1 5

Hanami in Italia 2019: ammirare la fioritura dei ciliegi come in Giappone

/pictures/2017/03/29/hanami-in-italia-ammirare-gli-alberi-in-fiore-come-in-giappone-3950366431[2973]x[1237]1200x500.jpeg Shutterstock
Hanami in Italia 2019. Tutte le informazioni su una delle più scenografiche usanze orientali: l'arte di ammirare i ciliegi in fiore. Contemplazione, condivisione e leggenda per una grande festa che celebra la primavera

Hanami in Italia 2019

Hanami: una lunga distesa rosa, che sprigiona profumi e leggende. Fiori di ciliegio che sbocciano, il tempo che sembra rallentare. Con l'arrivo della primavera alcune particolari località del Giappone si trasformano in giardini meravigliosi.

E così fra la fine di aprile e gli inizi di maggio, le terre del Sol Levante diventano un tempio a cielo aperto, fatto di alberi e petali, dove è bello perdersi, camminare, o anche solo bere e mangiare qualcosa in compagnia nei bento box, ammirando lo spettacolo.

Fiori, piante e giardini: tutti gli appuntamenti verdi della primavera

Semplificando molto - come ogni volta che tentiamo di raccontare l'Oriente - ecco l'Hanami, letteralmente "arte di ammirare i fiori". Un nome che racchiude un particolare momento dell'anno e uno stato d'animo, che sa di sospensione e armonia. Chi ama l'Hanami può appassionarsi anche al linguaggio dei fiori.

Come celebrare l'Hanami 2019 in Italia

Sebbene si tratti di una tradizione orientale è possibile assaporare l'Hanami anche in Italia. Ecco dove:

  • a Roma, nei pressi del laghetto dell'Eur, é possibile passeggiare all'ombra di 1000 autentici ciliegi giapponesi, da fine marzo e per tutto aprile. 
  • a Vignola si tiene annualmente la Festa dei Ciliegi in Fiore, (nel 2018 dal 17 marzo all'8 aprile), una manifestazione con mercatini, attività varie e sfilata di carri
  • a Milano una collinetta artificiale alta 25 metri ricavata dai detriti della ristrutturazione dell'Hangar Bicocca della Pirelli, è diventata un parco con 800 alberi tra cui una vasta collezione di ciliegi da fiore, soprattutto della specie giapponese. Imperdibile!
  •  la Via dei Ciliegi di Scandicci (FI) è costellata di ciliegi rosa sia all'interno di giardini privati che su una collina dove si può godere del panorama all'ombra dei fiori.
  • a Novara il ciliegio vecchio di 80 anni di via Marconi ha anche un significato particolare dato che  cresce nell'area che una volta era occupata dalle fonderie Fauser. Il figlio del proprietario della fonderia aveva scoperto un nuovo metodo di produzione dell'ammoniaca che esportò in tutto il mondo e proprio per l'ammoniaca alcuni giapponesi gli donarono un ciliegio. Quando l'area fu venduta Fauser impose un unico vincolo: che l'albero non fosse mai abbattuto. Così, da 80 anni, il ciliegio annuncia l'arrivo della primavera a Novara
  • Nelle Marche a Pasquetta (e quindi nel 2018 il 2 aprile) l'evento che porta in Italia la festa giapponese dell'arrivo della primavera è Pedaso Hanami. Dalle 10 al tramonto, Pedaso (FM) diventa il regno del relax, del tè, della cultura giapponese tra kimoni ed esibizioni di varie arti marziali.  Il resort Contea dei Ciliegi si trova all'interno di un immenso parco naturale sulla collina “Monte Serrone”, e in questo magico scenario più di 2.500 ciliegi faranno da scenografia naturale all'evento.

Anche se non potete raggiungere Roma, o un altro di questi posti, con un po' di fantasia, potete celebrare il vostro Hanami. Per farlo vi basterà trovare un parco con alberi in fiore, sperare in una bella giornata e magari ricercare qualche dettaglio giapponese, come questi muffin tipici che potrete preparare e gustare all'aria aperta.

