moda e casalinghi. Siete così arrivati anche da Eataly, tanta confusione e una notevole scelta di prodotti enogastronomici. Un giro al suo interno è d’obbligo come anch una pausa pranzo all’hamburgheria.

Da non mancare nello shopping tour milanese Via Como, alias un piccolo salotto di grandi firme, localini dove bere e mangiare. In questa via troverete i preziosi capi del concept store 10 Corso Como di Carla Sozzani, sorella dell’indimenticata Franca direttrice di “Vogue”. Un po’ boutique, un po’ caffè, un po’ galleria d’arte, questo palazzina è una sorta di paradiso dallo stile unico. Al suo interno troverete capi e accessori di Marc Jacobs, Jimmy Choo, Azzedine Alaia, Courrège, Alexander McQueen e capi disegnati da stilisti emergenti. Poi ci sono sempre mostre fotografiche da vedere e ogni anno ospita il World Press Photo. Mentre la terrazza è perfetta per una magica sosta senza stress e nel magico cortile all’interno è possibile gustare un brunch.

I Navigli milanesi

In fondo a Via Torino inizia Via Cesare Correnti che diventa poi Corso Genova, dove troverete la boutique Biffi, qui i nomi più conosciuti sono affiancati da designer emergenti, arrivate ai Navigli, un altro dei numerosi quartieri per uno shopping, questa volta vintage. Aggiratevi tra vestiti, borse, dischi in vinile e scarpe. Fate esplodere la curiosità con la ricerca del capo o di un oggetto che possa sorprendervi. La zona dei Navigli è affollata di negozi vintage, di abbigliamento molto casual in stile Anni ’70 e ’80 anche di antiquari, atelier, botteghe e laboratori d’arte tra cortili interni tutti da esplorare dove il tempo sembra essersi fermato. Da non perdere i due splendidi mercati: la Fiera di Senigallia, vicina alla Stazione di Porta Geneva, e il Mercatone dell’Antiquariato sulle sponde del Naviglio Grande.

I locali più belli per prendere l’aperitivo a Milano

Dai bar monotematici a quelli extra lusso, il cocktail è un rituale che non solo precede o segue la cena ma un appuntamento immancabile. Milano è la città degli aperitivi per eccellenza e un buon aperitivo lo si trova in tutte le zone e per tutti i gusti. Un buon posto per iniziare è da Frank (Via Lecco, 1), un lounge bar in zona Porta Venezia che propone una grande scelta di vini da sorseggiare ascoltando musica ricercata. Da segnalare anche le ottime colazioni, rigorosamente con le più elaborate e gustose brioche. Mentre tra le vie del Quadrilatero c'è il Bar Martini, collocato all'interno della boutique di Dolce & Gabbana.

E sempre rimanendo in tema fashion al settimo piano dell’Armani Hotel (Via Manzioni, 31) c’è un raffinato ristorante con vista sulla città dove mangiare e bere a tutte le ore fantastici cocktails. Mentre per chi ama piatti ricercati e dal sapore unico, bisogna fermarsi da Carlo e Camilla in Segheria (Via Giuseppe Meda, 24) dove troverete un menù mediterraneo approvato dal più amato cuoco stellato in circolazione. Qui un unico tavolo accoglie tutti gli ospiti venuti per cenare con i piatti selezionati dallo chef Cracco. Mentre potrete assistere a concerti live e performance artistiche sorseggiando un cocktail da Le Biciclette (Via Giovanni Battista Torti, 1). Se poi volete scatenarmi in vista ecco il più famoso locale, dove sono passati tutti i VIP dai calciatori alle star internazionali l'Hollywood: questa discoteca vi farà ballare fino all'alba. Ambiente unico, cocktail sublimi accompagnati da leccornie deliziose, invece, al Botanical Club (Via Pastrengo, 11) una new entry della capitale meneghina che in poco tempo è già diventato tra i locali più cool e mette d’accordo un po’ tutti. Si può respirare la vera atmosfera milanese alla celeberrima Pasticceria Marchesi (Corso Vittorio Emanuele II)  che, oltre ad offrire meravigliosi interni in marmo verde e pareti in jacquard floreale, offre anche un aperitivo delizioso con vista sulla galleria più famosa di Milano. Tappa obbligata poi è ai Navigli, fascinosa zona che ospita alcuni fra i migliori cocktail bar della città. Capetown in Via Vigevano, 3  è un luogo di ritrovo di giovani milanesi, stranieri e creativi grazie e con quell’aria un po’ radical chic, sorseggiando una birra potrete chiacchierare in tranquillità.  Poi fate un salto nella nuova Milano, Isola zona moderna con tutti i suoi locali e bistro che nascondono piccole grandi eccellenze italiane, celate fra cortili interni ed ex aree industriali. Per i palati più esigenti vi consigliamo Capra e Cavoli (Via Pastrengo, 18), dalla impronta vegetariana, vegana e vini biologici. Per godersi un momento davvero piacevole sedetevi nei tavolini fuori con un calice in mano di fresco vino da Fioraio Bianchi Caffè (Via Montebello, 7). Un posto unico, un fioraio-caffè dove le orchidee e altre piante sono sparse ovunque. Un altro posto perfetto per prepararsi alla cena, è la piccola enoteca con cucina Il Gusto di Virdis ( Via Piero della Francesca, 38) qui è possibile chiacchierare di fronte ad un calice di ottimo vino con un ex campione di calcio del Milan Pietro Paolo Virdis, proprietario e anche barman per poi assaporare i piatti sardi cucinati da sua moglie.

Le mini guide di PianetaDonna

gpt skin_mobile-moda-0