Ikebana: come si fa la composizione floreale tipica giapponese

Non vi servirà un kimono, ma basterà qualche accessorio o dettaglio che richiami i fiori di ciliegio, e non farete fatica a trovarne quest'anno visto il tripudio di stampe e fantasie floreali. Preparate qualche buon manicaretto giapponese o gustate sakura-senbei (crackers di riso a forma di fiori di ciliegia) e birra Asahi, Kirin o Sapporo. Ma soprattutto assaporate in silenzio la bellezza della fioritura e rallentate i vostri ritmi, perchè è questo il vero senso dell'Hanami

Video: dove andare per ammirare la fioritura degli alberi come in Giappone

 

Video tutorial fai da te: ciliegie all'uncinetto

Le leggende legate all'Hanami

Attorno a questo suggestivo momento dell'anno ruotano storie piene di magia. Secondo alcuni l'Hanami risale al VII secolo a.C. quando un sacerdote, chiamato En-noOzuno, piantò i primi alberi di ciliegio giapponesi e lanciò una maledizione contro chiunque avesse osato abbatterli. Altri raccontano invece che la divinità Konohana-Sakuyahime fece la sua prima apparizione terrestre impossessandosi di un albero di ciliegio con il suo spirito, e da allora i giapponesi si riuniscono in un particolare periodo dell’anno sotto i ciliegi in fiore per offrire alla dea preghiere in cambio di un raccolto ricco.

Tutorial: come realizzare la splendida bambolina giapponese all'uncinetto che vedete nella foto qui sotto

Spesso l'Hanami è citato anche per parlare del legame con l'aldilà, e diffusa è la credenza che i morti siano sepolti sotto ai ciliegi, come descritto nel racconto "Sotto i ciliegi" di Motojirō Kajii del 1925. E' poi credenza popolare che bere una bevanda in cui sia caduto un petalo sia di buon auspicio.

Come arredare casa in stile giapponese

La celebrazione dell'Hanami

La celebrazione dell'Hanami è ancora un gesto ricco di tradizione e suggestioni, anche se il turismo in qualche modo ha tentato di appropriarsi di questo evento. Non esiste un giorno preciso per celebrare l'Hanami, perchè la data della fioritura è variabile a seconda della regione e del clima, infatti l'agenzia meteo giapponese ogni anno fornisce le previsioni delle fioriture città per città, indicando quando nasceranno i primi boccioli e quando raggiungeranno il massimo splendore. Durante l'intero periodo dell'Hanami i giapponesi partono per piccoli viaggi o visitano i parchi cittadini, organizzando colorati picnic ricchi di dettagli ricercati:

  • dei teli blu portati da casa vengono stesi in terra
  • si serve birra giapponese e dango, deliziose polpette di riso accompagnate a tè verde, preparate nei 3 colori che richiamano la primavera: rosa, bianco e verde
  • i festeggiamenti iniziano col sorgere del sole e continuano fino a notte fonda. Con il buio l'hanami diventa infatti yozakura (la notte del ciliegio): per questa suggestiva festa vengono allestiti stand di cucina, si canta e si beve sake, alla luce delle tradizionali chōchin, le colorate lanterne di carta. Il vero spirito della festa, dovrebbe però rimanere quello legato alla contemplazione della natura che torna alla vita.

Come fare delle composizioni di fiori

I luoghi più belli per ammirare l'Hanami

In Giappone sono molti i posti dove è possibile godere di questo spettacolo, ma la località più famosa e amata é il Parco Maruyama a Kyoto, visitato per lo shidarezakura, il ciliegio piangente, una varietà unica al mondo. Fra gli altri posti da citare: il parco di Ueno a Tokyo, che ospita la più bella hanami della città, fra lo zoo e alcuni templi risalenti al XVII secolo; il castello di Himeji, che simboleggia la roccaforte di addestramento dei leggendari guerrieri giapponesi, espertissimi di arti marziali, e che ospita una vasta superficie alberata disposta a labirinto; il castello di Hirosaki, famoso per la festa di fiori di cilliegio. E poi ancora lo Shinjuku Gyoen, il parco di Sumida, Chidorigafuchi, il giardino botanico di Koishikawa e il parco di Inokashira, per un totale di circa 60 località 

gpt skin_mobile-moda-0